giovedì , 17 gennaio 2019
Home / Settore Giovanile Sassuolo / Primavera Sassuolo / Primavera, il lento declino dopo un avvio sprint: il resoconto fino alla sosta

Primavera, il lento declino dopo un avvio sprint: il resoconto fino alla sosta

E’ dedicato alla Primavera del Sassuolo il primo dei focus sulle squadre giovanili neroverdi, arrivate al giro di boa del campionato con la sosta natalizia. I ragazzi allenati da mister Morrone sono stati gli ultimi ad andare in vacanza, in virtù dell’impegno di domenica 23 in casa dell’Atalanta perso per 2-1 (qui l’articolo della partita).

Molte conferme dalla Berretti 2017/2018 e pochi acquisti mirati: è questa la politica adottata da Francesco Palmieri, responsabile delle giovanili neroverdi, durante la sessione di mercato estiva. Tolti gli esuberi da Bari (Manzari), Cesena (Bellucci) e Reggiana (Pellegrini), arrivati a parametro zero, gli unici innesti sono arrivati dal Pisa con il tris Bechini-Campani-Giani, sui quali c’erano molte aspettative in virtù dell’ingente investimento della società (oltre un milione di euro in totale). I fuoriquota sono soltanto due invece di tre: si tratta di Federico Viero e Aristidi Kolaj.

L’inizio di campionato è stato a dir poco soddisfacente: sei punti in due gare contro Roma (3-5) e Chievo (2-0) dell’ex Mandelli. Nelle successive partite con Inter, Sampdoria e Empoli, sono arrivati tre pareggi duri da digerire: tre rimonte subite nel recupero che, di fatto, hanno negato al Sassuolo sei punti che sembravano già presi gettando i neroverdi in un mese nerissimo, caratterizzato da tre sconfitte (Fiorentina, Juventus e Udinese) e un pareggio (Cagliari). Il 30 novembre è arrivato un netto 3-0 contro il Milan, fanalino di coda della Primavera 1, seguito da due buone prestazioni con Palermo e Napoli (1-1 in entrambi i casi) e dalla sconfitta con l’Atalanta citata in precedenza, arrivata beffardamente nei minuti di recupero.

Primavera Sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

 

La Primavera occupa il decimo posto con 15 punti, è lontana sei punti dall’Inter (ultima squadra, ad oggi, a rientrare nei play-off) e solo quattro dal Genoa (che staziona, invece, in zona play-out); si tratta di una squadra che va in rete facilmente (solo contro l’Udinese non è riuscita a segnare) e che non subisce moltissimo (settima miglior difesa a pari merito con Palermo e Chievo). Per il suo 4-3-3, Morrone si è spesso affidato al tridente Manzari-Raspadori-Kolaj, smembrato soltanto nelle ultime settimane in seguito agli infortuni del Nazionale classe 2000 e dell’attaccante albanese, mentre a centrocampo la scelta è spesso caduta su Bartoli, Ghion e Viero, con Giordano lievemente defilato; il 2001 Artioli è invece stato usato prevalentemente a partita in corso. E’ da vedere come il rientro dall’infortunio di Ahmetaj cambierà le gerarchie nella mediana neroverde. In difesa, i due centrali titolari sono Pilati e Ferraresi (con quest’ultimo fermo ai box per infortunio), mentre sulle fasce e in porta le gerarchie sono meno definite.

CAMPIONATO PRIMAVERA 1: LA CLASSIFICA

Ci sono tutti i presupposti per tornare nelle parti alte della classifica, magari evitando un finale di campionato al cardiopalma come nella scorsa stagione, quando i neroverdi si salvarono soltanto a maggio.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

Diretta Primavera Sassuolo-Torino

FINALE Primavera Sassuolo-Torino 0-3: neroverdi sconfitti

Benvenuti sulla diretta testuale di Sassuolo-Torino, quattordicesima giornata del Campionato Primavera 1. La partita è …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi