martedì , 15 ottobre 2019
Home / Calciomercato Sassuolo - Tutte le notizie di calciomercato / Sassuolo 2017/2018: quale squadra a pochi giorni dal ritiro?

Sassuolo 2017/2018: quale squadra a pochi giorni dal ritiro?

Manca ormai poco all’inizio ufficiale della stagione 2017/2018 del Sassuolo. I neroverdi si raduneranno infatti domenica 9 luglio, per iniziare il ritiro il giorno successivo agli ordini del nuovo tecnico Cristian Bucchi. Nelle scorse settimane si sono succedute, come d’abitudine, numerosissme voci di calciomercato, per lo più in uscita, che hanno indotto numerosi tifosi a lanciare l’allarme: quale sarà la squadra che vedremo in campo nel prossimo campionato? Quanti dei giocatori chiave di queste ultime stagioni lasceranno l’Emilia? Davvero si vuole puntare soltanto su giovani di prospettiva?

Al momento lasciamo parlare i fatti: oltre a mister Di Francesco l’unico giocatore ad aver lasciato effettivamente il Sassuolo è Lorenzo Pellegrini, che ha peraltro seguito il mister a Roma, senza considerare Alberto Aquilani, che ha concluso il suo prestito secco semestrale ed è rientrato a Pescara. Al di là di un Francesco Acerbi che ha dichiarato già a fine maggio di voler cambiare casacca ma che per ora non ha chiarito la propria destinazione, tutti i giocatori dati già per partenti dalla tempesta di informazioni tipica del calciomercato potebbero teoricamente essere a disposizione di Bucchi in sede di ritiro, a meno che le trattative si trasformino in contratti nel giro delle prossime ore: cosa che potrebbe accadere ad esempio per Luca Antei, che pare sempre più prossimo ad accasarsi a Benevento.

ritiro-sassuolo-2017-serie-a

 

Per questo motivo un allarmismo eccessivo è, a parere di chi scrive, ingiustificato. Il partente Acerbi è sostanzialmente già rimpiazzato da Gian Marco Ferrari, elemento che ha dimostrato la propria qualità nella scorsa stagione a Crotone; da non dimenticare le trattative che paiono in essere per assicurarsi le prestazioni di Gabriel Paletta, elemento d’esperienza che al netto di un’evitabile collezione di cartellini è reduce da una più che discreta stagione con la maglia del Milan. Il citato addio di Pellegrini rappresenta, probabilmente, la grande occasione per Stefano Sensi, che si candida prepotentemente per un posto da titolare nella linea mediana, anche in considerazione delle ancora non perfette condizioni fisiche di Simone Missiroli, reduce da un’altra stagione tormentata. L’arrivo, dunque, di un giovane centrocampista come Francesco Cassata dall’Ascoli, da far crescere e inserire gradualmente nei ritmi della Serie A com’è del resto accaduto per lo stesso Pellegrini, sistemerebbe numericamente la situazione. A centrocampo, quindi, il sostituto del nuovo centrocampsita della Roma c’è già, e proprio il Sassuolo lo ha fatto crescere nel corso della passata stagione.

D’altra parte è inutile nascondersi dietro a un dito: le voci che più preoccupano i tifosi sono quelle relative agli interessamenti per Berardi, Defrel e Politano: l’intero tridente d’attacco è nelle mire della Roma, nei primi due casi, e della Fiorentina per quel che riguarda il poliedrico esterno che ha vestito in queste stagioni la maglia numero 16. Impossibile credere che la dirigenza neroverde si possa dimostrare così poco lungimirante da far partire tutti i componenti di maggiore spessore del reparto avanzato; più probabile che si vada incontro alla partenza di uno, massimo due di questi elementi. E qui le cose si farebbero più complesse.

Leggi anche > SQUINZI APRE AL MERCATO: “VOLETE BERARDI E DEFREL? FATEVI AVANTI”

Come abbiamo avuto modo di argomentare confrontandoci con alcuni nostri lettori, le prospettive potrebbero essere differenti a seconda del giocatore che lascerà il club di Piazza Risorgimento. Qualora a partire fosse Defrel si potrebbe optare per dare fiducia a Falcinelli, di rientro dal prestito al Crotone, che si dovrebbe però contendere il posto con Matri e Iemmello; gli altri due centravanti della rosa, pur non brillando per continuità di rendimento, hanno comunque gonfiato la rete per complessive 13 volte nella scorsa stagione. Se invece fossero Berardi o Politano ad optare per altre soluzioni sarebbe irrinunciabile un acquisto di spessore sugli esterni offensivi. Ricci e Ragusa, infatti, sono indubbiamente cresciuti rispetto alle loro primissime apparizioni ma i loro margini di miglioramento paiono ancora ampi e un’ulteriore stagione all’ombra di giocatori più esperti potrebbe essere per loro la migliore soluzione.

Diego Falcinelli (foto: tuttosport)
Diego Falcinelli (foto: tuttosport)

Tutto (o molto) starà però all’abilità di mister Bucchi, che ha il non facile compito di non far rimpiangere il suo predecessore e dovrà calarsi in una nuova realtà. La stagione deve ancora iniziare e, consci di quelli che possono essere i reali obiettivi della squadra (in primis una salvezza tranquilla come lo scorso anno), è imperativo guardare con fiducia alla squadra che si presenterà in ritiro, confindando che presto qualche nuovo nome possa aggiungersi alla lista dei calciatori che faranno vivere nuove emozioni a chi ha il cuore colorato di neroverde.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo, infortunio Brignola: l’attaccante è stato operato oggi

La sfortuna perseguita Enrico Brignola: l’esterno d’attacco classe 1999, passato in prestito al Livorno nell’ultimo …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi