domenica , 24 gennaio 2021
Home / Campionato / Serie A, domenica c’è Juventus-Sassuolo: come arrivano i bianconeri al match delle 20:45

Serie A, domenica c’è Juventus-Sassuolo: come arrivano i bianconeri al match delle 20:45

La 17^ giornata di Serie A offre lo scontro tra Juventus e Sassuolo, in programma domenica 10 Gennaio alle ore 20:45. Con 30 punti, frutto di 8 vittorie, 6 pareggi e 1 sconfitta, in 15 giornate (i bianconeri devono recuperare il match con il Napoli) la squadra di Andrea Pirlo occupa il quarto posto in classifica, seguita proprio dal Sassuolo, che di punti ne ha 29. La vittoria in casa del Milan ha rilanciato le speranze di scudetto dei bianconeri che, però, devono trovare quella continuità che sino ad ora è mancata.

Leggi anche > LE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS-SASSUOLO

Nel segno di Cristiano 

Partiamo da una pillola: il primo gol, ma anche la prima doppietta,  in Serie A di Cristiano Ronaldo è stato realizzato proprio contro il Sassuolo il 16 Settembre 2018. La domanda che tutti si pongono è: ma la Juve è Cristiano Ronaldo dipendente? Se si guardano i numeri, sì. L’attaccante portoghese fino ad ora ha segnato 14 gol contribuendo per il 32% nei gol totali segnati sino ad ora dai bianconeri. Attualmente, Ronaldo, è il secondo giocatore per gol segnati in Europa, secondo solo a Lewandowski che ne ha già siglati 19, ed è anche il secondo giocatore per tiri effettuati a partita (4,8), secondo solo a Leo Messi che ha una media di 6,1. I numeri di Ronaldo, però, hanno una spiegazione. Innanzitutto, la Juventus è la prima squadra italiana per percentuale di possesso palla, circa il 57,8%, a pari merito con il Sassuolo (stessa percentuale anche per i neroverdi). I bianconeri, però, sono anche la prima squadra in Serie A per precisione dei passaggi, con una media dell’88,8%, dato che classifica la squadra piemontese al terzo posto europeo. I bianconeri sono anche la squadra che ha effettuato più passaggi corti di tutti in Serie A (555), terzo il Sassuolo con 524. Con 32 gol segnati, la squadra di Pirlo è il quinto attacco della Serie A.

Una difesa da blindare 

La fase difensiva dei bianconeri fino ad ora ha lasciato molto a desiderare. Nonostante sia la miglior difesa del campionato, 15 i gol sino ad ora incassati, spesso e volentieri la Juventus ha concesso il tiro da fuori area agli avversari. Il 24% dei tiri subiti arriva dalla zona sinistra della difesa bianconera, dato più alto della Serie A in quella zona, mentre circa il 45% arriva da fuori area, seconda solo all’Udinese con il 50%. Ciò significa che i bianconeri si difendono in maniera compatta ma spesso e volentieri lascia troppo spazio al limite dell’area, zona dalla quale il Sassuolo con i suoi tiratori può fare davvero male. La Juve, però, è la squadra che in Serie A ha preso meno gol da azione manovrata, solo 7, meno gol da contropiede, solo 2, e meno gol da calcio piazzato, anche qui solo 2. Con una media di 10,6 tiri subiti a partita è al sesto posto in Serie A, primo il Napoli con 8,6, ma, con una media di 2,8 a partita, è la squadra che più di tutte applica il fuorigioco.

Leggi anche > Juventus-Sassuolo, l’arbitro è Davide Massa: con lui i bianconeri non vincono dal 2018

Una partita senza storia 

Le ultime 6 volte che Juventus e Sassuolo si sono affrontate non c’è mai stata storia: i bianconeri hanno vinto 4 volte, gli emiliani 0. Sono 2 i pareggi. I bianconeri hanno segnato 20 gol, i neroverdi solo 15. La Juventus, però, non ha perso in 36 delle ultime 38 partite giocate in casa e ha segnato più di 2,5 golo nelle ultime 6 partite di campionato. Dal canto suo, il Sassuolo, ha segnato più di 2,5 gol nelle ultime 4 partite di campionato. Juventus-Sassuolo ci offrirà anche un’importante spunto dal punto di vista della media dei passaggi a partita: tra le due squadre, la media più alta è quella di Manuel Locatelli con 82,5 seguito dal difensore bianconero De Ligt con 79,6. Ciò significa che la fase d’impostazione delle due squadre è diversa: la Juventus preferisce far partire la propria azione dal basso e spesso gira la palla tra i difensori, il Sassuolo, invece, si affida subito al centrocampo cercando di arrivare il prima possibile a ridosso dell’area di rigore. Sarà sicuramente una partita aperta, una partita che servirà ad entrambe le squadre per capire se possono veramente ambire alle posizioni tanto desiderate ad inizio campionato.

SEGUICI SU INSTAGRAM! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Martino Cozzi
Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

diretta lazio-sassuolo

FINE PRIMO TEMPO Diretta Lazio-Sassuolo 1-1: la sblocca Ciccio Caputo, Milinkovic-Savic pareggia di testa

Benvenuti sulla diretta di Lazio-Sassuolo, gara valida per la giornata numero 19 del campionato di …