domenica , 9 agosto 2020
Home / Campionato / Sassuolo-Inter, i neroverdi perdono di misura tra assenze e fatica a concretizzare

Sassuolo-Inter, i neroverdi perdono di misura tra assenze e fatica a concretizzare

Per lo meno non sono finiti ulteriori uomini in infermeria. Questa è la buona notizia dopo Sassuolo-Inter, una partita terminata ancora una volta con un risultato negativo per la squadra emiliana. Se da un lato il gioco visto in campo è stato soddisfacente, dall’altro si continua a far fatica a trovare il gol (e il risultato). L’epidemia di infortuni non aiuta e, sì, ci tocca guardare al bicchiere mezzo pieno anche dopo una sconfitta.

Il Sassuolo è caduto contro un’Inter che sta ritrovando se stessa e la propria identità, sfoderando le poche armi a disposizione e limitando sicuramente i danni. I tempi dei sette a zero sono sicuramente lontani ricordi, lo sanno entrambe le squadre, tanto è vero che la sfida è stata senz’altro combattuta e tutt’altro che spiacevole da guardare.

Leggi anche > LE PAGELLE DI SASSUOLO-INTER: CONSIGLI MIGLIORE IN CAMPO

foto: AGF
foto: AGF

I nerazzurri hanno fatto il grosso del gioco, coprendo il campo e soprattutto le fasce con Perisic e Candreva, con due giovanissimi come Lirola e Dell’Orco costretti a fronteggiarli. Ha fatto bene soprattutto lo spagnolo, spingendo in avanti per cercare quell’occasione che Ricci, Ragusa e Defrel hanno purtroppo mancato.

Poco dopo l’inizio della ripresa, e nonostante un Consigli in ottima forma, Candreva sfrutta la respinta sul tiro di Joao Mario. Vantaggio Inter e inizio della sofferenza vera e proprio per un Sassuolo che passa il secondo tempo a bloccare gli attacchi e andando vicino al pareggio con Sensi, Matri e Iemmello.

Leggi anche > DELL’ORCO DOPO SASSUOLO-INTER: “UNA SQUADRA DI GIOVANI HA TENUTO TESTA AI NERAZZURRI”

ragusa-melo-sassuolo-inter
foto: ANSA

Consigli migliore in campo, lo ha già scritto il collega Gabriele Boscagli nelle sue pagelle. Non è una novità ma con l’Inter il portierone numero 47 ha sfoderato una sicurezza degna di lui. Bene come al solito Acerbi, una certezza in fase difensiva. Stavolta invece è un no per Antei, colpevole sul doppio tiro in occasione del gol del Biscione insieme al goffo tentativo di Dell’Orco di ostacolare Candreva.

Giovedì sì va in Sardegna, ad affrontare un Cagliari a sole tre lunghezze di distanza, con la speranza di raggiungerlo in classifica. Pregando sempre che gli infortuni non tornino a colpire ancora.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

lecce-sassuolo probabili formazioni

TOP 11 Serie A 2019-20 Under 23: c’è anche un giocatore del Sassuolo

Chi sono stati i migliori calciatori nati a partire dal 1997 in questa stagione che …