martedì , 19 gennaio 2021
Home / Campionato / Peluso in vista di Juventus-Sassuolo: Berardi, lo Stadium e gli ex compagni

Peluso in vista di Juventus-Sassuolo: Berardi, lo Stadium e gli ex compagni

Federico Peluso intervistato dalla Gazzetta dello Sport ha raccontato la sua avventura in bianconero, quasi due stagioni a Torino interrotte da un infortunio che non hanno permesso al difensore di esprimere al meglio le proprie qualità.

Peluso lascia la Juve dopo 21 presenze, un gol, 2 campionati vinti e una Supercoppa Italiana e l’emozione del debutto in Champions League.

E’ proprio il debutto in Champions League a Glasgow contro il Celtic vinta dai bianconeri per 3-0 (con assist di Federico per il gol di un altro ex: Alessandro Matri) uno dei ricordi più belli del periodo trascorso a Torino, queste le dichiarazioni rilasciate alla Gazzetta: “Il ricordo più bello con la Juventus? Sicuramente l’esordio in Champions League a Glasgow. Di Torino mi manca soprattutto lo Stadium, è il valore aggiunto della Juve perché intimorisce gli avversari. Ma anche con il Sassuolo ne abbiamo uno di proprietà e siamo orgogliosi, cerchiamo di riempirlo sempre di più“.

peluso

Sulla qualificazione del Sassuolo in Europa League:Per tanti è stata una sorpresa vederci in Europa, ma non per noi che viviamo questa realtà tutti i giorni e sappiamo quanto lavoro e quanta programmazione c’è alle spalle, perché i risultati importanti non sono mai frutto della casualità. A Sassuolo avevano già le idee chiare, i dirigenti mi dissero subito che l’obiettivo era l’Europa e che bisognava arrivarci in fretta“.

Leggi anche > VERSO JUVENTUS-SASSUOLO: MATRI TRA PASSATO E PRESENTE

Su Domenico Berardi e le sirene bianconere: “Si fa fatica a dire no quando la Juve ti chiama, anche se quello di Domenico non è stato un no, ha solo preferito rimanere a Sassuolo e noi ce lo godiamo, ha preferito restare un altro anno perché ha bisogno di continuità, quando si sentirà pronto al grande salto lo farà“.

Sabato c’è la Juve:La vittoria dell’anno scorso fa storia a sé, quest’anno si sono rinforzati parecchio facendo un mercato importante, se vogliamo batterli ci vorrà la partita perfetta, fare un gol a Buffon allo Stadium non è impresa facile, ma possiamo riuscirci. Sabato rivedrò tutti gli ex compagni con piacere. Ci teniamo in contatto con una chat. Era un grande gruppo e questo fa la differenza, non a caso la Juventus domina in Italia da 5 anni“.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Sempre difficile affrontare il Parma, un punto che arriva per la determinazione di Ferrari

“Con il Parma le partite sono sempre le stesse”. Ha ragione Gian Marco Ferrari, difensore …