domenica , 9 maggio 2021
Home / Campionato / Verso Juventus-Sassuolo: Matri tra passato e presente
Alessandro Matri
fonte: sassuolocalcio.it

Verso Juventus-Sassuolo: Matri tra passato e presente

Alessandro Matri è uno degli ex di Juventus-Sassuolo, gara fissata per sabato alle ore 18 allo Juventus Stadium. La punta lodigiana da poco arrivata a Sassuolo ha ottimi ricordi in bianconero e, peraltro, anche nell’ultima sessione di mercato sembrava possibile un suo ritorno a Torino. Gianluca Di Marzio riporta le parole di un’intervista concessa dal numero 10 neroverde a Tuttosport, dalle quali traspare la conoscenza dell’ambiente juventino da parte di Matri: “L’accostamento alla Juve mi ha fatto piacere, ma evidentemente avevano bisogno d’altro. Credo che tutti gli allenatori vorrebbero avere i problemi derivanti dall’abbondanza di campioni che ha in questo momento Allegri, che è bravisssimo nel gestire i suoi uomini. Dai tempi del primo scudetto, quando c’ero anche io, ad oggi i bianconeri hanno compiuto dei passi da gigante e ora hanno costruito una macchina da guerra. Champions? La squadra è da finale. Poi per vincerla serve sempre un po’ di fortuna”.

Passando ad un’analisi dei suoi colleghi di reparto che vestono la casacca bianconera, Matri non ha dubbi: “Higuaìn è, insieme a  Lewandowski e Suarez, il più forte centravanti al mondo. Questi tre nomi rappresentano il top. Sinceramente io ho un debole per Suarez, ma Higuaìn ha una forza incredibile nelle gambe e una capacità quasi unica di liberarsi per tirare nel minor tempo possibile. E poi la sua media gol è imbarazzante.  Il Pipita e Dybala sono una coppia da 50 gol a stagione”.

fonte: sassuolocalcio.it
fonte: sassuolocalcio.it

Ma Alessandro ora guarda al presente, sia dal punto di vista persoanle che professionale: “Per me non è ancora il momento di lasciare l’Italia, l’Mls può essere un’opportunità futura ma ora rimango qui, anche perché sto per diventare padre“. Per i suoi nuovi compagni di squadra Matri ha grandi elogi: “Berardi e Lirola sono due ottimi giocatori. Domenico, come caratteristiche, è quasi unico: bravo a creare superiorità e a concludere. E non è egoista: per qualità si avvicina a tanti campioni con cui ho giocato in passato. Ma anche senza di lui, dovremo provar a far risultato contro la Juve. Mi ha stupito Lirola. E’ un terzino che abbina corsa, fisico e un ottimo piede“. Il centravanti ex Milan non trascura neppure il mister: Di Francesco è un ottimo tecnico, con idee chiarissime così come sono chiare le idee della società. Non si arriva dalla C all’Europa League in così pochi anni per caso”.

La dichiarazione conclusiva di Matri apre le porte al match dello Juventus Stadium: “Con i bianconeri bisogna stare svegli per 90 minuti“. Parole da incidere nella pietra e da tenere come mantra per cercare di centrare un risultato che sarebbe l’ennesimo storico traguardo per una squadra che è solo alla sua quarta stagione in Serie A.

VERSO JUVENTUS-SASSUOLO: LE PROBABILI FORMAZIONI

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

de zerbi prima di genoa sassuolo

De Zerbi prima di Genoa-Sassuolo: “Torna Caputo. Europa? Non è vero che non abbiamo da perdere”

Roberto De Zerbi è intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia: il lunch match di …