giovedì , 19 settembre 2019
Home / Campionato / Verso Sassuolo-Chievo, Pellegrini: “Mai accontentarci, vogliamo arrivare tra le prime dieci”
Lorenzo Pellegrini
foto: sassuolocalcio.it

Verso Sassuolo-Chievo, Pellegrini: “Mai accontentarci, vogliamo arrivare tra le prime dieci”

Ai microfoni di Flash Neroverdi, su Sassuolo Channel, ha parlato Lorenzo Pellegrini, autore del gol-partita nell’ultima sfida di campionato contro il Genoa.

Il centrocampista neroverde ha ricordato il suo esordio in serie A, l’8 novembre 2015 contro il Carpi: “Mi è stato utile aspettare prima di esordire in serie A. Nell’attesa il mister e lo staff mi tranquillizzavano e mi tenevano in considerazione. Tutto è avvenuto al momento giusto. Se si lavora come si fa a Sassuolo si fa presto ad imparare”.

A Sassuolo il giocatore sta crescendo molto, lo dimostra la consueta presenza nell’undici titolare: “Sono contento del percorso che sto facendo qui, che non mi aspettavo un anno e mezzo fa. Qui credo che ci sia tutto ciò di cui c’è bisogno per migliorarsi e per crescere. Lo staff mi ha sempre aiutato in tutto e mi ha sempre fatto stare sereno”.

Leggi anche > PELUSO SU SASSUOLO-CHIEVO: “I RISULTATI STANNO ARRIVANDO”

Ma non solo Sassuolo, dato che Pellegrini è già da qualche anno nel giro azzurro: “Ho iniziato in nazionale dall’under-18, sebbene sono entrato in pianta stabile poi col gruppo dell’under-19, con gli Europei di categoria. La nazionale è una esperienza meravigliosa, che permette il confronto con altri ragazzi di altri paesi. È un’ulteriore occasione per crescere”.

Tanti i suoi gol realizzati con la maglia del Sassuolo, dieci in totale, di cui sette in questa stagione: “Con il gioco del mister bisogna fare un po’ tutto: attaccare, difendere, far girare la palla. Mi piace segnare. Penso che per un calciatore non ci sia cosa più bella che fare gol. Non mi aspettavo tutti quelli che ho fatto. Sono contento. Il gol che ricorderò per sempre è quello alla Sampdoria dello scorso anno, sempre a Marassi, sempre nella stessa porta”.

Pellegrini è l’unico centrocampista del campionato italiano ad aver segnato di destro, di sinistro, di testa, da dentro e da fuori area: “mi fa piacere leggerlo, ma mi piace stare molto sereno. Mi fa piacere piú che altro aver segnato domenica e portato a casa il risultato”.

Sempre al servizio della squadra, sempre agli ordini del mister: “Ogni squadra si adatta al modo di pensare della società e del mister. La difficoltà di fare il centrocampista con Di Francesco sta nel fatto che bisogna lavorare a tutto campo. In fase di impostazione il mister non ci fa mai sprecare il pallone. Bisogna essere lucidi, giocare nella maniera giusta. Nel nostro campionato la fase più difficile per un centrocampista è quella di difendere. Correre in avanti è sempre facile: è correre all’indietro che pesa“.

Leggi anche > VERSO SASSUOLO-CHIEVO: PRECEDENTI, CURIOSITA’, HIGHLIGHTS DELL’ANDATA

Stagione sfortunata quella del Sassuolo: “Come è stato detto milioni di volte, gli infortuni non ci hanno aiutato. La stagione è andata un po’ cosí. In fin dei conti peró la reputo buona. Dobbiamo fare senz’altro meglio e non dobbiamo pensare che le tre squadre giù siano già retrocesse. Noi dobbiamo imparare a pensare partita dopo partita, fare più punti possibile e pensare di portare sempre a casa il risultato, magari divertendoci con un po’ di spensieratezza in più”.

Lorenzo Pellegrini

Il Sassuolo, dopo la striscia positiva sembra rinato: “A Genova avevamo perso una partita dove eravamo in vantaggio di due gol. La stessa cosa è successa contro il Rapid e contro il Milan. Ci eravamo stancati di questa situazione. Contro il Genoa abbiamo voluto dimostrare che non è così. Abbiamo vinto una partita importantissima. Abbiamo sofferto tutti insieme, attaccato tutti insieme, vinto tutti insieme“.

Domenica al Mapei Stadium arrivano i clivensi di Maran: “Contro il Chievo faremo la nostra partita come cerchiamo di fare ogni domenica. Vogliamo portarla a casa. Giochiamo in casa contro una buona squadra e daremo del nostro meglio”.

L’obiettivo di questo campionato è piazzarsi tra le prime dieci: “Arrivare nella parte sinistra della classifica è un nostro piccolo obiettivo. Non deve bloccarci in nessuna maniera, dobbiamo fare il meglio e cercare di migliorarci sempre. Siamo molti giovani e possiamo farlo. Come dice sempre il mister, non dobbiamo mai accontentarci di quello che stiamo facendo. Quest’anno non è iniziato benissimo e cercheremo di farlo finire sicuramente meglio”.

Leggi anche > CANALE SASSUOLO PROVA IN ANTEPRIMA FANTAMISTER, IL NUOVO GIOCO DI SISAL

Nel mercato invernale, Pellegrini è stato più volte accostato alla Roma: “Le attenzioni di mercato fanno sempre piacere, è gratificante. Non mi hanno disturbato perché io penso al Sassuolo, a giocare partita dopo partita. Poi dopo quello che sarà sarà. Penso che il bene che viene dopo è sempre una conseguenza di quello che si fa ora. L’importante è far bene adesso. Poi dopo qualcosa verrà. Se non verrà, pazienza, continuiamo a lavorare come sempre”.

foto: repubblica.it
foto: repubblica.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Da Benevento si è innamorato dei colori del Sassuolo. Giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali, scrive con passione del mondo neroverde.

Potrebbe Interessarti

Maurizio Mariani

Arbitro Sassuolo-SPAL: la quarta d’andata verrà diretta da Mariani

Sarà il Sig. Maurizio Mariani della sezione di Aprilia a dirigere Sassuolo-SPAL, gara della quarta …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi