domenica , 29 novembre 2020
Home / Campionato / Le pagelle di Sassuolo-Torino 0-0: ottimo impatto di Aquilani

Le pagelle di Sassuolo-Torino 0-0: ottimo impatto di Aquilani

Un buon punto ottenuto nel match interno con il Torino apre il 2017 del Sassuolo: è stata una partita sofferta, con i granata che hanno a tratti dominato la partita e con i neroverdi in difficoltà, almeno per il primo tempo. Si sono rivisti in campo dal primo minuto Matteo Politano e Timo Letschert, a partita in corso è subentrato anche Domenico Berardi. I voti oscillano tutti intorno alla sufficienza di media: qualche acuto, come Aquilani e Acerbi, ma anche qualche nota stonata: vedere alla voce Ragusa per maggiori informazioni.

LEGGI ANCHE > LETSCHERT DOPO SASSUOLO-TORINO: “SARA’ NOSTRO DOVERE FARE BENE NEL GIRONE DI RITORNO”

LE PAGELLE DI SASSUOLO-TORINO 0-0

Andrea CONSIGLI 5,5: bene su Benassi nel primo tempo, ma i suoi rilanci verso i terzini sono troppo rischiosi e finiscono, come molte volte oggi, per essere intercettati e diventare rapidi contrattacchi degli avversari.

Pol LIROLA 6+: discreta prova del terzino spagnolo, è ancora presto per dire se sia ritornato sui livelli di inizio anno ma quello di oggi è un bel passo in avanti. L’unica pecca è l’andare nel panico se pressato: qualche calcio d’angolo è stato regalato dal classe 1997 proprio per rinvii frettolosi.

Timo LETSCHERT 6+: nel primo tempo deve ritrovare le misure, con qualche scelta difensiva da rivedere. Meglio nella ripresa, dove migliora l’intesa con Acerbi e si fa trovare pronto in marcatura su Belotti.

  • Francesco ACERBI 6,5: finché Ranieri non se lo arrafferà, ce lo teniamo più che volentieri. Leader difensivo, esce bene dal pressing e sa abbassare i ritmi se necessario. Il solito Ace, insomma. 

Federico PELUSO 5,5: dalla sua parte il Torino si è sbizzarrito, con Zappacosta e Iago Falque in evidenza. E’ anche vero che è stato poco aiutato nel momento di difficoltà dalla mezzala Ragusa.

Alberto AQUILANI 6,5: in pochi si sarebbero aspettati un esordio del genere per Aquilani. Finalmente ha fatto vedere al pubblico cosa significa l’esperienza: sono i falli guadagnati in zone di campo cruciali e oggi non è stato secondo a nessuno in questo. E’ vero che non possono bastare 90 minuti a convincere il pubblico del Mapei, ma l’inizio è promettente.

Stefano SENSI 6+: inizio da dimenticare, con un paio di punizioni battute frettolosamente e qualche uscita avventata. Nella ripresa è uno dei migliori: pondera le suddette transizioni offensive in funzione della situazione e ne esce il più delle volte con un fallo guadagnato. Aiuta tantissimo la squadra ad uscire dalla pressione granata, nel finale sfiora l’assist a Berardi con un lancio dalla propria metà campo. Nettamente a suo agio nel centrocampo a 2, la soluzione adottata dal Cesena per valorizzarlo.

  • Antonino RAGUSA 5: con lui da mezzala la situazione precipita, è sempre in ritardo su Benassi e lascia liberi gli spazi di mezzo. Se ne accorge anche Di Francesco, che abbandona il 4-3-3 per il 4-2-3-1 permettendo all’ex Cesena di andare a prendere i difensori più alti. A livello personale, la brutta prova si conferma anche nel secondo tempo. 

Federico RICCI 6: è uno dei pochi sufficienti nel primo tempo, con qualche giocata sopraffina che ha incantato il pubblico. Alla lunga non demerita, ma non è tra quelli che hanno dato la scossa (dal 78′ Alessandro MATRI SV).

Gregoire DEFREL 5,5: uno dei più in ombra, al solito pressing stavolta non è corrisposto il lavoro di sponda che lo ha caratterizzato in stagione. Non incide neanche in attacco, ma non è decisamente colpa sua.

Matteo POLITANO 6: deve riprendere confidenza con il campo e lo capiamo perfettamente, ad un inizio a rilento ha però seguito una reazione che ha portato a molte iniziative sulla fascia sinistra (dal 72′ Domenico BERARDI 6: venti minuti buoni per tornare dall’infortunio. Berardi se li gioca con agonismo e cattiveria, infortunando involontariamente Moretti e causando un fallo in una zona pericolosa. Davanti, però, dà vigore alla manovra, innescando Matri e Lirola e andando vicino al gol con un taglio su un lancio di Sensi, non intercettato per questione di millimetri).

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Inter 0-3, De Zerbi: “Il fatto di cadere non ci deve fare perdere entusiasmo e consapevolezza”

Roberto De Zerbi ha analizzato la prestazione dei suoi nella sconfitta rimediata in Sassuolo-Inter. Queste …