sabato , 5 dicembre 2020
Home / Campionato / Di Francesco dopo Sassuolo-Juventus: “Non siamo stati capaci ad usare le nostre armi”
Eusebio Di Francesco
Eusebio Di Francesco

Di Francesco dopo Sassuolo-Juventus: “Non siamo stati capaci ad usare le nostre armi”

Eusebio di Francesco, allenatore del Sassuolo, ha commentato la sconfitta contro la Juventus per 0-2. Ecco le sue parole:

Mister, questa sconfitta lascia la sensazione, per tutto il campionato, che la Juve sia troppo forte. Per affrontarla bisogna essere perfetti e il Sassuolo non lo è stato. Dove siete mancati maggiormente?: “Troppe disattenzioni difensive e troppi palloni concessi agli avversari hanno permesso alla partita di chiudersi subito. Siamo mancati nella qualità delle giocate. I ragazzi hanno provato a mettere in campo tutto quello che avevano, ma non ci siamo riusciti”.

Leggi anche:MATRI DOPO SASSUOLO-JUVENTUS: ” LA PARTITA SI È MESSA SUBITO IN SALITA”.

Avvilisce vedere la Juve pressoché inarrestabile? Oggi hanno messo in campo cinque campioni che non solo davano una mano in avanti, ma aiutavano molto anche nelle retrovie: “Questo è stato quello che ci ha reso differenti da loro. E’ un insegnamento per i giovani. I grandi campioni, per tutta la partita, aiutano tutta la squadra in ogni zona del campo. E’ tutta qua la differenza e non a caso giocano nella Juventus. Quando affronti giocatori così devi usare tutte le armi che hai, ma noi, oggi, non siamo stati capaci a faro”.

Ha visto nei suoi giocatori un senso di sfiducia, soprattutto nel secondo tempo? “Sfiducia no, hanno avuto voglia di provare. C’è stato un grande dispendio di forze e di energie, ma quando affronti giocatori con delle qualità altissime tutto si fa più difficile. Il valore del possesso palla è stato simile a quello della Juve, ma la differenza è stata evidente. Il loro palleggio perfetto, noi abbiamo fatto troppi errori”.

Defrel è entrato a metà del secondo tempo, possiamo considerare il mercato in uscita chiuso con due giorni di anticipo? “Questo non lo posso dire perché ci sono ancora due giorni. Lo dirò dopo la chiusura del mercato. Adesso è prematuro dirlo. Potrà sempre succedere qualocsa. Io i giocatori li alleno e non li vendo né li tratto”.

 

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Federico Anarratone

Federico Anarratone
Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

sassuolo roma precedenti

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Sassuolo: neroverdi ancora senza Caputo

La 10^ giornata del campionato di Serie A vede il Sassuolo fare visita alla Roma …