giovedì , 21 gennaio 2021
Home / Notizie Neroverdi / Ci ha fatto dimenticare anche Eusebio?

Ci ha fatto dimenticare anche Eusebio?

Vincere fuori casa con la squadra più in forma del campionato (con due gol di scarto) non è da tutti. Certamente anche il Napoli ha avuto le sue occasioni, ma indubbiamente il Sassuolo è sceso in Campania convinto di giocarsi la partita.

I neroverdi sono riusciti a contenere l’aggressività dei partenopei, mettendoli, in più di un’occasione, in difficoltà. Una vittoria che è arrivata nonostante le assenze, in particolare nel reparto offensivo (per noi fondamentale). E il merito, principalmente, non può che essere attribuito a Roberto De Zerbi, che è riuscito a schierare comunque una squadra equilibrata.

Leggi anche > I numeri di Napoli-Sassuolo 0-2: Locatelli e Lopez, due leader silenziosi

Napoli-Sassuolo, Manuel Locatelli

Il Sassuolo si conferma quindi squadra ostica, che gioca bene e segna tanto: per arrivare a questi livelli c’è voluto tempo e tanto lavoro. Il De Zerbi della prima stagione in neroverde (2018-2019), inutile negarlo, non aveva convinto, nonostante il dignitosissimo undicesimo posto (con 43 punti), anche la scorsa stagione il Sassuolo non era partito benissimo, nel girone d’andata i punti in saccoccia erano solo 19. Poi l’esplosione, quasi inaspettata, con una seconda parte di campionato di estremo livello (con nove vittorie) e l’ottavo posto in classifica (con 51 punti totali).

Leggi anche > Napoli-Sassuolo 0-2: quando spunta ‘o Sassuolo a Marechiaro

Tra i tifosi e De Zerbi non è stato amore a prima vista, in tanti ripiangevano Eusebio Di Francesco (l’allenatore del bel gioco, della promozione in A e dell’Europa). Ma, a conti fatti, possiamo dire che l’attuale mister, merito anche della dirigenza che ha creduto in lui, ci sta regalando tutto quello che da tempo chiedevamo: un Sassuolo che gioca bene e che vince, anche per il lavoro sul gruppo, con tanti giocatori, a partire da Locatelli, Djuricic e Boga (e non solo), che hanno fatto un vero e proprio salto di qualità.

Quindi, un grande plauso a De Zerbi, che forse è riuscito pure a farci dimenticare Di Francesco, anche se, come ripete spesso lo stesso tecnico, a Sassuolo c’è ancora tanto lavoro da fare, ma indubbiamente siamo in buone mani.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Cristian Casali

Avatar

Potrebbe Interessarti

Verso Lazio-Sassuolo: Boga e Maxime Lopez a rischio, si allenano a parte

Jeremie Boga e Maxime Lopez sono a rischio per la partita di domenica 24 gennaio …