martedì , 19 gennaio 2021
Home / Notizie Neroverdi / Carnevali: “Nel 2021 daremo grandi soddisfazioni, l’Europa è un obiettivo dichiarato”
MILAN, ITALY - JULY 26: Giovanni Carnevali of US Sassuolo Calcio attends the Serie A 2018/19 Fixture unveiling on July 26, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Carnevali: “Nel 2021 daremo grandi soddisfazioni, l’Europa è un obiettivo dichiarato”

Giovanni Carnevali, Amministratore Delegato del Sassuolo, ha tirato le somme del 2020 neroverde ai microfoni di TRC nel corso della trasmissione Nero&Verde. Ecco le sue parole.

In generale, sull’annata: “E’ stata un’annata difficile sotto tutti gli aspetti perché c’è da mettere insieme la vita quotidiana all’aspetto sportivo. Il primo pensiero è stato rivolto alla salute, poi abbiamo dovuto pensare al campo e all’aspetto sportivo. Il risultato sportivo ci dà quella forza di cercare di vedere le cose in modo più positivo e abbiamo chiuso molto bene“.

Le strutture vi hanno aiutato a gestire l’emergenza? “E’ stato un grande vantaggio anche se con tantissime difficoltà. Non abbiamo solo la prima squadra ma anche il settore giovanile, il settore femminile e abbiamo dovuto cercare di organizzarci nel modo migliore. Il nostro centro sportivo ci ha aiutato tantissimo ma siamo riusciti a farci stare solo la prima squadra, ogni tanto la Primavera, ma li abbiamo dovuti trasferire allo stadio Ricci, che è comunque un bellissimo centro con i lavori che sono stati fatti negli ultimi anni”.

Leggi anche > Sassuolo Primavera, slitta ancora la ripresa? E in Primavera 2 accorcia il calendario

E’ l’anno del Centenario, lo state onorando al meglio: “E’ un anno speciale, il Centenario è straordinario. Avremmo voluto fare altre cose ma siamo comunque soddisfatti. Abbiamo presentato la squadra ai tifosi, abbiamo raggiunto l’accordo con Puma, che è di grandissimo valore, abbiamo aperto un Sassuolo Store, che lo volevamo da tanti anni, tanti eventi fatti anche in piccolo che siamo riusciti a portare a termine. Poi, la cosa più importante, che è l’intitolazione della via che porta al centro sportivo a Giorgio Squinzi e il campo con la tribuna alla dottoressa Spazzoli, intitolati a loro quando abbiamo avuto la possibilità di avere la Nazionale maggiore nel nostro centro sportivo. Abbiamo concluso in bellezza in serata con la Nazionale nel nostro stadio, una giornata difficile da dimenticare”.

Cerimonia Mapei Football Center, Giovanni Carnevali
foto: Canale Sassuolo

Il Sassuolo Store per sottolineare il legame con la città? “E’ un legame con la città, con Sassuolo. Il centro sportivo è la nostra casa. Il nuovo store è un piccolo punto di ritrovo dove vorremmo andare a creare degli eventi perché vorremmo farlo vivere. Dobbiamo fare tante cose per questa città. In questi anni stiamo correndo. Se penso a dove siamo partiti, all’acquisizione dello stadio, il centro sportivo, il consolidamento, una società sana, lo store. Sappiamo dove dobbiamo andare e sappiamo che abbiamo tante cose da fare“.

La partnership con Puma: E’ una grande gioia perché è stata Puma che ci è venuta a cercare. E’ un’azienda internazionale che ha una visione che fa capire che il Sassuolo non è solo Italia ma è anche Europa e resto del mondo. Abbiamo dei dati incredibili sulla visibilità del Sassuolo all’estero: essere abbinati a Puma, che è lo sponsor della Nazionale e di Milan, ci può dare maggiore visibilità all’estero”.

E l’Europa? “Io ricordo sempre le parole del dottor Squinzi, persona ambiziosa, e quelle della dottoressa Spazzoli, ricordo quello che ci hanno insegnato. Loro lo hanno trasmesso ai figli Marco e Veronica. Mantenere la categoria, la Serie A, per il Sassuolo è quasi un miracolo, poi è normale che vogliamo ambire a qualcosa di importante, il nostro desiderio è entrare in Europa. Ci arriveremo il prima possibile“.

Leggi anche > Sassuolo Femminile: in arrivo la 2000 Vanessa Panzeri dalla Juventus Women

Sul mercato: “Il Sassuolo a Gennaio non ha mai ceduto i giocatori più importanti e credo che neanche quest’anno accadrà. Abbiamo iniziato questo progetto e vogliamo portarlo a termine, è una questione di rispetto anche per i tifosi. Se capiamo che ci sono delle opportunità per migliorarci è giusto pensarci, magari faremo qualche acquisto, c’è ancora tempo e vedremo”.

Sui giocatori del Sassuolo in Nazionale: “Uno spettacolo. Vedere i nostri giocatori con la maglia azzurra è uno spettacolo. Probabilmente un paio di anni fa non lo immaginavamo. Vedere Caputo, Locatelli e Berardi, poi anche Sensi e Acerbi e altri giocatori che arrivano dal Sassuolo, vuol dire che questa è una politica che sta dando i propri frutti. Basta vedere l’Under 21 con tanti giovani che sono da noi o sono di nostra proprietà, li aspettiamo sperando che il campo dia ragione per quanto visto negli anni precedenti”. 

foto: deccanherald.com

La crescita della squadra femminile e della formazione Primavera: “Facciamo parte di un grande gruppo, quello Mapei, che lavora cercando di capire cosa succederà in futuro. Ed è quello che sta facendo questa società. Il futuro sono i giovani: abbiamo tanti ragazzi che cominciano a darci molte soddisfazioni. Il campionato Primavera 1 è un campionato importante, se abbiamo la fortuna di stare al vertice ben venga perché è quello che vogliamo. Nel calcio femminile, invece, siamo stati lungimiranti perché siamo stati i primi in Italia a organizzare la finale del calcio femminile: l’Uefa è riconoscente in questo, il calcio femminile è in crescita e crescerà ancora. Bello vedere queste ragazze che si presentano al campo con tanta voglia di fare e di giocare. Abbiamo preso una ragazza che viene da Malta, Bugeja, che è sulla bocca di tutte le società straniere e non sarà facile tenerla con noi. Abbiamo iniziato un progetto Generazione S che va a prendere le società dilettanti con qualcosa di diverso, che è un progetto etico, sportivo e sociale, che ci darà soddisfazioni”.

Haley Bugeja, Sassuolo-Hellas Verona Femminile 4-1
foto: sassuolocalcio.it

Che 2021 ti auguri? “Natale finito, pochi giorni di festa. Natale è un momento in cui puoi rilassarti e pensare a quanto fatto. A noi mancano il dottor Squinzi e la dottoressa Spazzoli, è un pensiero che ci sta vicino un po’ tutto l’anno. Innanzitutto speriamo di poter chiudere questa situazione complicata. Auguro ai nostri tifosi e a tutti grandissima salute e col Sassuolo di stare tranquilli perché daremo grande soddisfazione“.

SEGUICI SU INSTAGRAM! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Martino Cozzi
Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Canale Sassuolo su Telegram

Canale Sassuolo sbarca su Telegram!

Canale Sassuolo amplia la propria offerta informativa e, dopo il ritorno della newsletter e l’annuncio …