martedì , 11 maggio 2021
Home / Notizie Neroverdi / Cagliari-Sassuolo, De Zerbi: “Sarà una partita difficile, Di Francesco ha fatto la storia ma vorrei superare i suoi numeri”
De Zerbi sassuolo-atalanta
fonte: sassuolocalcio.it

Cagliari-Sassuolo, De Zerbi: “Sarà una partita difficile, Di Francesco ha fatto la storia ma vorrei superare i suoi numeri”

Roberto De Zerbi ha parlato prima di Cagliari-Sassuolo, facendo il punto sulla condizione della squadra, sulla prossima di campionato e facendo anche riferimento al futuro.

Comincia il girone di ritorno:Se dovessimo fare un bilancio del girone d’andata sommato a quello di ritorno dell’anno scorso, i punti li abbiamo fatti. Poi dipende da quale prospettiva guardi. Se guardiamo al passato siamo contenti, se guardiamo alla prospettiva della squadra, qualcosa di più avremmo potuto fare. E non mi stancherò mai di dire che il problema non sono i punti fatti o da fare, il problema è di avere la squadra fisicamente e a livello di salute al 100%. Abbiamo perso solo con squadre che ci precedono. Questa è una cosa importante, poi avremmo potuto fare di più anche con squadre con le quali abbiamo perso. I bilanci bisogna farli in condizioni normale di salute, altrimenti sono sommari. Potevamo fare di più soprattutto nei pareggi”.

Leggi anche > DJURICIC: “CREDIAMO ANCORA ALL’EUROPA”

Si attendono tanti ritorni: “Dobbiamo dividere l’aspetto fisico e della salute con l’aspetto del gioco. Il gioco c’è stato, soprattutto in classifica. La condizione fisica sta migliorando. Vedi Djuricic, vedi Caputo. Aspettiamo Berardi, la piena condizione di Boga. Davanti qualcosa abbiamo patito. Quando vincevamo parlavamo di grandi giocatori che spostavano gli equilibri. Bourabia è infortunato, sarà fuori per parecchio. Berardi potrebbe tornare la settimana prossima. Chiriches è a parte essendo venuto in contatto con un positivo. Giovedì dovrebbe tornare in gruppo”.

Di fronte c’è una squadra complessa: “Il Cagliari è una squadra forte, ha un allenatore bravo e che stimo. A Sassuolo lo conosciamo bene e ha fatto la storia. All’andata meritavamo qualcosa in più, abbiamo pareggiato su calcio piazzato alla fine. Io credo che domani sia una delle partite più difficili del campionato. Il Cagliari viene da tante sconfitte. Credo che stiano uniti di più rispetto a prima. Di Francesco è un allenatore che stimo tanto. Mi piacerebbe anche pareggiare e battere le sue presenze col Sassuolo. Stiamo parlando con la società per un dialogo continuo per capire il da farsi”.

Poi parla di ciò che servirà: Nel calcio serve carattere, personalità, tecnica, qualità, aspetto fisico. Tutto serve. Se togli una cosa di queste rimani sempre a metà. L’obiettivo facciamo fatica a determinarlo prima. Ho sempre parlato in questi termini. Dobbiamo giocare partita per partita, non abbiamo la forza per determinare un obiettivo. L’obiettivo è determinato dalle condizioni”.

UNISCITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

prestiti sassuolo

Prestiti Sassuolo, Settimana 32: Brignola in gol, Frattesi uomo-assist

SERIE A Cristian DELL’ORCO (Spezia): non convocato, causa infortunio, per Spezia-Napoli 1-4. Edoardo GOLDANIGA (Genoa): …