sabato , 8 Ottobre 2022
Deiola, Chiriches, Cagliari-Sassuolo 1-0
foto: cagliaricalcio.com

Cagliari-Sassuolo 1-0: la dura botta di un sardo pomeriggio prepasquale

Eccoci qua. Nel giro di due settimane a fare un commento simile a quello seguito a Lazio-Sassuolo dell’Olimpico: Cagliari-Sassuolo 1-0 è stata una di quelle sconfitte meritate, nelle quali qualcuno sembra essere rimasto a casa (e qualcuno c’è rimasto davvero).

All’Unipol Domus abbiamo assistito a una partita di rara bruttezza. C’è chi ha dato la colpa all’assenza di Berardi. Possibile che sia così? Mimmo mancava anche contro la Lazio e lui, il signore dei 14 gol e dei 14 assist, questa stagione è alla quinta assenza. Senza di lui il Sassuolo ne ha perse 3 su 5. E le due rimanenti (vittoria con l’Hellas e pareggio con la Samp alle prime due di campionato) appartenevano ancora al calcio d’agosto.

Calcio d’agosto dove c’era un altro giocatore fondamentale, che ieri è tornato finalmente in campo dopo quasi 6 mesi di assenza. Il numero 10 Filip Djuricic si è rivisto (e anche bene, almeno rispetto al resto dei compagni). L’unica buona notizia dal sardo pomeriggio prepasquale.

Cagliari-Sassuolo 1-0: cosa salviamo dalla sconfitta dell’Unipol Domus?

Quanto al resto, provando a prendere il buono della partita, possiamo dire che Ferrari e Chiriches sono una coppia piuttosto solida, che riduce le disattenzioni al massimo. Più impreciso Ruan Tressoldi, calato a freddo nella bolgia e non poco colpevole sull’occasione che ha portato al gol-vittoria di Deiola.

Qualcosa da sistemare, là a destra, c’è. L’assenza di Muldur per squalifica (che comunque non stava sfoderando delle prestazioni convincenti) aveva portato Dionisi a far rientrare un Toljan subito colpito da un infortunio alla spalla. E va bene che Tressoldi e Ayhan possono giocare in quella stessa posizione, ma è anche vero che in Primavera c’è un certo Yeferson Paz che potrebbe tranquillamente insidiare il turco e il tedesco. E magari rivelarsi uno dei primi ‘acquisti’ per la prossima stagione.

Tornando al discorso dell’assenza di Berardi, il compito di questo finale di stagione sta proprio lì: imparare a giocare anche senza di lui. Il talento in campo non manca. E l’ennesima brutta prestazione dell’Unipol Domus potrebbe dare uno slancio per il giorno della Liberazione. Un giorno nel quale (con Mimmo o senza) potremmo far piangere ancora una volta un allenatore che portò il Sassuolo a vincere il campionato di serie C 2007-2008.

Seguici anche su Instagram

Maxime Lopez, Cagliari-Sassuolo 1-0
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

diretta sassuolo inter

DIRETTA Sassuolo-Inter: cronaca e formazioni dal Mapei Stadium a partire dalle 14

Benvenuti sulla diretta di Sassuolo-Inter, gara valida per la 9^ giornata di Serie A. Il …