domenica , 25 ottobre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Adjapong e Dell’Orco: “Orgogliosi di aver indossato la maglia azzurra, ora puntiamo a dare il meglio col Sassuolo”

Adjapong e Dell’Orco: “Orgogliosi di aver indossato la maglia azzurra, ora puntiamo a dare il meglio col Sassuolo”

Reduci dallo stage azzurro per calciatori emergenti, Claud Adjapong e Cristian Dell’Orco hanno parlato oggi in conferenza stampa della loro esperienza in nazionale e della loro stagione al Sassuolo.

Subito si parla della maglia azzurra.
Adjapong: è stata una grandissima emozione pur avendo già vissuto la maglia azzurra in Under-19. Vestirla con la nazionale maggiore, anche solo per un piccolo stage di due giorni, è una grande emozione. Sono stato molto bene.
Dell’Orco: dopo aver vestito le maglie di Under-19 e Under-20, l’orgoglio di indossare quella della nazionale maggiore è senz’altro diverso. Ancora più bello perché inaspettata.

Claud Adjapong è un giocatore molto duttile, il vero e proprio jolly del Sassuolo: ho ricevuto un sacco di messaggi. Non ne sapevo nulla. Sabato scorso ho giocato dal primo minuto, dando il meglio di me. In tribuna c’era mister Ventura e fortunatamente mi ha visto. Posso ricoprire più ruoli e sono a disposizione di mister e squadra. Io dò sempre il meglio di me. Sono cresciuto facendo l’attaccante, ma mi trovo bene anche a fare il terzino, forse mi ci vedo meglio.

Leggi anche > CANNOLETTA (SAMPDORIANEWS.NET): “SASSUOLO FORTE E IMPREVEDIBILE NELLE SOLUZIONI OFFENSIVE”

adjapong dell'orco

Tuttavia, quest’anno la stagione non è stata proficua come la passata.
Dell’Orco: Tutte le squadre scendono in campo per vincere. Noi, nonostante la classifica, siamo sempre motivati. Scendiamo sempre in campo per i tre punti. Il mio obiettivo è di giocare il più possibile, spetterà al mister decidere. Tendo a dare sempre il massimo sia in allenamento che in partita. Ho sempre aspettato il mio momento e credo di essermi fatto trovare pronto.
Adjapong: Sto passando una stagione fantastica. Ho fatto già 10 presenze in prima squadra e mi sto togliendo grandissime soddisfazioni.

Il Sassuolo è una squadra che mescola giocatori esperti con giovani emergenti, ecco chi è l’esempio dei due ragazzi.
Adjapong: Magnanelli è l’esempio da prendere in considerazione. Basta guardare il suo impegno in allenamento, la cattiveria, la voglia di migliorarsi. Aiuta noi giovani a seguirlo. E’ un leader dello spogliatoio e in campo.
Dell’Orco: Anche giocatori come Cannavaro e Peluso, con tanta esperienza, sono il nostro punto di riferimento. Tentiamo di imitarli e seguire i loro consigli.

Infine, qualche dettaglio sul futuro.
Adjapong: Fa piacere essere il primo sassolese a indossare questa maglia in serie A. Me la son sudata credo. Ora voglio rimanere in questo ambiente, rimanere a testa basta, pedalare e star qua il più possibile.
Dell’Orco: Ora penso a giocare quante più partite possibili, l’anno prossimo si vedrà.

Leggi anche > RAGUSA: “SE DOVESSIMO FARE IL CONFRONTO CON L’ANNO SCORSO SAREBBE UN MEZZO FALLIMENTO”

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Filip Djuricic Sassuolo 2019

Filip Djuricic dopo Sassuolo-Torino 3-3: “Peccato, oggi volevamo vincere”

Man of the match della “remuntada” neroverde in Sassuolo-Torino 3-3, Filip Djuricic ha commentato ai …