domenica , 5 dicembre 2021
Home / Campionato / Serie A, sabato c’è Sassuolo-Venezia: compattezza e fantasia
sassuolo venezia
Foto: Venezia FC

Serie A, sabato c’è Sassuolo-Venezia: compattezza e fantasia

La 9^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Sassuolo e Venezia, match in programma sabato 23 ottobre alle 18 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Con 8 punti conquistati in 8 partite, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, il Venezia occupa il quindicesimo posto in classifica. La squadra di mister Zanetti è reduce dalla vittoria di misura sulla Fiorentina, arrivata grazie al gol di Aramu.

Leggi anche > Mister Dionisi prima di Sassuolo-Venezia: “Presto parlerete di un altro Sassuolo”

La classe di Aramu, la stellina Johnsen

Con 10 gol segnati in 8 partite, il Venezia è il quintultimo attacco del campionato. In questo inizio di stagione, la squadra di Zanetti sta lavorando molto sulla compattezza difensiva rendendo meno in quella offensiva. Per una neopromossa è fondamentale trovare un equilibrio sin da subito e, nonostante le quattro sconfitte, il Venezia ha sempre dimostrato di averne. Questo modo di giocare, nel quale si predilige il contropiede, fa sì che i lagunari siano la peggior squadra per tiri a partita, solo 9,1, e la peggior squadra per tiri nello specchio, solo 2,8 a partita. In questo inizio di stagione, però, sono due i calciatori che si sono messi in luce tra le fila del veneti: Mattia Aramu e Dennis Johnsen.

Il primo, autore del gol vittoria con la Fiorentina, è già a quota 2 gol in stagione e sta dimostrando di essere uno dei perni della squadra di Zanetti. Johnsen, invece, non è ancora riuscito a timbrare il cartellino, ma le sue sfuriate offensive hanno spesso messo in difficoltà le difese avversarie. Non a caso, il 45% degli attacchi del Venezia passa dalla fascia di sinistra, zona di competenza del norvegese.  Come detto, la squadra di Zanetti gioca molto in contropiede: non a caso, l’11% delle conclusioni sono arrivate da dentro l’area piccola (terzo miglior dato in Serie A), il 58% da dentro l’area di rigore (terzo miglior dato in Serie A) e solo il 32% da fuori area (secondo peggior dato in Serie A). Quando il Venezia riparte sa far male.

Sassuolo Venezia
Foto: iltorosiamonoi.com

Il ritorno di Romero, la leadership di capitan Ceccaroni

Con 12 gol concessi in 8 partite, il Venezia è la settima peggior difesa del campionato. Tra le neopromosse, i lagunari sono la squadra che ha incassato meno gol, sintomo di compattezza e solidità. Non a caso, i due grandi colpi il Venezia li ha fatti in difesa: il ritorno in Italia del Chiquito Romero e il prestito con obiettivo di rilancio di Mattia Caldara. Oltre a loro due, il faro difensivo della squadra è il capitano: Pietro Ceccaroni. Un dato che premia la squadra di Zanetti è senza ombra di dubbio quello dell’aggressività: gli arancioneroverdi, infatti, sono la terza squadra più indisciplinata della Serie A avendo sino ad ora ricevuto 29 cartellini gialli e nessun rosso. Tra i veneti, è Daan Heymans il giocatore più aggressivo: con 4 cartellini gialli, il belga è il terzo giocatore più aggressivo del campionato.

Sino ad ora, la fase difensiva del Venezia sta funzionando abbastanza bene. In primis perché i lagunari sono la dodicesima squadra in Serie A per tiri subiti a partita, solo 13,6. I ragazzi di Zanetti, inoltre, sono l’ottava squadra in Serie A per contrasti vinti a partita, ben 15,3. In tutto questo, due dati fanno sorridere Zanetti. Il Venezia è la seconda miglior squadra per percentuale di tiri subiti da dentro l’area piccola, solo il 5%. Inoltre, sintomo di grande soddisfazione per Zanetti, è la percentuale dei tiri subiti dal limite dell’area: il 50%, miglior dato in Serie A.

Leggi anche > Focus on Sassuolo-Venezia: precedenti, curiosità, statistiche, stato di forma, quote scommesse e tutto ciò che c’è da sapere

Vantaggio veneto

Gli ultimi sei scontri tra Sassuolo e Venezia vedono i lagunari in vantaggio negli scontri diretti: 1 vittoria neroverde, 1 pareggio e 2 vittorie venete. Secondo i dati riportati da WhoScored, la partita del Mapei sarà avara di gol: infatti, nelle ultime 4 partite tra le due squadre sono stati segnati sempre meno di 2,5 gol a partita. E’ vero che gli ultimi scontri risalgono alla Serie C, ma va anche sottolineato che la solida difesa del Venezia potrebbe essere in grado di contenere bene l’attacco neroverde, che ultimamente sembra un po’ sterile.

Segui CS anche su Instagram! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

convocati spezia sassuolo

Convocati Spezia-Sassuolo: rientra Boga, Djuricic e Goldaniga ancora indisponibili

Sono 22 i convocati di mister Dionisi per Spezia-Sassuolo, gara in programma domani, domenica 5 …