sabato , 25 settembre 2021
Home / Campionato / Serie A, sabato c’è Sassuolo-Spezia: liguri in piena lotta per la salvezza
Spezia

Serie A, sabato c’è Sassuolo-Spezia: liguri in piena lotta per la salvezza

La 21esima giornata di campionato vede l’interessantissimo match tra Sassuolo Spezia. I ragazzi di mister Vincenzo Italiano sono chiamati a riscattare la dolorosa sconfitta con l’Udinese per non perdere il treno della corsa salvezza, mentre il Sassuolo quello per la corsa all’Europa. Per essere una neopromossa, il girone d’andata degli aquilotti è stato in linea con le aspettative: i 18 punti ottenuti in 20 partite, frutto di 4 vittorie, 6 pareggi e 10 sconfitte, permettono ai liguri di essere a +3 sul Cagliari terzultimo. Ricordiamo ai nostri lettori che su CanaleSassuolo.it sarà possibile seguire la diretta di Sassuolo-Spezia.

Leggi anche > LE PROBABILI FORMAZIONI DI SASSUOLO-SPEZIA  

Nel segno di Nzola

Con 26 gol segnati in 20 partite, lo Spezia è l’undicesimo attacco della Serie A. I liguri sono il miglior attacco tra le neopromosse e hanno in M’Bala Nzola il proprio mattatore: 9 gol e 1 assist in 13 presenze sono numeri straordinari per un giocatore alla prima stagione in Serie A. Tanti gol segnati, ma pochi tiri a partita: con una media di 9,8 gli spezzini sono la quartultima squadra in campionato per tiri effettuati. Un dato che fa sorridere i tifosi è quello del possesso palla. E’ un dato che di per sé non significa nulla, ma sapere che la squadra d’Italiano sia la sesta squadra per percentuale di possesso palla in Serie A (51,4%) credo possa essere motivo di vanto per una squadra alla prima avventura in Serie A. Ciò significa che le idee del mister vengono recepite dai giocatori e che le prestazioni a livello tecnico sono ad alti livelli. Una delle caratteristiche dello Spezia è, senza dubbio, quella di attaccare sulle fasce. Insieme al Sassuolo, lo Spezia è la squadra che più di tutte tira dal lato sinistro del proprio attacco, con una percentuale del 23%. Oltre a Nzola, sta stupendo anche Emanuel Gyasi. L’esterno d’attacco ghanese ha già servito 4 assist in campionato.

sassuolo-spezia in tv
foto: Sky.it

Intensità ed aggressività

Se i dati offensivi dello Spezia sono degni di lode, quelli difensivi devono far riflettere. Con 37 gol presi in 20 partite, i bianconeri sono la sesta peggior difesa del campionato. E’ vero, peggio di loro hanno fatto squadre come Torino, Cagliari e Parma, ma tanti gol si potevano evitare. C’è anche da dire che 6 dei 37 gol subiti sono arrivati dal dischetto, il peggior dato in Serie A. Ciò che più Italiano pretende dai suoi è l’aggressività e i dati dimostrano come i suoi ragazzi lo seguano sotto questo aspetto. Con 61 cartellini gialli e 5 rossi, lo Spezia è la seconda squadra europea più sanzionata e la prima in Serie A. Non a caso, Chabot e Terzi, sono al secondo e al quarto posto per cartellini presi in Serie A: 7 gialli e 1 rosso per il primo, 6 gialli e 1 rosso per il secondo. Tutto ciò è condito dal numero di falli fatti a partita: con 16,5, lo Spezia è la squadra più fallosa del campionato. Gli spezzini in fase difensiva subiscono poco sugli esterni, in particolare nel lato destro: solo l’11% dei tiri totali proviene da quel lato. Ha fatto meglio solo la Lazio con il 9%. Il campanello d’allarme, però, suona sul dato dei tiri concessi da dentro l’area. I liguri hanno subito il 67% dei tiri totali dall’interno dei sedici metri, peggior dato in Serie A.

Leggi anche >Focus on Sassuolo-Spezia: precedenti, curiosità, statistiche, quote scommesse e gli highlights dell’andata 

Monopolio Sassuolo

Negli ultimi 5 incontri tra le due squadre ha sempre vinto il Sassuolo. I neroverdi hanno segnato 12 gol, i liguri solo 3. C’è però un dato che fa ben sperare i tifosi ospiti: i liguri hanno segnato più di 2,5 gol in 8 delle ultime 9 trasferte. La partita d’andata è stato un inno al calcio dei neroverdi. La magia di Djuricic ha stappato il match, mentre i gol di Caputo, Defrel e Berardi hanno affossato i ragazzi di Italiano. In questo girone d’andata, però, lo Spezia è cresciuto tanto sia dal punto di vista tecnico che da quello del carattere. I ragazzi di Vincenzo Italiano hanno imparato a soffrire per tutti i 90 minuti senza mai rinunciare a giocare un calcio propositivo. Spesso e volentieri, però, si sono persi in trame di gioco sofisticate e poco pragmatiche mancando più volte l’appuntamento con il gol. Il rientro di Galabinov, autore del gol spezzino nel match d’andata, offrirà una soluzione in più in attacco: un 9 come lui fa sempre comodo.

UNISCITI AL GRUPPO TELEGRAM! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

sassuolo salernitana

Serie A, domenica c’è Sassuolo-Salernitana: nel segno di Franck Ribery

La 6^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Sassuolo e Salernitana, match in …