giovedì , 24 giugno 2021
Home / Campionato / Serie A, domenica c’è Genoa-Sassuolo: quantità e qualità al servizio di Ballardini
Genoa-Sassuolo

Serie A, domenica c’è Genoa-Sassuolo: quantità e qualità al servizio di Ballardini

La 35^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Genoa e Sassuolo, match in programma domenica 9 maggio alle 12:30 al Luigi Ferraris di Genova. Dopo la pirotecnica sconfitta per 4-3 in casa della Lazio, il Genoa è a caccia di tre punti fondamentali per avvicinarsi sempre di più alla matematica salvezza. Con 36 punti in 35 partite, frutto di 8 vittorie, 12 pareggi e 14 sconfitte, il Genoa occupa il tredicesimo posto in classifica, a +5 sul Benevento terzultimo.

Leggi anche > Marco Liguori (PianetaGenoa1893.net): “Spero in una gara spettacolare”

Ancora troppi pochi gol 

Con 40 gol segnati in 34 partite, il Genoa è il quinto peggior attacco del campionato. Il Genoa è la peggiore squadra in Serie A per media di tiri a partita, circa 8.7, ed è anche la peggiore squadra per media di tiri in porta a partita, solo 3.1. C’è un altro dato: il Genoa è la peggiore squadra per numero di tiri da fuori a area a partita, solo 2.9, e per tiri provenienti da dentro l’area piccola, solo 0.4 a partita. La cura Ballardini ha completamente rigenerato Mattia Destro, che con 11 gol all’attivo è il capocannoniere dei rossoblu. Oltre a Destro, tanti calciatori hanno beneficiato del lavoro psicologico che il mister di Ravenna ha fatto sui suoi ragazzi: Scamacca, ora a quota 7 gol, Pandev, che sta vivendo una seconda giovinezza, e Shomurodov, che alla prima stagione in Serie A è già a quota 5 gol. Anche Strootman e Zajc stanno disputando un’ottima stagione: l’olandese è già quota 4 assist, mentre lo sloveno a quota 2. Il dato che va migliorato, però, è quello dei cross a partita: attualmente il Genoa effettua solo 15 cross a partita, peggior dato in Serie A, ed è, inisieme al Crotone, la peggior squadra in Serie A. La presenza di una torre come Scamacca, giocatore in prestito dal Sassuolo, può diventare davvero un fattore.

genoa-sassuolo precedenti

La seconda vita di Radovanovic 

Con 52 gol subiti in 34 partite, il Genoa è la decima difesa del campionato. Prima dell’arrivo di Ballardini, i rossoblu avevano subito 26 gol nelle prime 13 partite, con una media di 2 gol subiti a partita. Dal suo arrivo, il Genoa ha subito 26 gol in 21 partite, con una media di 1.2 gol subiti a partita. Solo questi dati basterebbero a far capire quanto bene stia facendo, ma, la vera mossa del Balla è stata quella di arretrare il raggio d’azione di Radovanovic e di inserirlo al centro della sua rodatissima difesa a tre. I rossoblu sono la quinta peggior squadra per tiri subiti a partita, ben 14.1, ma sono la seconda squadra per passaggi intercettati, ben 13.8 a partita. In fase difensiva, il Genoa crea tanta densità nella zona centrale del campo e, proprio per questo motivo, i rossoblu sono la terza squadra per cross subiti a partita, ben 21. Il dato più rilevante, però, è quello dei passaggi corti subiti a partita, ben 475. Questo dato significa che spesso e volentieri la banda di Ballardini lascia giocare i propri avversari e non si vergogna ad attendere l’avversario nella propria metà campo. Questo dato è confermato anche dal numero di spazzate a partita, ben 19.7, il secondo più alto in Serie A. Mattia Perin è il sesto portiere per tiri parati a partita, ben 3.5, di cui 0.2 provengono da dentro l’area piccola, 2 da dentro l’area di rigore e 1.4 da fuori area.

Leggi anche > Focus on Genoa-Sassuolo: precedenti, curiosità, statistiche, quote scommesse e gli highlights dell’andata

Vantaggio neroverde 

Gli ultimi 6 scontri tra le due squadre vedono il Sassuolo leggermente in vantaggio: 3 vittorie per i neroverdi, 1 pareggio e 2 vittorie genoane. Il Sassuolo è a caccia del sesto risultato utile consecutivo, mentre il Genoa non ha perso nessuna delle ultime 11 partite giocate in casa. Nonostante i pochi gol segnati fino ad ora, nelle ultime 3 partite i ragazzi di Ballardini hanno segnato almeno 2 gol. La partita di domenica dirà molto sul finale di stagione delle due squadre: nel caso di vittoria neroverde, i ragazzi di De Zerbi toccherebbero quota 56 punti in classifica e, nel caso la Roma non battesse il Crotone, si candiderebbero pesantemente per un posto in Europa. Nel caso di vittoria del Genoa, i ragazzi di Ballardini salirebbero a 39 punti in classifica avvicinando sempre di più il traguardo salvezza.

 Seguici su Instagram! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Andrea Costa stadi

Il sottosegretario Costa: “La Serie A partirà il 22 agosto con il 25% di pubblico”

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha parlato della …