sabato , 25 settembre 2021
Home / Campionato / Serie A, domenica c’è Crotone-Sassuolo: profondo rossoblu

Serie A, domenica c’è Crotone-Sassuolo: profondo rossoblu

La 22esima giornata di Serie A vede lo scontro tra Crotone e Sassuolo, gara in programma domenica 14 febbraio alle ore 18:00. Sino ad ora la stagione dei rossoblu calabresi è del tutto deludente: i12 punti raccolti in 21 giornate, frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 15 sconfitte, relegano il Crotone in fondo alla classifica. E’ vero, i calabresi sono a 4 punti dal quartultimo posto occupato dal Torino, ma la rosa a disposizione di mister Stroppa non sempre ha dato l’idea di poter salvarsi.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI CROTONE-SASSUOLO

Junior Messias Style

La fase offensiva del Crotone si basa tutta su un nome, quello di Junior Messias. Il giocatore brasiliano ha messo a segno 6 reti e fornito 2 assist ed è di gran lunga la punta di diamante di questo Crotone. Oltre a lui, anche Simy con i suoi 7 gol sta contribuendo alla causa, ma tutto ciò ancora non basta. Con 22 gol in 21 partite il Crotone è il terzultimo attacco del campionato. I calabresi, inoltre, sono anche la terzultima squadra per media di tiri a partita: solo 9,5. Un po’ meglio i dati del possesso palla: con una media del 49,4% sono la dodicesima squadra in Serie A per percentuale di possesso palla a partita. Non male neanche la percentuale dei passaggi riusciti a partita: 80,5% (Prima la Juventus con 88,9%). Il Crotone è la terza squadra che attacca di più sul lato destro: circa il 39% degli attacchi rossoblu arriva da quella fascia e non a caso i calabresi sono la settima squadra per percentuale di tiri dal lato destro: il 17%. Di questi cross, solo il 48% genera una conclusione in area di rigore (dato peggiore in Serie A), ma il 44% genera una conclusione da fuori area (miglior dato in Serie A). Ciò che non sta riuscendo alla squadra di Stroppa è lo sviluppo offensivo della manovra. Insieme al Genoa, il Crotone è la squadra che più di tutte gioca la palla nel proprio terzo difensivo: circa il 32% delle volte. La conseguenza di tutto ciò è che sia Genoa che Crotone sono le squadre che giocano di meno la palla nella trequarti offensiva, solo il 24% delle volte. La differenza? Il cinismo. Se il Genoa riesce a concretizzare la maggior parte delle occasioni create, il Crotone pecca ancora sotto questo aspetto. L’arrivo di Di Carmine potrebbe essere la chiave per risolvere il problema.

crotone-sassuolo in tv

Peggior difesa del campionato

I numeri parlano da soli: i 50 gol presi in 21 partite condannano il Crotone all’ultimo posto nella classifica dei gol subiti. I rossoblu sono la squadra che ha preso più gol su azione manovrata: ben 38. I calabresi sono la seconda squadra per tiri presi dalla zona centrale, circa il 72%. Sono, inoltre, la terza squadra per percentuale di tiri concessi in area piccola, circa il 10%, ma la sedicesima per tiri presi da fuori area, solo il 33%. Con una media di 13,9, il Crotone è la settima peggior squadra per tiri concessi a partita (secondo il Sassuolo con 15,5). Ciò che deve far riflettere sono i passaggi intercettati: con una media di 9,6 a partita, gli squali sono la seconda peggior squadra in Serie A. Non riuscendo ad intercettare gli attacchi avversari, i calabresi spesso sono costretti a commettere fallo e non a caso sono la sesta squadra più fallosa con una media di 14,1 falli a partita. Il Crotone soffre anche sugli scontri aerei vinti: il migliore in rosa è Magallan che vince circa 1,4 contrasti aerei a partita. La ricerca del pressing alto è un’arte nobile, ma per salvarsi bisogna essere più pragmatici e avere sempre un piano b.

Leggi anche > Focus on Crotone-Sassuolo: precedenti, curiosità, statistiche, quote scommesse e gli highlights dell’andata

Leggero vantaggio neroverde

Il bilancio negli ultimi 6 scontri tra rossoblu e neroverdi pende leggermente dalla parte dei ragazzi di De Zerbi: 3 vittorie del Sassuolo, 2 del Crotone e 1 pareggio. Il Crotone ha perso 5 delle ultime 6 partite chiuse in vantaggio al termine del primo tempo, ha perso 6 delle ultime 7 partite in Serie A, ma ha segnato più di 2,5 gol nelle ultime 7 partite con il Sassuolo in tutte le competizioni. Se si guardano i numeri il risultato sembra scontato. Ma, come sempre accade, la parola spetta al campo e se i neroverdi vogliono tornare a casa con i tre punti in tasca dovranno essere bravi ad approcciare in maniera corretta la gara. Andare subito in svantaggio potrebbe compromettere tutto il corso della partita. Sulla carta non è un big match, ma chi vince può continuare ad ambire al proprio sogno. Chi perde, probabilmente, dovrà rivedere gli obiettivi stagionali. 

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM! 

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

sassuolo salernitana

Serie A, domenica c’è Sassuolo-Salernitana: nel segno di Franck Ribery

La 6^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Sassuolo e Salernitana, match in …