giovedì , 24 giugno 2021
Home / Campionato / Serie A, domani c’è Sassuolo-Juventus: CR7 e Cuadrado non bastano
Reggio Emilia 20/01/2021 - Supercoppa Italiana / Juventus-Napoli / foto Image Sport nella foto: Cristiano Ronaldo-Juan Cuadrado

Serie A, domani c’è Sassuolo-Juventus: CR7 e Cuadrado non bastano

La 36^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Sassuolo e Juventus, in programma mercoledì 12 maggio alle 20:45 al Mapei Stadium. La pesante sconfitta subita con il Milan ha destabilizzato l’ambiente bianconero e la trasferta di Reggio Emilia diventa un crocevia fondamentale per la stagione bianconera. Con 69 punti in 35 partite, frutto di 20 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte, la Juventus occupa il quinto posto in classifica, a -1 dal Napoli quarto.

Leggi anche > Le probabili formazioni di Sassuolo-Juventus 

CR7 e Cuadrado non bastano 

Con 67 gol segnati in 35 partite, la Juventus è il quarto attacco della Serie A. Il fulcro realizzativo della squadra è, senza ombra di dubbio, Cristiano Ronaldo, nonostante non stia vivendo il suo momento migliore da quando veste la maglia bianconera. Il portoghese, infatti, ha già messo a segno 27 gol in campionato, il 40% dei gol segnati dai bianconeri, ed è il capocannoniere del campionato. Ma non solo: CR7, infatti, è il secondo giocatore in Europa e il primo in Serie A per tiri a partita, circa 5.2. E’ vero, i numeri del portoghese sono strepitosi ma, oltre a Ronaldo, l’altra anima offensiva della Juventus è colombiana e di cognome da Cuadrado. Il numero 16, infatti, ha già servito 10 assist ai suoi compagni e guida questa classifica a pari merito con Malinovski, Lukaku e Mkhitaryan. Nonostante i pochi punti in classifica rispetto al potenziale, i bianconeri sono la seconda squadra in Serie A per tiri a partita, circa 15.6, e la terza in Serie A per tiri in porta a partita, ben 5.5. Ciò che, forse, sta mancando davvero a questa squadra è la cattiveria e la volontà di lottare su ogni pallone: l’impressione che lascia questa squadra è quella di non essere più famelica come un volta.

Pedro obiang Inter Sassuolo
foto: Corriere dello Sport

Fragilità difensiva 

Con 34 gol subiti in 35 partite, la Juventus è la seconda difesa del campionato. Nonostante i pochi gol presi, la Juventus subisce troppo. I bianconeri subiscono circa 11 tiri a partita e sono la sesta miglior squadra sotto questo aspetto, ma il dato che fa riflettere è che lo Spezia, attualmente in lotta per non retrocedere, subisce 11.1 tiri in porta a partita. In fase difensiva, la Juventus è poco cattiva: sui 25 contrasti tentati a partita, quinto dato più alto della Serie A, i bianconeri ne vincono solo 15.1 a partita, settimo miglior dato della Serie A. I bianconeri, inoltre, hanno evidenziato un problema sul proprio lato sinistro difensivo: infatti, circa il 21% dei tiri sono subiti da quel lato. E’ vero, su quella fascia gioca anche Federico Chiesa, che tanto difensore non è, ma la facilità con cui gli avversari arrivano al tiro è sconcertante. Un dato che, però, premia la Juventus è che i bianconeri sono la squadra che subisce meno tiri da dentro l’area piccola, solo il 5% del totale, ma anche quella che subisce meno tiri da dentro l’area di rigore, solo il 47% del totale.

Leggi anche > Focus on Sassuolo-Juventus: precedenti, curiosità, statistiche, stato di forma, infortunati, squalificati, diffidati, quote scommesse e gli highlights dell’andata

Schiacciasassi bianconero 

Gli ultimi 6 incroci tra le due squadre vedono la Juventus nettamente in vantaggio sul Sassuolo: 4 vittorie bianconere e 2 pareggi. Le statistiche vedono i bianconeri leggermente in vantaggio sui ragazzi di De Zerbi. La Juventus ha segnato almeno 2 gol nelle ultime 9 partite con il Sassuolo in tutte le competizioni e non ha perso in tutte le ultime 10 partite con i nerocerdi. Dal canto suo, il Sassuolo è la squadra più in forma del campionato: i ragazzi di De Zerbi non perdono da 6 partite e vogliono allungare questa striscia positiva. La partita di domani, forse, è il vero crocevia della stagione neroverde: i neroverdi devono vincere obbligatoriamente e sperare nella sconfitta della Roma, che è ospite dell’Inter campione d’Italia. Anche la Juve ha bisogno di vincere: in caso di sconfitta i bianconeri dovrebbero sperare in un passo falso di Atalanta, Milan e Napoli, impegnate rispettivamente con Benevento, Torino e Udinese.

Unisciti al nostro canale Telegram! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Andrea Costa stadi

Il sottosegretario Costa: “La Serie A partirà il 22 agosto con il 25% di pubblico”

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha parlato della …