mercoledì , 2 dicembre 2020
Home / Campionato / Sassuolo-Torino 3-3: una remuntada… a metà
sassuolo-torino 3-3

Sassuolo-Torino 3-3: una remuntada… a metà

Sassuolo-Torino finisce 3-3: un risultato a sorpresa (ma non troppo). I neroverdi prima vanno sotto di due reti, come a Bologna. Peccato che stavolta dall’altro lato ci sia una squadra presentatasi ancora con la casella punti ferma a zero, probabilmente ancora incapace di costruire una sua identità al di là dei gol di Belotti.

Leggi anche > LE PAGELLE DI SASSUOLO-TORINO

tabellino sassuolo-torino
foto: tuttosport.com

Sassuolo-Torino 3-3: sembra tutto facile, ma poi va così

Sulla carta sembra tutto facile. Ma poi va così, con l’ennesima partita al cardiopalma che va in scena in mezzo alla nebbia, in un clima tipicamente padano. De Zerbi dà una chance da titolare ai tre subentrati al 60′ a Bologna (squadra che rimonta non si cambia): Ayhan opera sulla fascia destra; Raspadori (bella prestazione la sua) alle spalle di Caputo e Maxime Lopez in coppia con Locatelli. 4-3-1-2 per il Toro, con Lukic dietro le due punte Belotti e Verdi.

Sembra la partita fotocopia del Dall’Ara: possesso palla neroverde, Torino messo benissimo in campo a chiudere tutti gli spazi e, come in un déjà-vu, all’intervallo siamo in svantaggio; un brutto primo tempo, con Consigli migliore in campo del Sassuolo grazie a due brillanti interventi su Verdi e Lukic. Djuricic è un po’ meno brillante del solito mentre a destra manca un vero terzino di spinta, con Ayhan non incisivo in questo ruolo.

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

Il Toro ammutolisce il MS, Chiriches e Caputo riacciuffano il risultato

Il Toro comincia bene anche nel secondo tempo: così, al quarto d’ora, De Zerbi decide di operare i soliti tre cambi, strategia già vista a Bologna. Stavolta entrano Boga (al debutto post-Covid), Bourabia e Muldur, che deve riscattare la brutta partita di Bologna; ed è proprio da un’incursione del terzino turco che arriva il pareggio di Djuricic con una splendida deviazione di tacco.

Quando già pregustavamo una goleada dei padroni di casa, Belotti e Lukic ammutoliscono i mille tifosi del Mapei Stadium; un uno-due, arrivato a dieci minuti scarsi dal triplice fischio, che avrebbe atterrato chiunque. Ma non il Sassuolo: Chiriches deve farsi perdonare dei numerosi errori difensivi e fa partire un tiro bellissimo da trenta metri che si infila all’incrocio battendo Sirigu; un minuto dopo, dalla nebbia appare Caputo che sempre di testa, come cinque giorni fa, riacciuffa il risultato.

Ci sarebbe il tempo per concludere l’opera, ma forse per stavolta va bene così, meglio non correre rischi. Sassuolo-Torino finisce 3-3. Di positivo c’è che la nostra squadra è ancora imbattuta (3 vittorie e 2 pareggi), ma è assolutamente da rivedere l’attenzione nel corso della gara. Ora ci attende il Napoli, per continuare a sognare.

Articolo di Andrea Marchetti

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

sassuolo roma precedenti

Serie A, le probabili formazioni di Roma-Sassuolo: neroverdi ancora senza Caputo

La 10^ giornata del campionato di Serie A vede il Sassuolo fare visita alla Roma …