domenica , 24 gennaio 2021
Home / Campionato / Sassuolo-Milan 1-2: sconfitta meritata in una gara memorabile… per il Milan
sassuolo-milan 1-2
foto: sassuolocalcio.it

Sassuolo-Milan 1-2: sconfitta meritata in una gara memorabile… per il Milan

Sassuolo-Milan 1-2 non è stata certo una gara memorabile per la formazione neroverde, tutt’altro. È entrata nella storia del calcio italiano per quel gol in 6 secondi realizzato da Leao. La rete più rapida della storia della serie A, che ha cambiato immediatamente il corso della partita. Una rete che ha dimostrato che il Sassuolo, a parte tutto, sa ancora farsi prendere di sorpresa.

Poi, il discorso si estende alle altre due reti subite, quella annullata dal VAR compresa. La crescita in difesa che si era vista nelle ultime uscite è stata vanificata: i passi avanti si sono trasformati in arretramenti non certo lodevoli. E le disattenzioni di questo Sassuolo, che parevano dimenticate, ci hanno reso fragili e prevedibili.

Leggi anche > BLACK-OUT NEROVERDE: LE PAGELLE DI SASSUOLO-MILAN

foto: Getty

Sassuolo fragile e prevedibile: arretramenti non certo lodevoli

La sconfitta è meritata, assolutamente, anche se quella rete realizzata da Berardi aveva ridato alla squadra una certa speranza. E quel gol divorato da Caputo nel finale avrebbe potuto far fare il colpaccio al Sassuolo. Così non è stato. Non sempre la sofferenza paga, specie se accompagnata da una certa sufficienza, dalla paura di sbagliare e dal non credere ai propri mezzi.

De Zerbi ha perso il tocco magico? No, non vogliamo crederlo. Ma senza Locatelli e con Defrel e Caputo a mezzo servizio, Djuricic e Traorè non certo brillanti, tutto grava sul groppone dei soliti noti: Berardi, Maxime Lopez, Kyriakopoulos… giusto per citarne tre che dal momento in cui entrano in campo fino al fischio finale buttano sempre sangue e sudore.

Leggi anche > I NUMERI DI SASSUOLO-MILAN: “TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO”

foto: sassuolocalcio.it

Sassuolo-Milan 1-2: una sconfitta meritata

Curioso come il greco non venga impiegato più spesso. Un discorso simile vale anche per Haraslin che non ha giocato: al di là dell’espulsione rimediata contro il Benevento, a Roma e contro i sanniti aveva dimostrato di essere uno degli attaccanti in condizione migliore. C’è di positivo che Boga pare essere finalmente sulla via del recupero completo. E sappiamo quello che significa.

Ora c’è Marassi, la Sampdoria, un avversario complicato come il Milan, forse più del Milan. Stretti i pugni e duro il muso, c’è da tornare a fare risultato.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

foto: Getty
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

diretta lazio-sassuolo

DIRETTA Lazio-Sassuolo 1-1: la sblocca Ciccio Caputo, Milinkovic-Savic pareggia di testa

Benvenuti sulla diretta di Lazio-Sassuolo, gara valida per la giornata numero 19 del campionato di …