giovedì , 22 ottobre 2020
Home / Campionato / Sassuolo-Atalanta 2-6: una disfatta senza scuse
sassuolo-atalanta 2-6
Foto: Massimo Paolone/LaPresse

Sassuolo-Atalanta 2-6: una disfatta senza scuse

Fare un commento su Sassuolo-Atalanta 2-6 non è facile. Leggere questo risultato fa pensare a una sfida tennistica, con una sola parte in gioco dedita a schiaffeggiare amaramente i passivi neroverdi. Non è propriamente così, ma ovviamente si parla di disfatta.

Ad uscire sconfitta dal Mapei – stadio nel quale il Sassuolo non sa più vincere – non è soltanto la compagine neroverde tutta. È il sogno della rinascita, della capacità di creare un progetto di calcio nuovo, a crollare, sia pure temporaneamente.

I sei colpi nerazzurri non sono altro che l’immagine di quest’ultima parte di girone d’andata, quando il Sassuolo ha preso spesso gol nei primi minuti, provando a raddrizzare la partita. Anche stavolta è andata così. Peccato che già dal 4-2 la Dea abbia dimostrato di non voler arretrare di un millimetro di fronte a una squadra non certo impeccabile.

Leggi anche > LE PAGELLE DI SASSUOLO-ATALANTA 2-6

La difesa completamente distratta ha reso chiaro una cosa: è quello il reparto nel quale intervenire durante questo calciomercato. È lì che bisogna lavorare.

Quanto al calcio champagne di De Zerbi, in molti lo considerano già finito. Può darsi semplicemente che gli avversari siano riusciti a prendergli le misure, ma qualcosa non va, ormai è chiaro.

Dispiace soprattutto per chi, come Alfred Duncan, ha messo davvero il cuore in campo, cercando di raddrizzare da solo una partita storta. Il ghanese è uno degli uomini più in forma del momento e bisognerà tenerselo stretto.

Si ricomincerà tra 15 giorni. Prima il Napoli in Coppa Italia, non certo l’avversario ideale. Poi l’Inter del buon Politano. Sperando che qualcosa cambi davvero anche grazie al ritorno completo di Kevin-Prince Boateng.

Leggi anche > DE ZERBI: “MI METTO DAVANTI A TUTTI NELLE RESPONSABILITÀ”

sassuolo-atalanta 2-6
Foto: Massimo Paolone/LaPresse

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Torino-Sassuolo, Gian Marco Ferrari

Focus on Sassuolo-Torino: precedenti, curiosità, statistiche, quote scommesse, ex della partita e highlights dell’ultima volta

Torna il campionato: Venerdì 23 ottobre 2020 alle ore 20.45 si giocherà Sassuolo-Torino, sfida valida …