domenica , 1 agosto 2021
Home / Settore Giovanile Sassuolo / Primavera Sassuolo / Primavera Sassuolo, parla Bigica: “Dobbiamo essere più forti a livello mentale, Ranem e Flamingo si stanno adattando bene”
emiliano bigica Monopoli
foto: sassuolocalcio.it

Primavera Sassuolo, parla Bigica: “Dobbiamo essere più forti a livello mentale, Ranem e Flamingo si stanno adattando bene”

Mister Emiliano Bigica ha parlato in esclusiva ai microfoni di Canale Sassuolo dopo il pareggio interno con il Genoa. L’allenatore della primavera neroverde non si è detto soddisfatto del punto ottenuto a causa della mal gestione della partita. Ecco le sue parole.

Leggi anche > Calciomercato Sassuolo: su Manuel Locatelli l’interesse del Real Madrid

Non sono contento per il pareggio perché, nonostante sia stata una partita equilibrata, il vantaggio aveva spostato l’inerzia della gara a nostro favore. Abbiamo commesso degli errori, sia sul rigore per poca concentrazione e per poca cattiveria, sia sul gol che abbiamo preso. Non mi piace il fatto che ci siamo abbassati troppo: dobbiamo capire che dobbiamo essere mentalmente più forti e non avere paura di andare in vantaggio perché mi sembra che a volte ci sia la paura di portare a casa il risultato. Abbiamo mosso la classifica, che rimane corta, e questo va sempre bene, il campionato è sempre equilibrato. Dall’altra parte c’era una squadra molto fisica che ha buonissimi giocatori, in modo particolare Kallon”.  

Su Ranem e Flamingo: “Ranem è un titolarissimo da quando è arrivato, Flamingo è un ottimo acquisto fatto da Palmieri, mentre Piccinini è una garanzia. I due ragazzi stranieri si stanno adattando benissimo al campionato italiano e a capire ciò che voglio da loro. Ovviamente le assenze di Piccinini e Oddei, che sono giocatori d’esperienza e di qualità, uno per l’inizio nel gioco da dietro e nella gestione della palla, l’altro per la qualità che ha negli ultimi trenta metri, sono davvero importanti per una squadra come la nostra che sta cercando di fare quel salto di qualità che ancora ci manca. I giocatori di qualità ci possono far fare il salto, un po’ come sta facendo il Genoa con Kallon”. 

diretta sassuolo sampdoria primavera
foto: sassuolocalcio.it

Cos’è mancato al reparto offensivo?: Ci è mancato il muoverci con i tempi giusti, ma soprattutto, ci è mancato che chi dà la palla la deve dare con i tempi giusti. Spesso tocchiamo più volte la palla e quindi i giocatori vanno fuori tempo, questi sono i famosi tempi di gioco che i giocatori grandi e quelli veri hanno. Samele ha fatto un bel gol, nonostante due giorni prima avesse preso una botta in testa che gli è costata tre punti di sutura, ha giocato con grande spirito di sacrificio. Ad un certo punto gli girava la testa e l’ho dovuto cambiare. Dobbiamo migliorare davanti: i gol li facciamo, ma poi dobbiamo tenere il vantaggio con le unghie e con i denti cercando di commettere meno errori possibili. Il Genoa è sicuramente una squadra organizzata, ben allenata e molto forte fisicamente. Devo dire che anche a livello di calci da fermo difensivi siamo stati molto attenti nelle marcature nonostante loro avessero molti centimetri”. 

Su Paz: “Paz è un giocatore che è stato catapultato in un campionato diverso dal suo con una mentalità diversa. Ha i tempi di gioco, è attento, sa giocare e sicuramente troverà spazio il prima possibile”. 

UNISCITI AL GRUPPO TELEGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

diretta sassuolo roma primavera

Sassuolo Primavera, le date della stagione: si parte il 28 agosto

La Lega Serie A ha pubblicato le date del calendario 2021/2022 del Campionato Primavera 1: …