giovedì , 2 Febbraio 2023
foto: parmacalcio1913.com

Non è più domenica – Coppa Italia, cambiamenti climatici anche nel calcio: flagellate 5 squadre di A

articolo di Giovanni Pio Marenna

A poche settimane dal termine di un calciomercato che, dal mestolo al setaccio, sembra stia restringendo sempre più il parterre delle favorite, il primo vero test-match pre-campionato per le squadre di A e di B non sono state le amichevoli, ma i trentaduesimi di finale della Coppa Italia. Un banco di prova per saggiare le condizioni atletiche, fisiche, tecniche e mentali.

Se il 2022 sembra essere sui cambiamenti climatici solo un antipasto rispetto a quello che ci aspetta, sono ben cinque le squadre della massima serie ad uscire sconvolte e con le ossa rotte dal confronto con quelle della serie cadetta. Un dato numerico mai accaduto negli ultimi 15 anni. Cittadella e Spal eliminano Lecce ed Empoli. Ci può stare, ma significa che il salto di qualità è stato fatto solo rispetto ad un traguardo raggiunto, ma non nella sostanza. La Salernitana ha ceduto 2-0 al Parma ed anche qui ci può stare. Nicola e i suoi ragazzi hanno messo le mani giunte ed ottenuto il miracolo salvezza, ma la distanza con le neopromosse e con quelle che lotteranno per la A in realtà è irrisoria, se non nulla. Pecchia poi trasforma il piombo in oro, si prevedono praterie di sogni e cieli limpidi per poter piazzare le stelle.

Malissimo invece il Verona, che senza Caprari (assenti erano anche Simone e Barak, dati praticamente in partenza per altri lidi) si schianta in casa col Bari, e il Sassuolo piegato malamente nel derby col Modena. Abbastanza da previsione della vigilia tutti gli altri incontri.

BEN 5 DI A FUORI DAI GIOCHI. Come mai addirittura 5 squadre di A sono state eliminate? Per quanto la palla sia tonda, ed è un detto antico che non sbaglia quasi mai, tanto per iniziare, soprattutto chi ha messo sulle proprie spalle carichi di lavoro abbastanza difficili da smaltire, senza dubbio ha una problematicità maggiore proprio perché c’è chi è tirato come una molla, che non può reggere in maniera continua nemmeno 60 minuti, e chi ha dovuto per forza mollare un attimo la presa senza rischiare fastidiosi infortuni.

In più, non dimentichiamoci che a dicembre ci sono i Mondiali (per gli stranieri del nostro campionato) e tra novembre e dicembre le estenuanti qualificazioni agli Europei. Che sfibrano e snervano non poco. Ma per le compagini che hanno brillantemente superato, senza riportare danni, gli scogli di questa sessione c’è veramente poco da stare nervosi o ansiosi e molto da gioire e stare contenti. È stata buona la prima, si può salpare e avanti così.

I nuovi scenari relativi ai cambiamenti climatici del calcio non li hanno flagellati. Seppur le previsioni, vedendo le squadre impegnate, ci raccontano di un livellamento sempre più netto tra squadre di metà classifica e squadre in lotta per la promozione in A. Sconvolgimenti in atto sempre più netti nelle griglie di partenza? A e B scaldano i motori. Una settimana al via e poi sarà bandiera a scacchi per tutte.

Segui CS anche su Instagram!

modena-sassuolo 3-2 pagelle
foto: modenacalcio.com
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

berardi figc

Modena-Sassuolo: Berardi patteggia a 3mila euro per la reazione verso il tifoso canarino

A quasi due mesi da Modena-Sassuolo 3-2 di Coppa Italia, la FIGC si è espressa …