mercoledì , 28 ottobre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Mapei Sport, l’eccellenza al servizio del Sassuolo Calcio
Test Mapei allo Stadio Ricci

Mapei Sport, l’eccellenza al servizio del Sassuolo Calcio

Mapei Sport è un centro di ricerche sportive di eccellenza, una struttura voluta dal Dott. Giorgio Squinzi, nata inizialmente per supportare gli atleti del Professional Cycling Team MAPEI. Oggi Mapei Sport svolge attività di ricerca scientifica in ambito sportivo, fornendo agli atleti un’assistenza multisettoriale al fine di migliorare la loro prestazione.

Sono molte le eccellenze dello sport che nel tempo si sono affidate alla Mapei Sport: Sassuolo, Juventus, Monaco, Dynamo Moscow, Udinese, Sampdoria, solo per citarne alcune in ambito calcistico.  Sono molteplici i settori di intervento di MS: pallacanestro, podismo, golf, sci alpino, sport motoristici e soprattutto il ciclismo.

Il Sassuolo Calcio collabora con Mapei Sport da circa quindici anni: la società neroverde si affida a MS per le periodiche valutazioni funzionali su campo, la gestione dei carichi di lavoro e per l’assistenza e consulenza sia in ambito medico sportivo che nutrizionale, sia per la prima squadra che per buona parte delle formazioni del settore giovanile e femminile.

Metodologo di riferimento e project leader per le attività con il Sassuolo Calcio è il Dott. Ermanno Rampinini, Responsabile Laboratorio di Valutazione Funzionale della Mapei Sport. Al Dott. Rampinini abbiamo voluto porre alcune domande per capire meglio come viene svolta l’attività medico sportiva e la condizione fisica dei calciatori del Sassuolo.

Quali sono le attività svolte dalla Mapei Sport? E cosa fate per il Sassuolo Calcio?

Ermanno Rampinini
Dr. Ermanno Rampinini

Mapei Sport svolge ormai da vent’anni assistenza e supporto a sportivi di diverso livello competitivo e praticanti differenti discipline sportive. Siamo nati nel 1996 per supportare, con razionalità scientifica e con un preciso approccio etico, gli atleti del professional cycling team MAPEI. Nel corso degli anni abbiamo ampliato il numero degli sport di cui ci occupiamo arrivando alla situazione attuale che ci vede impegnati nel ciclismo ma anche nel podismo, da anni siamo il centro di riferimento della Nazionale di sci alpino per i test di valutazione periodici, lavoriamo nel basket ma anche nel calcio. Oltre all’assistenza agli atleti, Mapei Sport svolge attività di ricerca scientifica nell’ambito dell’ottimizzazione della performance sportiva e consideriamo questa attività come imprescindibile al fine di poter dare risposte adeguate alle richieste che ci vengono dal “campo”.

Con il Sassuolo Calcio c’è una fitta collaborazione che nasce circa quindici anni fa quando Mapei ha iniziato ad investire nella squadra. Oggi, Mapei Sport supervisiona la preparazione atletica di quasi tutte le squadre del club (ad esclusione dei più piccoli per cui le priorità sono altre), tramite il Dottor Claudio Pecci coordina l’attività sanitaria mentre la responsabilità dell’assistenza nutrizionale è affidata al Dottor Luca Mondazzi.

Sentiamo parlare di “Test Mapei”, in cosa consistono e con quale frequenza vengono effettuati?

I test a cui si sottopongono i calciatori del Sassuolo sono valutazioni funzionali appositamente studiate per il calcio. Hanno la finalità di misurare le qualità più importanti per la performance fisica di questi atleti ed hanno quindi lo scopo di fotografare la reale condizione atletica del giocatori così da avere importanti informazioni per il processo di allenamento nel corso della stagione. La stagione agonistica calcistica dura diversi mesi ed è importante cercare di mantenere il maggior numero di giocatori nella miglior condizione fisica possibile nel corso dei mesi. Questo è il motivo per cui i test di valutazione vengono ripetuti cinque volte nel corso dell’anno (nel corso di qualche stagione siamo anche arrivati a sei), in questo modo si cerca di raccogliere informazioni ad intervalli regolari così da avere sempre una “bussola ben orientata” nel corso degli allenamenti.

In quest’ultima sessione di Test, come ha trovato la condizione fisica dei calciatori del Sassuolo? C’è qualche calciatore neroverde che l’ha sorpresa particolarmente ?

Non credo che sia il caso di fare esempi specifici singoli, c’è però una cosa che in questi anni mi ha impressionato a Sassuolo ed è stata la crescita dei giovani. Avendo la fortuna di monitorare costantemente questi ragazzi è stato per me motivo di orgoglio osservare l’evoluzione atletica di diversi calciatori che sono partiti da livelli poco compatibili con la serie A per arrivare a livelli di eccellenza anche per questa categoria. Il merito principale di questa crescita va in primis a mister Di Francesco e ai ragazzi stessi, senza dimenticare tutto la staff del Sassuolo che quotidianamente lavora con questi ragazzi che si sono trasformati in veri atleti.

Test Mapei allo Stadio Ricci
Test Mapei allo Stadio Ricci

Ad ottobre il Sassuolo era decimato dagli infortuni, secondo lei quali sono state le cause che a soli due mesi dal’inizio del campionato, hanno visto la squadra decimata dalle assenze?

Quest’anno c’è stato indubbiamente un momento della stagione in cui gli infortuni sono stati frequenti e questo ha probabilmente inciso negativamente sulla prestazione della squadra. Quando si parla di infortuni bisogna però cercare di effettuare un’analisi attenta altrimenti si rischia di arrivare a conclusioni frettolose ed imprecise. Nel calcio esistono sostanzialmente due tipologie di infortuni, quelli di tipo traumatico e quelli invece da sovraccarico. Chiaramente, la prima tipologia di infortunio è poco prevedibile perché spesso è legata ad un evento acuto esterno e le possibilità di attuare efficaci strategie preventive di queste tipologie di problematiche sono molto scarse. Al contrario, gli infortuni da sovraccarico sono una tipologia di infortuni che offre maggior margine di manovra e sui quali è possibile cercare di agire per limitarne la loro frequenza. Se si confronta l’incidenza degli infortuni da sovraccarico del Sassuolo nel corso della stagione agonistica attuale con quella della scorsa stagione si scopre che la frequenza degli infortuni da sovraccarico è stata uguale nei due anni. Al contrario, l’incidenza degli infortuni traumatici di quest’anno è stata cinque volte superiore a quella dello scorso anno. Un pochino di sfortuna ha sicuramente inciso ma non solo, bisogna considerare che nel calcio l’incidenza degli infortuni è nettamente più alta in partita rispetto all’allenamento. Ci sono numerosi studi scientifici che mostrano un’incidenza degli infortuni da tre a sei volte superiore in partita rispetto all’allenamento. Nel corso della stagione scorsa il Sassuolo ha giocato 30 partite ufficiali fino al 31 marzo, quest’anno siamo già arrivati a 40 match. Credo che questi siano gli elementi principali che hanno contribuito ad un numero di infortuni, traumatici, maggiori.

Dr. Ermanno Rampinini - Dr. Claudio Pecci - Betty Vignotto - Alessandro Terzi
Dr. Ermanno Rampinini – Dr. Claudio Pecci – Betty Vignotto – Alessandro Terzi

Negli ultimi anni la tecnologia ha radicalmente modificato la preparazione fisica degli atleti, per gli allenatori è diventato fondamentale affidarsi ai dati che fornite sulla condizione atletica dei calciatori, ma poi, nel caso specifico del Sassuolo, quanto mister Di Francesco tiene in considerazione questi dati?

La tecnologia si è diffusa tantissimo nell’ambito della preparazione atletica così come lo ha fatto nella nostra vita di tutti i giorni. Anche qui credo che sia doveroso fare una precisazione, la tecnologia offre numerose possibilità e semplificazioni ma da sola non può portare ad una buona o cattiva preparazione atletica. Deve essere vista come uno strumento assolutamente da sfruttare ma bisogna ricordarsi che rimane solo uno strumento. Con Mister Di Francesco c’è un grande rapporto di collaborazione che si è consolidato negli anni. Quanto mister Di Francesco tiene in considerazione questi dati? Credo che sia una domanda che andrebbe rivolta a lui direttamente, quello che posso dire è che Di Francesco è un grande mister che ama allenare i calciatori e nella mia carriera raramente ho trovato un allenatore così disponibile ed aperto al confronto.

VIDEO – il Dr. Rampinini coordina i Test Mapei sul campo del Sassuolo

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Lukas Haraslin

Sassuolo, un altro giocatore positivo al Covid-19: è Lukas Haraslin

Dopo Jeremy Toljan, salgono a due i casi di positività al Covid-19 nella prima squadra …