giovedì , 27 giugno 2019
Home / Campionato / I numeri di Sassuolo-Spal (1-1): meno pressioni, più motivazioni

I numeri di Sassuolo-Spal (1-1): meno pressioni, più motivazioni

Un inizio di campionato esaltante ha gonfiato all’inverosimile le aspettative verso il Sassuolo sia da parte degli addetti ai lavori che della stampa, per non parlare degli opinionisti e, non ultimi, i tifosi; questa purtroppo si è rivelata una conclusione troppo affrettata e che non tiene conto di alcuni aspetti fondamentali. Il risultato? Nel momento in cui i risultati stentano ad arrivare scoppia il putiferio. Il punto è che probabilmente, fin dall’inizio, era palese che questa squadra non ha ancora nelle proprie corde il raggiungimento di determinati obiettivi, non per mancanza di qualità e talento, bensì di esperienza e di quel pizzico di malizia che spesso fa la differenza. Serve tempo: un allenatore arrivato in estate, una squadra rinnovata e ringiovanita, automatismi da rodare… tutti aspetti che raramente consentono di raggiungere in tempi brevi sogni europei (per intenderci). Lo si è visto dalle prime giornate, svarioni difensivi e incomprensioni nell’ultimo passaggio denotano proprio quanto detto in precedenza e solo il tempo e il lavoro potranno colmare questo gap.

Foto: Sito uff. Sassuolo Calcio (La prima per Merih Demiral in neroverde)

Paradossalmente il Sassuolo, visti questi aspetti, sta conducendo un signor campionato, in un’annata in cui l’equilibrio (nella zona centrale della classifica) regna sovrano. Un finale di campionato senza pressioni date da obiettivi irraggiungibili o salvezze da raggiungere, potrebbe essere l’ideale per porre le basi per il futuro del gruppo. L’importante è mantenere alta l’asticella delle motivazioni. Ed è forse proprio questo il punto dolente, come ha annotato in conferenza stampa pre-partita capitan Magnanelli. In questo senso De Zerbi ha optato per diverse novità di formazione atte a dare spazio a chi ne ha avuto meno e a gettare nella mischia giovani che hanno tanto da dimostrare.

Foto: Sito uff. Sassuolo Calcio (Djuricic inseguito dagli ex Kurtic e Missiroli)

Dopo la sconfitta di Empoli serviva una reazione, e questa, almeno in parte, contro la Spal c’è stata, anche se il Sassuolo non riesce più a trovare continuità. Ne è scaturito un pareggio. Vediamo ora i numeri della partita disputata ieri. Possesso palla: Sassuolo 52%, Spal 48%; Accuratezza passaggi: Sassuolo 84%, Spal 79%; Palle perse: Sassuolo 28, Spal 18; Palle recuperate: Sassuolo: 21, Spal 17; Tiri totali: Sassuolo 6 (di cui 2 nello specchio), Spal 5 (di cui 3 nello specchio); un legno a testa colpito; Falli commessi: Sassuolo 18, Spal 14; Fuorigioco: Sassuolo 7, Spal 3.

Leggi anche: SPAL-SASSUOLO 1-1: DOV’È’ ANDATO IL SASSUOLO?

Spazio curiosità: Tanti gli ex neroverdi nelle fila della Spal: su tutti l’ex Bandiera Simone Missiroli, ma anche Jasmin Kurtic e Sergio Floccari. Giornata di esordi: positivo quello del neo-acquisto della difesa Merih Demiral, al quale è stato annullato un gol (resta qualche dubbio), 20 minuti concessi anche al giovane olandese Jens Odgaard. Difesa protagonista alla luce del fatto che a segnare è un ritrovato Peluso, il quale segna la sua terza marcatura in Serie A con la maglia del Sassuolo. Quella rifilata a Duncan è la quarta espulsione da inizio stagione dalla squadra neroverde. Torna titolare per la prima volta nel 2019 Gianmarco Ferrari, panchina invece per un Babacar in fase negativa.

Foto: Sito uff. Sassuolo Calcio (Esordio per Jens Odgaard)

I neroverdi si apprestano ora a dover affrontare tre match dall’alto coefficiente di difficoltà contro Milan, Napoli e Sampdoria, un banco di prova importante per un Sassuolo che deve ritrovarsi e lasciare alle spalle inutili pressioni. Serve impegno e spensieratezza, ingredienti necessari per onorare al meglio il finale di stagione.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

eusebio di francesco sampdoria

UFFICIALE: Di Francesco è il nuovo allenatore della Sampdoria

È ufficiale: Eusebio Di Francesco è il nuovo allenatore della Sampdoria. Lo ha annunciato il …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi