sabato , 16 ottobre 2021
Home / Campionato / I numeri di Sassuolo-Fiorentina 3-1: due vittorie di fila, non succedeva da inizio stagione
numeri sassuolo fiorentina 3-1
Foto: lapresse

I numeri di Sassuolo-Fiorentina 3-1: due vittorie di fila, non succedeva da inizio stagione

Ne era passato di tempo dall’ultima volta che il Sassuolo vinse due partite consecutive: era ad inizio stagione quando i neroverdi, in pieno stato di grazia, misero in riga Spezia, Crotone e Bologna segnando quattro gol ad ognuna. Nella giornata che ha incoronato Domenico Berardi come primo giocatore a raggiungere quota 100 gol in maglia Sassuolo, la ciurma di Roberto De Zerbi torna a battere la Fiorentina tra le mura del Mapei Stadium. Per il tecnico bresciano è la prima volta in tre anni: l’ultimo (ed unico, fino a ieri) a riuscirci è stato proprio Beppe Iachini nel 2018, che in questa giornata ha perso tre punti dal Cagliari e andrà in ritiro a tempo indeterminato.

Il Sassuolo ha chiuso la partita di ieri con un vertiginoso 71% nel possesso palla: una fase di costruzione che, a questo giro, non è apparsa affatto stucchevole. A dire il vero, nel primo tempo siamo entrati senza la giusta verve (Ferrari ci ha definiti compassati) e giocare a memoria senza la giusta concentrazione può nuocere: ne sa qualcosa lo stesso Ferrari, che ha appoggiato a Bonaventura una semplice apertura per Rogerio. Uno-due con Ribery e gran gol del fantasista ex Milan e Atalanta, una giusta chiosa di un primo tempo che la Fiorentina avrebbe forse meritato di condurre anche con due lunghezze di vantaggio.

Vlad Chiriches Sassuolo-Roma
Foto: Getty

Uno di quelli ad aver giocato bene ieri è stato Chiriches: tolto lo svarione nei primi secondi di partita, il Conte Vlad si è fatto rispettare sia in impostazione (119 palloni giocati) che in copertura (11 recuperi, di cui alcuni decisivi in scivolata). La mediana Lopez-Obiang funziona alla grande: il francese ha segnato, l’equatoguineano ci è andato molto vicino a fine partita dopo aver imbeccato magistralmente Berardi in occasione del rigore dell’1-1. Alquanto in ombra, invece, Djuricic e Traorè, rimasti nello spogliatoio all’intervallo dopo un primo tempo anonimo; un tiro a testa, 26 palloni giocati l’uno e poco altro.

Iscriviti alla nostra newsletter!

La classifica dice ora 46 punti: un ottimo bottino, checché ne dicano alcuni. Sentir dire che il Sassuolo si prende le vacanze anticipate è un refrain da ormai qualche stagione, e ai neroverdi tocca puntualmente smentire le male lingue. In chiave Europa questo successo cambia poco o nulla, ma le ultime sette partite hanno ancora molto da dire: manca all’appello lo scalpo di qualche big, una vittoria di quelle che ti fanno passare la settimana con un sorriso a trentadue denti. Mercoledì c’è il Milan: potremmo partire dai rossoneri. E con un Berardi in questo stato, il Diavolo può tremare.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Dionisi verso Genoa-Sassuolo: “Presto per un confronto con De Zerbi. Domani assente Boga”

Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali torna la Serie A: Genoa-Sassuolo è il …