sabato , 31 luglio 2021
Home / Campionato / I numeri di Fiorentina-Sassuolo 1-1: equilibrio anche nelle statistiche
Sassuolo-Fiorentina in tv
FLORENCE, ITALY - DECEMBER 16: (BILD ZEITUNG OUT) Erick Pulgar of ACF Fiorentina and Gregoire Defrel of Sasssuolo battle for the ball during the Serie A match between ACF Fiorentina and US Sassuolo at Stadio Artemio Franchi on December 16, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

I numeri di Fiorentina-Sassuolo 1-1: equilibrio anche nelle statistiche

Per ritrovare un segno X in un Fiorentina-Sassuolo giocato al Franchi, bisogna tornare al 2014: le scorie del secondo 7-0 subito con l’Inter hanno portato il Sassuolo sulla difensiva, prima contro la Sampdoria al Mapei e poi contro la Fiorentina. Due 0-0 scialbi, ma l’importante era fare punti, in qualche modo. Ora, se il Sassuolo pareggia in casa della Fiorentina, sembra quasi che sia un’occasione persa, due punti lasciati per strada e recuperati dalle prime della classe: questo è un piccolo ma significativo elemento per capire quanto sia cresciuto il Sassuolo in questi anni.

Leggi anche > LE PAGELLE DI FIORENTINA-SASSUOLO 1-1

Quello di ieri sera è un pari giusto anche nelle statistiche, che vedono molti parametri senza vincitori né vinti: entrambe le squadre hanno tirato 7 volte verso lo specchio della porta, e anche il computo dei tiri totali è in equilibrio (13-12 Fiorentina). Gli uomini di De Zerbi hanno avuto il consueto predominio del possesso palla, ma come nelle ultime uscite a questo dato non è corrisposta un’eccessiva pericolosità dalle parti di Dragowski: 577 passaggi a 230 per il Sassuolo, che è stato nettamente più preciso (91% a 76%). A spezzare l’empasse non sono bastati i 5 dribbling riusciti da Boga e i 2 di Rogerio, autore di un’ottima prestazione e sempre più titolare a scapito di Kyriakopoulos.

(Photo by Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

Se Locatelli ha avuto una serata di appannamento – fisiologica, a giudicare dai livelli a cui ci aveva abituati – ha invece giocato bene Vlad Chiriches: seppur con qualche duello perso con Ribery, il rumeno è risultato il giocatore che ha toccato più palloni tra i 31 scesi in campo (112), ed è anche quello con il maggior numero di recuperi difensivi, ben 9. Se ristabilito al 100%, il Conte Vlad tornerà utile a De Zerbi in entrambe le fasi di gioco.

Non c’è tempo per rifiatare: domenica alle 15 arriva il Milan al Mapei Stadium. I rossoneri sono reduci da due pareggi per 2-2 contro squadre di fascia medio-bassa (Parma e Genoa) e non possono più permettersi passi falsi se vogliono mantenere la testa della classifica. Il tabù Sassuolo, il Milan, lo ha sfatato ormai da qualche stagione: dopo quel contestato 0-1 del 2017 diretto da Calvarese, i rossoneri hanno vinto nettamente tutti e tre i successivi incontri in quel di Reggio Emilia, l’ultimo dei quali quest’estate per 2-1 con uno Zlatan Ibrahimovic in stato di grazia.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

cinque sostituzioni

Serie A 2021/2021: la FIGC conferma le cinque sostituzioni

Con un comunicato la FIGC ha ufficializzato la possibilità di effettuare cinque sostituzioni anche durante la …