domenica , 25 ottobre 2020
Home / Campionato / Focus on Sassuolo-Crotone: precedenti e curiosità

Focus on Sassuolo-Crotone: precedenti e curiosità

Domenica 16 ottobre va in scena l’ottava giornata di campionato, nella quale il Sassuolo incontrerà i calabresi del Crotone al Mapei Stadium alle ore 15.00.

Sette i punti in classifica che separano le due squadre: i neroverdi sono dodicesimi a 9 punti insieme all’Atalanta, mentre i pitagorici fanno da fanalino di coda della serie A all’ultimo posto con un solo punto, conquistato in casa contro il Palermo. Inutile ricordare che i rossoblù sono alla loro prima stagione in serie A, conquistata l’aprile scorso con tre giornate d’anticipo e un secondo posto nella classifica di serie B, alle spalle del Cagliari.

Le due squadre non hanno dunque precedenti in massima serie, ma si sono trovate a contendersi ben 8 gare tra i cadetti tra il 2009 e il 2013. Bilancio positivo al Sassuolo, che ha strappato la vittoria agli squali crotonesi in cinque occasioni, cadendo solo due volte e sempre a Crotone. Una sola volta è finita in pareggio, risalente al 2011.

Leggi anche > VERSO SASSUOLO-CROTONE: QUALCHE SORRISO DALL’INFERMERIA

Simone Missiroli (foto: Alive)
Simone Missiroli (foto: Alive)

Il Crotone è stato la vittima del primo gol in maglia neroverde di due giocatori del team emiliano. Domenico Berardi mise a segno la sua prima rete con la maglia della prima squadra sassolese il 1° settembre 2012, alla seconda giornata del campionato di serie B, nella vittoria per 2-1. Suo anche il successivo assist per Pavoletti.

Qualche mese prima la stessa sorte era toccata a Simone Missiroli, che ha firmato la sua prima marcatura in neroverde in Sassuolo-Crotone del 5 maggio 2012. Il Missile ha punito il Crotone anche in un’altra occasione (Crotone-Sassuolo del 25 gennaio 2013) ed è attualmente il giocatore del Sassuolo che più volte ha segnato contro la squadra calabrese – alla quale ha fatto gol anche in una terza occasione, quando vestiva la maglia della Reggina.

Leggi anche > VERSO SASSUOLO-CROTONE: FALCINELLI E TROTTA INCROCIANO GLI EX COMPAGNI

Domenico Berardi (foto: Fotofiocchi)
Domenico Berardi (foto: Fotofiocchi)

Diversi gli ex. Abbiamo già parlato di Diego Falcinelli e Marcello Trotta, che sono all’Ezio Scida in prestito gratuito fino al prossimo 30 giugno. Falcinelli ha un passato nella primavera neroverde e con la maglia del Sassuolo ha esordito in serie B nel 2009-10, in serie A nel 2015-16 e in Europa nei preliminari di quest’anno. Trotta, invece, è arrivato in Emilia lo scorso gennaio dopo aver fatto vedere belle cose con la maglia dell’Avellino. Anche lui ha esordito in Serie A e in Europa con la maglia sassolese, contando su un totale di nove presenze ed una rete. Per Falcinelli invece, 38 apparizioni e tre marcature.

In prestito agli squali c’è anche Gian Marco Ferrari, classe ‘92 e titolare della difesa rossoblù. Ferrari ha firmato con la società di Squinzi la scorsa estate, rimanendo per un altro anno in prestito a Crotone.

Ma in Calabria si trova anche Aleandro Rosi, che ha giocato in neroverde la seconda parte della stagione 2013-14 in prestito dal Parma, entrando in campo soltanto sette volte e tornando al mittente a fine stagione, prima di accasarsi al Genoa.

Leggi anche > MAGICO POLITANO: DALLA PERIFERIA DI ROMA ALLA SERIE A

magnanelli-crotone-sassuolo
foto: ilrestodelcarlino.it

È invece un ex rossoblù Federico Ricci, che ha passato a Crotone le ultime due stagioni in prestito dalla Roma, prima di arrivare in Emilia con la stessa formula. Ricci conta su 60 presenze e 12 reti con i pitagorici.

Gli squali calabresi, portati in A dall’attuale tecnico del Genoa Ivan Juric, quest’anno sono allenati da Davide Nicola. Nicola può contare su una lunga carriera da calciatore, nella quale ha indossato maglie prestigiose come quelle di Genoa, Ternana, Siena e Torino. Ha chiuso la carriera nel Lumezzane, prendendo poi in mano le redini della squadra lombarda come coach, in Lega Pro.

foto: Alive
foto: Alive

Dopo due buone stagioni con la Lumezzane (un sesto e quarto posto), Nicola è passato al Livorno, riportando la squadra amaranto in A nella stagione 2012-13. Esonerato nel corso della stagione successiva in massima serie, è stato richiamato dopo la parentesi Di Carlo, ma senza riuscire a evitare la retrocessione dei toscani. Nella stagione 2014-15 è stato chiamato al Bari per sostituire Denis Mangia, ma la sua esperienza in biancorosso si è conclusa a metà della stagione successiva, quando una serie negativa lo ha condotto all’esonero.

Nicola ha incrociato tre volte il Sassuolo (e Di Francesco), sempre allenando il Livorno. Per lui due vittorie e una sconfitta.

Per quanto riguarda il mister neroverde, Di Francesco ha sfidato il Crotone sei volte dalle panchine di Virtus Lanciano, Pescara, Lecce e Sassuolo. Per lui tre vittorie e tre sconfitte.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

I numeri di Sassuolo-Torino 3-3: spettacolare rimonta nella nebbia

Nella nebbia di Reggio Emilia, il Sassuolo fornisce un’altra prestazione convincente e compie la seconda …