lunedì , 12 aprile 2021
Home / Campionato / ESCLUSIVA CS – Riccardo Mancini (DAZN): “Il Sassuolo piace e propone gioco, i tifosi siano orgogliosi”
Riccardo Mancini

ESCLUSIVA CS – Riccardo Mancini (DAZN): “Il Sassuolo piace e propone gioco, i tifosi siano orgogliosi”

Riccardo Mancini, telecronista di DAZN che questa sera racconterà Sassuolo-Napoli dal Mapei Stadium di Reggio Emilia, ha rilasciato in esclusiva un’intervista ai nostri microfoni.

Alla luce del girone d’andata e del momento storico che il calcio sta vivendo, credi che il Sassuolo possa avere qualche possibilità di centrare l’obiettivo europeo?

“E’ difficile che il Sassuolo centri l’obiettivo europeo, però De Zerbi e tutto l’ambiente Sassuolo devono essere orgogliosi di questa squadra perché fin qui ha fatto un gran campionato e si sta consolidando tra le prime otto in maniera costante. Devono essere orgogliosi perché è una squadra che piace, si diverte, gioca un bel calcio, ha idee, filosofia e mentalità. Penso che in ogni caso, nonostante sia difficile che il Sassuolo arrivi in Europa, debbano essere tutti un po’ soddisfatti di quello che ha fatto il Sassuolo perché ha fatto un campionato veramente di alto livello e si sta consolidando come una delle squadre più belle da vedere in Italia. Al di là dell’Europa, può essere considerato un campionato molto soddisfacente fin qui”.

Ora che il Napoli non ha altre competizioni a parte il campionato, credi che possa davvero puntare al quarto posto o Inter, Milan, Atalanta, Juventus e Roma sono più avanti dei partenopei?

Penso che il Napoli sia assolutamente in corsa per arrivare nelle prime quattro. Oggi può essere una partita chiave, una svolta per la stagione. Gattuso deve trovare quella continuità che tutti gli allenatori cercano e dopo la vittoria con il Benevento sono arrivati dei segnali importanti. L’ambiente Napoli è complicato e Gattuso si sta barcamenando nonostante i tanti problemi a livello d’infortuni, ma piano piano stanno rientrando tutti quanti. Al momento il Napoli è leggermente dietro, ma ha ancora la partita con la Juventus da recuperare e questa può essere una sorta di sliding doors della stagione”.

Leggi anche > Le probabili formazioni di Sassuolo-Napoli

Osimhen Napoli-Sassuolo

Il Napoli spesso e volentieri si è adattato all’avversario rinunciando ad imporre il proprio gioco: nella partita di oggi Gattuso opterà ancora per questa strategia o giocherà sin da subito all’attacco, ben consapevole del tasso tecnico del Sassuolo?

“Credo che il Napoli andrà a prendere alti i giocatori del Sassuolo. Sappiamo che i neroverdi sono la squadra che tiene di più il pallone in Serie A e chiudersi in difesa non credo possa portare dei benefici al Napoli, anche perché ha bisogno di una vittoria dato che arriverà un periodo molto complicato con le sfide in trasferta contro Roma, Juventus e Milan, al quale deve arrivare al massimo della condizione psicofisica e anche di classifica. Solo allora vedremo effettivamente quali sono le reali potenzialità di questa squadra. Mi aspetto che oggi il Napoli sia subito aggressivo e convinto di fare la partita perché gli uomini per farlo ci sono“.

Sfida tra Berardi e Insigne: è più importante Berardi per il Sassuolo o Insigne per il Napoli? Quale dei due sarà decisivo nella gara di oggi?

“Berardi e Insigne sono importanti allo stesso modo per Sassuolo e Napoli. Berardi sposta molto non solo a livello tecnico, ma anche di mentalità, perché nel corso degli anni è cresciuto tantissimo e sembra davvero un veterano nonostante abbia solo ventisei anni. Di Insigne si potrebbe dire la stessa cosa: non sono solo loro i giocatori più importanti per queste due squadre, però sono due giocatori che spostano tanto. Non so dire chi sarà decisivo, però penso che sia una partita che si potrà decidere con gli episodi ed entrambi sono in grado di tirarlo fuori all’improvviso. Al momento è una partita indecifrabile, ma sicuramente serviranno le giocate di Berardi e Insigne“.

UNISCITI AL GRUPPO TELEGRAM DI CANALE SASSUOLO!

Sul futuro: De Zerbi più volte è stato accostato alla panchina del Napoli come post Gattuso, credi che possa essere la scelta giusta qualora De Laurentiis decidesse di esonerare l’allenatore calabrese?

“Credo che De Laurentiis nelle prossime quattro partite si aspetti di ricevere dei segnali dalla squadra. Ne sono già arrivati contro il Granada e con il Benevento, è una squadra che si sta ritrovando. Napoli potrebbe essere la piazza giusta per De Zerbi per fare il definitivo salto in avanti, uno scatto di qualità. Nonostante ciò, sarebbe comunque un rapporto abbastanza complesso: come Gattuso, De Zerbi è molto sanguigno, ma potrebbe andare a consolidare quello che è il suo percorso. Ha fatto un percorso di crescita esponenziale ma il rapporto con De Laurentiis potrebbe essere più complicato del previsto”.

Ringraziamo Riccardo Mancini per la disponibilità dimostrata.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Martino Cozzi
Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Diretta Benevento Sassuolo

DIRETTA Benevento-Sassuolo: dalle 20 il live dal Vigorito

Benvenuti sulla diretta di Benevento-Sassuolo, match valido per la 30^ giornata di Serie A in …