lunedì , 4 Dicembre 2023
dionisi inter sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

Dionisi prima di Inter-Sassuolo: “Out Djuricic e Toljan. L’assenza di Ferrari non è un rammarico”

Alessio Dionisi è intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia di gara: domani alle 18 è in programma Inter-Sassuolo a San Siro. Ecco le dichiarazioni del tecnico toscano, tratte da SassuoloChannel:

Sul momento di forma: “Veniamo da una partita fatta bene, dove la vittoria è sfumata solo al 94′. Non eravamo molto contenti. Le situazioni in campo dobbiamo accettarle perché fanno parte del gioco, è normale che le squadre avversarie mettano tanta personalità e noi dovremo rispondere anche alle fasi in cui siamo più in discussione. Abbiamo tutto per mettere in difficoltà l’Inter, fermo restando che se gioca come sa dal primo all’ultimo minuto, mettendo tutta la qualità che ha, è difficile fare risultato per qualsiasi squadra del campionato. E’ stato difficile anche per il Liverpool vincere a Milano con l’Inter, però se ci concederà una parte del match e noi saremo squadra dall’inizio alla fine potremo metterli in difficoltà”.

Sull’Inter: “E’ una squadra forte e non devo dirlo io, basta guardare la classifica: se non è la più forte, di sicuro è tra le più forti del campionato. Veniamo da due prestazioni positive e dobbiamo mantenere questo trend nell’atteggiamento, perché la prestazione è una conseguenza dell’atteggiamento: io parlo della prestazione positiva se c’è l’atteggiamento propositivo, non solo con la palla ma anche senza palla. Su questo siamo stati altalenanti: domani non lo dovremo essere se vogliamo fare partita con l’Inter. Non giochiamo per la visibilità, giochiamo per confermarci e per il risultato. L’Inter ha acquisito due qualità indiscutibili, che sono personalità e consapevolezza: lo dimostra anche la sconfitta immeritata con il Liverpool, e credo di non essere smentito su questo. Le qualità migliori dell’Inter? Troppe per elencarle. Mi piace di più pensare che saremo noi ad andare a Milano con personalità e consapevolezza delle nostre qualità. L’Inter ha il miglior attacco, noi in difesa abbiamo concesso tanto: dovremo esser bravi a concedere il meno possibile ad una squadra fisica, che crea tanto anche sulle palle inattive. Dobbiamo accettare e superare le difficoltà”.

Sugli infortunati: “Mancheranno Djuricic, Toljan, Romagna e Obiang, oltre allo squalificato Ferrari. Qualcosa in difesa cambierà sicuramente: Gian Marco in difesa è quello con più qualità, Ayhan ha delle qualità diverse. L’assenza di Ferrari non è un rammarico, ma servirà da accrescimento a tutta la squadra. Se abbiamo giocato senza Berardi, possiamo giocare anche senza Ferrari. La volontà ti fa correre all’indietro, ti fa difendere anche con una squadra sulla carta inferiore: in sostanza, ti fa andare oltre l’ostacolo. Dipende tutto se uno vuole superare gli ostacoli o crearsi degli alibi: noi non sempre abbiamo messo volontà in campo, delle volte abbiamo costruito un muro davanti all’ostacolo: non dobbiamo far questo”.

Unisciti al canale Telegram di CS!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio e di sport in generale, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione curo la sezione del settore giovanile. Per contattarmi, scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it.

Potrebbe Interessarti

editoriale sassuolo roma

Sassuolo-Roma 1-2: a Cagliari senza Berardi e Boloca, ma con un maestro di fair play

La Roma è stata l’ultima delle big che il Sassuolo è riuscito a battere nella …