giovedì , 24 giugno 2021
Home / Campionato / De Zerbi presenta Sassuolo-Juventus: “Siamo cresciuti a livello mentale, ora puntiamo al settimo posto”
Roberto De Zerbi Sassuolo Juventus

De Zerbi presenta Sassuolo-Juventus: “Siamo cresciuti a livello mentale, ora puntiamo al settimo posto”

Roberto De Zerbi ha presentato Sassuolo-Juventus ai microfoni di Sassuolo Channel. Il mister neroverde ha evidenziato come la propria squadra in questo campionato abbia fatto uno step in avanti a livello mentale e, inoltre, ha posto l’obiettivo finale per queste ultime tre partite: vincerle tutte. Ecco le sue parole.

Leggi anche > Le probabili formazioni di Sassuolo-Juventus 

“Questo è un Sassuolo completo. Non so se più bello di altri momenti perché è stato spesso bello. Ci mancava sempre qualcosa: l’età giovane della squadra, qualche mio errore, la mancanza d’esperienza e noi stessi che ci perdevamo da soli. Ora, invece, sembra che abbiamo acquisito tutto quello che serve per dar continuità, giocare a calcio, essere belli ma anche per saper mettere in campo un gioco diverso. Questa è una squadra che vuole arrivare settima. Quando c’è la motivazione al massimo e si vede l’obiettivo chiaro, tutte queste cose sono più facili da tirare fuori”. 

“Quando siamo arrivati tre anni fa il Sassuolo si è salvato a due partite dalla fine, mentre adesso siamo matematicamente ottavi e abbiamo la possibilità di arrivare settimi. L’ottavo posto sarebbe importante perché vorrebbe dire essersi confermati rispetto all’anno scorso e questo è merito di tutti, dalla proprietà ai giardinieri“. 

“La Juve ha tanti campioni e quando un campione viene ferito nell’orgoglio di solito reagisce in maniera violenta nella partita successiva. Sappiamo che la Juve arriverà ancora più determinata domani e l’affronteremo con le nostre armi, che sono quelle delle qualità individuali, il gioco, l’organizzazione e la voglia di arrivare al nostro sogno. Lo vogliamo tutti in maniera fortissima”. 

foto: ANSA

“La partita dell’andata è stato un segnale di continuità. E’ tutto il campionato che la squadra si esprime alla grande: la vittoria di Napoli è arrivata prima di quella partita e avevamo già incontrato la Roma. E’ chiaro che quella partita lì, anche in inferiorità, ha evidenziato che già allora avevamo acquisito la mentalità da squadra forte perché sull’1-1, in dieci uomini, cercavamo la vittoria. Questo è l’emblema di questa stagione a livello mentale, le qualità tecniche le avevamo anche l’anno scorso. Quest’anno siamo cresciuti a livello mentale“. 

Mancano tre partite e vogliamo vincerle tutte. Il nostro obiettivo è la partita di domani pensando di vincerla. Domani Magnanelli non ci sarà, mentre Boga rientra. Djuricic ha un affaticamento e lo dobbiamo valutare. Rientra anche Marlon dopo la squalifica, mentre Caputo c’è ma non è pronto per partire dall’inizio”.

Unisciti al canale Telegram!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Andrea Costa stadi

Il sottosegretario Costa: “La Serie A partirà il 22 agosto con il 25% di pubblico”

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha parlato della …