sabato , 14 dicembre 2019
Home / Notizie Neroverdi / De Zerbi dopo Juventus-Sassuolo 2-2: “Sapevamo di dover soffrire ma il coraggio fa soffrire meno. Turati? È complatamente matto””
de zerbi juventus-sassuolo 2-2

De Zerbi dopo Juventus-Sassuolo 2-2: “Sapevamo di dover soffrire ma il coraggio fa soffrire meno. Turati? È complatamente matto””

Mister De Zerbi ha parlato ai microfoni di Dazn dopo Juventus-Sassuolo 2-2, raccontando come ha preparato la partita e come ha gestito la squadra.

Un pareggio, con rischio calcolato: Sicuro che la nostra partita è iniziata dal coraggio. Se vieni a giocare a Torino senza nemmeno quello significa essere morti prima di cominciare la partita. Poi la mia squadra ha giocatori bravi che sanno giocare e che necessitano di passare attraverso il gioco. Se non facciamo così, a costo anche di pagarla sulla nostra pelle come sul 2-2, poi non puoi nemmeno trarre vantaggio dalle occasioni positive”.

Leggi anche > LE PAGELLE DI JUVENTUS-SASSUOLO 2-2: CAPOLAVORO NEROVERDE

Poi qualche dettaglio tattico: Cercavamo di passare attraverso il centro del campo per poi uscire, per evitare che le mezzale ci venissero addosso, specie Bentancur, Emre Can e Matuidi. Giocare come abbiamo fatto ci consentiva di fare le nostre giocate. L’avevamo studiata in questo modo”.

De Zerbi: “Juventus-Sassuolo 2-2 affrontata con coraggio”

L’esordio di Turati è stato uno dei segnali più belli di questa giornata: Turati è completamente matto. Io l’ho esortato a fare uscire la sua pazzia. Ieri sera gli ho detto di vivere tranquillo e godersi la giornata, anche se non avesse dormito la notte. Gli ho detto di non viverla con troppa ansia e aspettativa, altrimenti non si sarebbe goduto una partita così in uno stadio importante contro Ronaldo e Dybala. Avrebbe avuto un rimpianto. Ha donato la maglia ai tifosi, è stato un bel regalo per chi è venuto qua pensando che forse non avremmo portato via nemmeno un punto”.

Di fronte c’era la Juve, non certo l’ultima arrivata:Incontrare Sarri è sempre difficile, è un allenatore che stimo tantissimo. Ho giocato con due centrocampisti e Traorè trequartista. Abbiamo preparato Caputo su Bonucci e Traorè su De Ligt per chiudere le linee di passaggio per Pjanic. Limitare la Juve completamente è impossibile, hanno velocità e ottima circolazione palla. Sapevamo di dover soffrire ma il coraggio fa soffrire meno. Se viene meno il coraggio si soffre ancora di più”.

Leggi anche > TURATI: “INCREDIBILE EMOZIONE, SONO IN UNA BOLLA”

de zerbi parma-sassuolo 1-0
foto: foxsports.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Nazionale Under 16, anche Baldari per il Torneo dei Gironi a Coverciano

Luca Baldari è l’unico convocato neroverde tra i 60 classe 2004 inseriti in lista per …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi