martedì , 29 settembre 2020
Home / Campionato / Cannavaro dopo Sassuolo-Hellas Verona: “Capisco i fischi dei tifosi, sono delusi”

Cannavaro dopo Sassuolo-Hellas Verona: “Capisco i fischi dei tifosi, sono delusi”

Al termine della sfida persa contro l’Hellas Verona, Paolo Cannavaro in mix area ci mette la faccia e analizza il tragico momento del Sassuolo. Per il difensore neroverde, il problema è mentale. Dopo la vittoria contro il Benevento, la squadra voleva ripetersi e portare a casa altri tre punti contro una diretta concorrente, ma così non è stato. La squadra di Bucchi non smette di mostrare i suoi limiti. Queste le paeole di Cannavaro raccolte al Mapei Stadium:

foto: sassuolocalcio.it

Sulla sconfitta dopo l’illusione della rinascita contro il Benevento: “Ancora una volta non siamo riusciti a dare continuità ad un grande risultato come quello di domenica scorsa, oggi non siamo riusciti a battere una nostra diretta concorrente. Questa gara per noi doveva essere l’inizio di una nuova stagione, invece siamo ricaduti negli stessi errori, tenevamo il pallino del  gioco, ma abbiamo lascito ai nostri avversari due contropiedi, e sappiamo che sono il loro pezzo forte. Sotto di due gol, in questo momento non sappiamo come reagire, e questo non mi so spiegare come sia possibile”.

Sulla prestazione:Abbiamo provato a giocare la palla a testa bassa, volevamo vincere, ma loro hanno giocatori di qualità. Bravo Consigli che in più occasioni è riuscito a metterci una pezza, siamo andati sotto di due gol in mezz’ora e non siamo riusciti più a rientrare in partita”.

Sui fischi dei tifosi: “La loro contestazione è giustificata, sono fischi di delusione e per noi deve essere uno stimolo per fare meglio . I fischi di contestazione lo conosco bene, questi non lo sono, i nostri tifosi sono delusi, ma allo stesso tempo ci stanno vicino.  Se la nostra prestazione non convince è giusto che ci fischino. Questo non è il vero Sassuolo”.

Leggi anche > MAGNANELLI DOPO SASSUOLO-HELLAS: “ABBIAMO DIFFICOLTA’, SERVE LAVORARE”

Sulle difficoltà di questa squadra:Credo che siano mentali. I dati ci dicono che corriamo sempre più dei nostri avversari, questo dimostra che la condizione fisica c’è. Il problema è nella nostra testa. Adesso ognuno di noi deve farsi un esame di coscienza e chiedere a se stesso “Io cosa posso fare di più per questa squadra?”.

Sulla classifica:Ad inizio stagione, l’idea era di fare tutto un altro campionato, la società a trattenuto i giocatori più forti nonostante le tante richieste. Volevamo fare meglio dell’anno scorso, ma poi si sono susseguite le sconfitte. L’errore è stato non preoccuparsi subito, pensavamo che erano punti che avremmo recuperato più avanti, ma così non è stato. Adesso ci troviamo in questa situazione che non è da Sassuolo, guardando alcune altre squadre, mi convinco che stiamo occupando una posizione in classifica che non p quella che meritiamo. La squadra si allena bene e duramente, il problema è quando scendiamo in campo. Dobbiamo affrontare le prossime partite con un’altra mentalità, mettiamo da parte il bel gioco e pensiamo a fare punti per salvarci”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

I numeri di Spezia-Sassuolo 1-4: Caputo vede i 40 gol in Serie A

La prima vittoria del Sassuolo 2020/2021 non ha tardato ad arrivare: alla seconda uscita stagionale, …