domenica , 17 gennaio 2021
Home / Calciomercato Sassuolo - Tutte le notizie di calciomercato / Calciomercato Sassuolo: gli obiettivi di gennaio

Calciomercato Sassuolo: gli obiettivi di gennaio

Reduci dal 3 a 2 rifilato in trasferta alla Sampdoria che è valso il quarto posto in solitaria, i ragazzi di De Zerbi sono pronti a godersi il meritato riposo. Pochi giorni di festa per poi iniziare la preparazione in vista della difficile sfida contro l’Atalanta del 3 gennaio. Il giorno dopo aprirà ufficialmente anche il calciomercato invernale e il ds Rossi andrà a caccia di occasioni per migliorare ulteriormente una rosa giù estremamente competitiva.

Quello visto nelle prime quattordici giornate di campionato è un Sassuolo straordinario. Berardi e compagni hanno infatti messo insieme la bellezza di 26 punti, frutto di sette vittorie, cinque pareggi e due sole sconfitte arrivate contro Inter e Milan, ovvero contro le prime due in classifica. Il tutto mettendo in mostra un gioco moderno e a tratti spettacolare. Davvero difficile far meglio ma Rossi e De Zerbi proveranno comunque a migliorare la squadra e a puntellarla con alcuni acquisti mirati.

Obiettivo dichiarato della dirigenza quello di far compiere l’ultimo salto di qualità e tentare l’assalto alle Coppe Europee. Le attuali quote sul Sassuolo di Oddschecker considerano i neroverdi in lotta con corazzate come Lazio e Roma per la qualificazione all’Europa League. Ma per superarle dal mercato deve arrivare qualche giocatore importante.

Molte le trattative in corso e i profili seguiti anche se le priorità restano l’innesto di un vice Caputo e di un difensore in grado di destreggiarsi al centro e sulla fascia sinistra. Per l’attaccante il nome più caldo è quello di Fernando Llorente, giocatore classe 1985 e attualmente fuori dalle rotazioni offensive del Napoli. Lo spagnolo ha dalla sua una grandissima esperienza internazionale e accetterebbe di buon grado un ruolo di riserva di lusso. Prima di affondare il colpo, però, il Sassuolo dovrà attendere le decisioni di De Laurentiis. Se concederà al calciatore lo svincolo gratuito, la società emiliana farà un tentativo e proverà a battere la concorrenza della Sampdoria, da molti mesi sulle tracce dell’ex centravanti di Juventus e Tottenham.

Anche per la difesa si punterà su un profilo esperto disposto ad accettare la panchina ma in grado di dare una mano alla squadra nella seconda parte di stagione. Tre i nomi sul taccuino di Rossi: Riccardo Gagliolo del Parma, Luca Ceppitelli del Cagliari e Davide Santon della Roma. Per il primo ci sono stati alcuni sondaggi ma la trattativa deve ancora entrare nel vivo. Per il secondo vanno attese le mosse dei sardi che sarebbero pronti a privarsi del giocatore soltanto se arrivasse in tempi brevi un sostituto. Intriga molto anche la soluzione Santon, tornato a buoni livelli dopo le fallimentari esperienze all’estero. Lo scorso anno ha giocato un buon numero di partite e con discreto rendimento, ma in questa stagione è finito in panchina per la crescita di Karsdorp. Probabile che a gennaio spinga per trovare una squadra in grado di garantirgli minuti e maglie da titolare.

Ma c’è anche un altro nome che fa sognare tutto l’ambiente neroverde, quello di Radja Nainggolan, ancora fuori dalle grazie di Antonio Conte. L’ex centrocampista della Roma non è considerato nel progetto nerazzurro e spinge per tornare nella sua amata Cagliari. Occhio però anche al recente interessamento di Fiorentina e Sassuolo. La pista resta complicata. Il belga ha un ingaggio da 4,5 milioni netti a stagione, decisamente troppi per i neroverdi e solo con una partecipazione dell’Inter l’affare si potrebbe concludere.

Altro profilo seguito con grande attenzione è quello di Mattia Zaccagni, trequartista rivelazione dell’ottimo Verona di Juric. Gli scaligeri non vorrebbero privarsene prima di giugno ma sono pronti ad ascoltare le offerte. Sul giocatore ci sono già alcune big come l’Inter, la Lazio e il Napoli e negli ultimi giorni si è aggiunto anche il Sassuolo. Difficile portarlo in Emilia a gennaio, visto il blasone delle concorrenti e il costo dell’operazione, lievitato dopo l’incredibile avvio di campionato e le prime convocazioni nella nazionale di Mancini.

Oltre a pensare a come rinforzare la squadra, la società avrà un altro compito importante nella prossima sessione di mercato: quello di blindare i gioielli di fronte agli assalti delle big. Un nome su tutti quello di Manuel Locatelli, finito già da tempo nel mirino dei Campioni d’Italia della Juventus. Formatosi nelle giovanili del Milan, il quale lo ha ceduto al Sassuolo nel mercato dell’estate del 2018, Manuel è cresciuto tantissimo negli ultimi due anni, fino a diventare un punto fermo anche dell’Italia. Oggi è valutato non meno di 30 milioni di euro e fin qui Carnevale e Rossi hanno fatto muro, rilasciando ai media dichiarazioni importanti sul fatto che il giocatore non si muoverà a gennaio. Ma se arrivasse una richiesta di cessione diretta dall’interessato la situazione potrebbe cambiare.

Locatelli ha un contratto in scadenza nel 2023 e una eventuale cessione a gennaio consentirebbe al club neroverde di registrare una importante plusvalenza. La Juventus resta in attesa ed è pronta a presentare un’offerta che comprenda una buona dose di milioni e alcune contropartite tecniche. Piacciono in particolare i giovani Frabotta, Portanova e Dragusin che accetterebbero molto volentieri di trasferirsi al Sassuolo per aumentare il numero dei minuti in campo. La trattativa, però, resta estremamente complicata da completare in tempi brevi, sia per ragioni tecniche che di bilancio.

In uscita anche Gianluca Scamacca, attaccante di proprietà del Sassuolo e attualmente in prestito al Genoa. Su di lui c’è il fortissimo interesse del Milan, in cerca di un centravanti in grado di sostituire Zlatan Ibrahimovic al momento del bisogno e di crescere sotto la sua ala protettrice. Maldini e Massara hanno già scartato i profili di Mandzukic e Giroud, attaccanti esperti ma attualmente fuori dal nuovo corso tecnico del club meneghino e potrebbero fare volentieri uno sforzo per il classe 1999.

Le due società si sono già parlate al termine della gara di campionato dello scorso 20 dicembre. Il Milan ha proposto di subentrare alla posizione dei rossoblù, portare Scamacca subito in rosa e girare al Grifone Lorenzo Colombo. Un affare reso più complicato dall’ingresso di una terza squadra, il Genoa, che difficilmente si priverebbe di uno dei talenti emergenti di questo campionato.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Raul Steau

Calciomercato Sassuolo: Raul Steau raggiunge Satalino al Monopoli

Raul Steau, centrocampista rumeno classe 2001, è stato ceduto in Serie C al Monopoli: si …