domenica , 5 dicembre 2021
Home / Campionato / Serie A, domenica c’è Genoa-Sassuolo: un cambiamento che richiede tempo
Genoa Sassuolo
Foto: Genoa CFC Tanopress

Serie A, domenica c’è Genoa-Sassuolo: un cambiamento che richiede tempo

L’8^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Genoa e Sassuolo, match in programma domenica 17 ottobre alle 15:00 presso lo stadio Luigi Ferraris di Genova. Con 5 punti in 7 partite, frutto di 1 vittoria, 2 pareggi e 4 sconfitte, il Genoa occupa il sedicesimo posto in classifica, a solo un punto di distacco dalla Salernitana terzultima. Proprio con la squadra di Castori i rossoblu hanno perso l’ultima partita di campionato.

Leggi anche > Le probabili formazioni di Genoa-Sassuolo 

Nel segno di Mattia Destro

Con 10 gol segnati in 7 partite, il Genoa è il nono attacco del campionato. Sino ad ora, il vero mattatore dei rossoblu è stato Mattia Destro, calciatore rivitalizzato dalla cura Ballardini. Il numero 22, infatti, ha segnato 4 dei 10 gol dei rossoblu (il 40% del totale) e sta dimostrando di essere in continua crescita. Rispetto ad un anno fa, il Genoa ha un attaccante in più su cui poter far affidamento. Insieme a Destro, il grande nome è quello di Felipe Caicedo, ma l’ex attaccante della Lazio non è ancora sceso in campo a causa di un infortunio. Il suo esordio, però, potrebbe arrivare nella partita di domenica con il Sassuolo. La vera rivelazione, però, è Yayah Kallon. Il classe 2001 si è presentato alla grande in questo inizio di stagione e Ballardini sta riponendo in lui moltissima fiducia, tanto da farlo giocare in ogni gara sin dall’inizio. Sino ad ora, la squadra di Ballardini ha il quinto peggior dato del campionato in merito ai tiri a partita (10,7), dei quali solo 3,6 sono indirizzati nello specchio della porta. Rispetto agli altri anni, Ballardini ha deciso di mettere in cantina il consolidato 3-5-2 e di puntare su un 4-2-3-1 con Rovella nel ruolo di trequartista. Sino ad ora, l’esperimento ha funzionato nella fase offensiva (i due gol di Fares con il Cagliari sono la dimostrazione), mentre nella fase offensiva c’è ancora qualcosa da sistemare.  Quello che è certo è che il gioco sugli esterni è da sempre un mantra dei rossoblu e, non a caso, il 74% degli attacchi avviene dagli esterni.

genoa-sassuolo
foto: genocfc.it

Una difesa inaspettata

Con 16 gol concessi in 7 partite, il Genoa è la seconda peggior difesa del campionato. Tutto ciò è inaspettato, ma era prevedibile. Ballardini ha sempre messo in mostra un calcio estremamente pratico, con una squadra solida e difficile da perforare. In questo inizio di stagione, però, il Genoa sta avendo qualche problema di troppo. Sicuramente l’addio di Goldaniga, rientrato al Sassuolo, ha inciso, ma le scelte fatte sia dalla dirigenza che da Ballardini sono scelte di prospettiva. Gli arrivi di Zinho Vanheusden, Johan Vásquez e Andrea Cambiaso hanno segnato un cambiamento di rotta: spazio ai giovani. E’ vero, nel frattempo è arrivato anche lo svincolato Nikola Maksimovic, ma l’inesperienza dei tre ragazzi, spesso schierati da Ballardini, sta incidendo. Più che per colpa dei singoli, il vero problema del Genoa sta nel difendere di collettivo. Il passaggio da una linea a 3 a una a 4 si sta facendo sentire più del previsto. A tutto questo bisogna aggiungere l’addio di Mattia Perin, storica colonna rossoblu, e l’arrivo di Sirigu. Tutto il reparto difensivo deve trovare un proprio equilibrio e Ballardini in questo è un maestro. Il tecnico rossoblu ha dalla propria parte il cambio di proprietà: forse, e dico forse, un altro mese di presidenza Preziosi avrebbe portato all’esonero. La nuova dirigenza, però, ha piena fiducia nel tecnico.

Leggi anche > Focus on Genoa-Sassuolo: precedenti, curiosità, statistiche, quote scommesse e highlights dell’ultima volta

Dominio neroverde

Gli ultimi 6 incontri tra le due squadre vedono il Sassuolo nettamente in vantaggio: 4 vittorie neroverdi, 1 pareggio e 1 vittoria rossoblu. Il match di Marassi è un’occasione grandissima per i ragazzi di Dionisi per accorciare la classifica. Il Genoa ha concesso almeno 2 gol nelle ultime 5 partite giocate in casa e i ragazzi di Dionisi sperano di portare avanti questa statistica. Quello che è certo è che la partita di Marassi sarà scoppiettante: nelle ultime 6 trasferte del Sassuolo sono stati segnati sempre più di 2,5 gol a partita, stesso numero che è stato segnato nelle ultime 4 partite casalinghe del Genoa. Inoltre, negli ultimi 4 scontri tra le due squadre sono stati sempre segnati più di 2,5 gol a partita.

Segui CS anche su Instagram!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

convocati spezia sassuolo

Convocati Spezia-Sassuolo: rientra Boga, Djuricic e Goldaniga ancora indisponibili

Sono 22 i convocati di mister Dionisi per Spezia-Sassuolo, gara in programma domani, domenica 5 …