sabato , 28 novembre 2020
Home / Settore Giovanile Sassuolo / Under 17 Sassuolo / Sassuolo Under 17, parla Federico Casolari: “Tengo i piedi per terra”

Sassuolo Under 17, parla Federico Casolari: “Tengo i piedi per terra”

Federico Casolari è uno dei giocatori più promettenti del vivaio del Sassuolo: di ruolo fa il centrocampista, è un classe 2003 ed è una pedina inamovibile anche nello scacchiere della Nazionale Under 17 del CT Carmine Nunziata, della quale è anche capitano. Il 24 dicembre scorso, la Gazzetta di Modena ha pubblicato l’intervista fatta al giocatore del Sassuolo Under 17 di mister Barone: La mia giornata tipo? Sveglia alle sei e mezza, alle sette e un quarto ho l’autobus per andare a scuola, dove resto fino all’una, talvolta le due. Poi torno a casa e vado al volo all’allenamento, che finisce verso le cinque e mezza. Studio fino alle otto, poi ceno: il resto lo dedico allo svago. Non è facile conciliare il tutto, cerco di stare attento in classe perché non è semplice studiare dopo gli allenamenti. In mio aiuto, per fortuna, c’è un protocollo scolastico MIUR-Coni che mi permette di avere sia le verifiche che le interrogazioni programmate”. Casolari frequenta il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate “Fermo Corni”.

Amicizie? Non è facile stringerne di nuove quando sei in questa situazione, non sai mai se alla base c’è un secondo fine oppure no. Per fortuna, ho un gruppo di amici fantastici che mi supportano sempre, anche se non ho possibilità di uscire spesso con loro la sera a causa di allenamenti e partite. D’altro canto, però, faccio parte di un gruppo di persone che vuole farmi crescere sia come persona che come calciatore, ho raggiunto dei grandi obiettivi in questi anni anche grazie a loro. Cos’è il calcio per me? E’ il mio pane quotidiano, mi ha trasmesso dei valori come l’amicizia, il rispetto dell’avversario e il sacrificio, indispensabile per compiere scelte così difficili. Famiglia? E’ orgogliosa dell’impegno che sto mettendo per diventare un calciatore professionista, ma mi ha insegnato a tenere i piedi per terra perché tutto può finire da un momento all’altro, devo tenere aperte anche altre strade come l’università oppure entrare nel mondo del calcio con un ruolo diverso dal calciatore”.

Federico Casolari

Federico passa poi a parlare della Nazionale: dopo aver saltato il primo raduno della stagione ad agosto a causa di un infortunio, si è ripreso la fiducia degli osservatori della FIGC nel giro di pochissime partite ed è rientrato a pieno titolo nei ranghi dell’Under 17. Essere in Nazionale è un grande onore e motivo di soddisfazione. L’esperienza in Azzurro mi ha aiutato a rispettare tutti, a diventare più autonomo sotto certi aspetti e a diventare più responsabile. Mister Barone? E’ un punto di riferimento per me, lo stimo molto. Vuole che io mi esprima al meglio in campo, così come vuole dagli altri ragazzi, e io cerco di attingere da tutti i consigli che mi dà. Il mio sogno? Giocare con l’Inter, la squadra che tifo sin da bambino. Come mi vedo tra dieci anni? In Serie A, a Milano, sposato o con la mia fidanzata, magari con due figli”.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Sassuolo, non c’è pace per l’Under 17: rinviata anche la partita col Torino

L’emergenza COVID sta mettendo i bastoni tra le ruote al normale svolgimento dei campionati giovanili: …