mercoledì , 28 ottobre 2020
Home / Sassuolo Femminile / Sassuolo Femminile :Ti racconto “Nico”…

Sassuolo Femminile :Ti racconto “Nico”…

Questa sera è venuto a mancare una di quelle storiche persone che hanno contribuito con il loro impegno, sacrificio del  tempo libero in maniera determinante alle sorti di una squadra . Non sono solo i soldi, gli sponsor, l’allenatore ,il collante tra giocatrice e società… vi sono persone come il Nico: molto di più di un dirigente!. Centinaia di giocatrici in tanti anni hanno avuto il piacere di conoscerlo e di sentirsi consigliate da lui in qualcosa . Nico era il classico factotum il braccio sinistro o destro della presidente Vignotto (non me ne vogliano le figure istituzionali), con cui bastava uno sguardo d’intesa per pianificare e progettare il da farsi dal punto di vista logistico. Alla guida del pulmino della società , con la pacatezza che lo contraddistingueva, le accompagnava anche nelle trasferte più ostiche e disagevoli come orari e luoghi. Lui era sempre presente .Era presente a ogni allenamento del Venerdì  ad osservare la preparazione delle partite. Il Sabato o la Domenica, a seconda della partita seconda del giorno della partita, mi si avvicinava e partiva la nostra classica chiaccherata pre-partita.

Un resoconto completo e imparziale di come si erano allenate, mi faceva intuire se qualcosa non era andato per il verso giusto. Però senza mai scendere nel pettegolezzo o nella critica verso qualcuna. Prendeva a cuore ogni giocatrice e si dispiaceva come fossero sue figlie, se magari qualche ragazza talentuosa gettava al vento questa sua virtù con non curanza. Le prendeva da parte, ci parlava con fare dolce e tranquillo dimostrando tutta la sua amarezza per la questione. Soffriva se qualche avversaria sbeffeggiava in malo modo sul campo le giocatrici, ma è sempre stato orgoglioso di come la presidente avesse trasmesso ad esso i veri valori sportivi della correttezza e lealtà che erano gli stessi in cui credeva lui.
Nico c’e’ sempre stato anche quando la maggior parte delle persone ha voltato le spalle alla società perchè si ripartiva umilmente dalla serie C.  Non ha abbandonato la Presidente a cui negli anni si è legato con un rapporto d’amicizia profondo e sincero di quelli fatti di poche parole e tanti fatti. Negli anni sono stati tanti i trionfi e le amarezze che ha dovuto ingoiare, ma l’ha fatto sempre fatto con stile. Era un uomo che teneva dentro di sè tutte le emozioni più profonde, ne rimaneva quasi paralizzato ma bastava guardarlo negli occhi per capire.Gli occhi lucidi saranno tanti questa sera in tante parti d’Italia ,dove ora vivono tutte le atlete transitate sotto la gestione Vignotto, ma ognuna di loro serberà gelosamente un annedoto legato al Nico ne sono sicura… Il mio augurio è che i semi che ha gettato in ognuno di noi possano rifiorire nella nostra vita di tutti i giorni… CIAO NICO ti voglio bene…

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Laura Tiger

Laura Tiger
Appassionata di calcio segue da oltre 20 anni da vicino diverse squadre, finché si innamora della Reggiana Femminile (ora Sassuolo) per il carisma, la passione, il fairplay che la squadra mette in campo e quell’aria buona che sa di famiglia. Questa passione unita a quella per la fotografia le permettono spesso di seguire la squadra da bordocampo. Per CanaleSassuolo.it segue il Settore Femminile.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo Juniores Femminile: derby senza esclusione di colpi con il Modena, finisce 4-4

Nella seconda giornata di campionato, la Juniores Femminile del Sassuolo (Under 17) ha pareggiato per …