venerdì , 23 ottobre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Sassuolo, ecco Boateng: “Era il momento giusto per tornare in Italia”
Kevin Prince Boateng

Sassuolo, ecco Boateng: “Era il momento giusto per tornare in Italia”

Ieri è stato presentato alla stampa Roberto De Zerbi, nuovo allenatore del Sassuolo, mentre oggi è il turno di Kevin Prince Boateng, la punta di diamante della campagna acquisti neroverde. Canale Sassuolo era presente alla Seminar Room della sede Mapei in via Valle d’Aosta 46 a Sassuolo: queste le parole dell’ex centrocampista di Milan, Las Palmas e Eintracht Francoforte:

“Sono contento di essere in questo club, è stato tutto veloce. Voglio iniziare a lavorare con la squadra, non sono un tipo di tante parole. Scelta? Ho fatto tante telefonate con il mister, mi è piaciuto il progetto e mi ha convinto. De Zerbi? Inizialmente doveva venire al Las Palmas, lo stimo molto e sono triste perché non è venuto. Il ruolo lo decide il mister, ancora non ne abbiamo parlato. Ronaldo? Sarebbe importante per il calcio italiano. Milan? E’ ancora nel mio cuore. Obiettivi? La Serie A è sempre importante, anche se Inter e Milan faticano ad andare in Europa stanno investendo molti soldi. La Serie A mi piace tantissimo, sono tornato al momento giusto, ma è ancora presto per parlare di obiettivi”.

LEGGI ANCHE > CALCIOMERCATO: TRE GIOVANI VERSO IL PADOVA

Kevin Prince Boateng

“Mondiale? E’ un Mondiale strano, molte grandi sono fuori e le piccole avanzano grazie alla difesa. Vedo molto bene la Francia. Alternative? No, ho parlato solo con De Zerbi. Non ho sentito altre squadre. Giocatori di qualità? E’ risaputo che il Sassuolo giochi un buon calcio, con uno stile alla spagnola. Babacar? E’ forte e veloce: ha tutto. E’ un grande giocatore ma può ancora migliorare. Reazioni dalla Germania? Ho sempre detto di voler tornare, io qui mi sento a casa e sono più vicino alla mia famiglia che sta a Milano. In più, volevo chiudere bene la mia esperienza in Germania. Berardi? E’ un grande giocatore, ogni anno può essere uno dei migliori del campionato. Abbiamo visto tutti quello che ha fatto al Milan, non vedo l’ora di giocarci insieme. Impressioni dal raduno? Ottime, i ragazzi sono tutti simpatici, mi hanno salutato bene. Nelle prossime due settimane vediamo veramente che gruppo è. Tifosi? Per me non è male se sono pochi, così se faccio male mi sgridano meno (ride, ndr). Ho giocato sempre davanti a tanti tifosi. Responsabilità? L’ho sentita anche a Las Palmas e all’Eintracht, squadre relativamente piccole che prendono un giocatore ex Milan. Io non mi sento una star, sono felice che questa squadra abbia scelto me”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

diretta Sampdoria-Sassuolo

Marcello Gazzola lascia il calcio giocato: ecco il messaggio di addio

Marcello Gazzola ha annunciato ufficialmente il suo addio al calcio. L’ex terzino del Sassuolo lo …