giovedì , 24 settembre 2020
Home / Campionato / Romeo (Juventibus.com): “La Juve arriverà agguerrita, ma il Sassuolo venderà cara la pelle”
(foto: afp)

Romeo (Juventibus.com): “La Juve arriverà agguerrita, ma il Sassuolo venderà cara la pelle”

Pochi giorni alla sfida Sassuolo-Juventus, ed è corsa agli ultimi biglietti per accaparrarsi un posto a sedere in quella che è sicuramente la partita più attesa della stagione per il pubblico emiliano.

Domenica alle 12:30, i nostri difensori dovranno vedersela con Dybala, Higuain e Mandzukic, mentre Falcinelli, Politano e Matri avranno l’arduo compito d i provare a impensierire Lichtsteiner, Benatia, Rugani e Alex Sandro.

Per capire meglio come la Juve affronterà il Sassuolo, abbiamo intervistato il collega Maurizio Romeo di Juventibus.com, ecco la sua analisi sul match:

Ciao Maurizio, un’opinione su mister Bucchi: può avere la stoffa per mettere i bastoni tra le ruote alla Juve nel primo vero match con una big?
Cristian Bucchi sin dai tempi in cui era calciatore si è sempre dimostrato un uomo dalla grande personalità e che non si fa fermare dalle difficoltà, anzi… Persone con il carisma del Mister trasmettono la loro grinta ai propri giocatori e questa può spesso essere un’arma in più in molte occasioni. Sono convinto che nell’arco di tutta la stagione questa sua caratteristica si rivelerà molto importante per il Sassuolo. Sorridendo ti dico che, da tifoso bianconero, mi auguro però che inizi dai prossimi big match… 

Contro l’Atalanta, il Sassuolo ha giocato con il 3-5-2: un modulo più chiuso può mettere in difficoltà la fase di manovra della Juventus?
Certamente la Juventus patisce un po’ quando si trova di fronte a squadre che producono densità in mezzo, come amano dire gli analisti tattici.
Credo però che con il genio di Pjanic, la fantasia degli esperti Cuadrado e Dybala e quella dei nuovi Bernardeschi e Douglas Costa, bravi sia nell’uno contro uno che nel creare opportunità, ci siano molte più possibilità per la Juventus di trovare spazi anche quando ci si trova ad affrontare formazioni che tendono ad essere più chiuse.
Ultimamente Allegri utilizza una squadra capace di passare dal 4-2-3-1 al 3-5-2 o al 4-3-3, utilizzando un modulo non statico ma in un certo senso camaleontico a seconda dei vari momenti del match,capace di adattarsi anche alle caratteristiche tecnico-tattiche degli avversari. La sensazione è anche che una delle cose che faranno pendere la bilancia da una parte più che dall’altra sarà legata alla capacità di spinta degli esterni di entrambe le squadre.

sassuolo-juventus 2017

Nella gara contro il Sassuolo, la Juve cosa porterà della sconfitta in Spagna?
Credo che la Juventus sia tornata da Barcellona con tanta rabbia agonistica, quella che le è mancata però in campo soprattutto dopo lo svantaggio poco prima della fine del primo tempo.
Sicuramente martedì hanno pesato le assenze di giocatori importanti (qualcuno forse potrebbe recuperare per domenica), ma la voglia di riscattarsi dopo il pesante passivo al Camp Nou sarà certamente una motivazione in più per fare bene in un campo che si è rivelato spesso ostico per i colori bianconeri.

A cosa bisogna attribuire il flop degli attaccanti nella gara contro il Barcellona? 
Credo che nel match di martedì sia mancata un po’ di quella che i sudamericani chiamano Garra, ovvero quella perseveranza e quella cattiveria che si devono avere sottoporta, soprattutto quando giochi contro un avversario così importante. In un campo nel quale negli ultimi 6 anni il Barcellona ha segnato una media di oltre 3 gol a partita è un delitto non riuscire a segnare almeno una rete quando sei capace di creare tante buone occasioni, come accaduto nella prima fase di gioco. 
Le squadre di Allegri notoriamente faticano un po’ a inizio campionato anche a causa dei carichi di lavoro e certamente il fatto che la formazione giocasse per la prima volta insieme non ha aiutato. Con una maggiore condizione fisica è probabile che anche la lucidità degli attaccanti in fase realizzativa possa migliorare sia in Italia che, soprattutto in Europa. Anzi, voglio approfittare dell’occasione per sbilanciarmi: ho la sensazione che quest’anno Higuain segnerà molti gol decisivi anche in Europa. 

Pensi che il paragone tra Messi e Dybala che c’è stato sui media durante l’ultima settimana, abbia messo il vostro giovane attaccante sotto pressione?
Penso che il dualismo Messi/Dybala sia una cosa più mediatica e suggestiva, ma che un paragone fra i due giocatori al momento non sia proponibile ma andrà fatto alla fine di entrambe le carriere. Messi è il calcio e invecchiando ha aggiunto al suo bagaglio un cinismo che nei primi anni non era così spiccato: in alcune partite può scomparire per 90′ poi gli basta toccare 3 palloni per diventare decisivo fra gol e assist.  Paulo è ancora giovane e ha grandi numeri, ma ha ancora margini di crescita ed è sulla buona strada per lasciare un segno nella storia del calcio. Quello che deve fare adesso è non ascoltare né i paragoni, né le critiche ma lavorare a testa bassa e da ragazzo intelligente quale è sono sicuro che farà proprio così. 

C’è un giocatore che toglieresti al Sassuolo?
Se ne dovessi scegliere uno sceglierei senza incertezze Francesco Acerbi, a mio avviso uno dei più bravi centrali che abbiamo in Italia. Oltre ad aver dimostrato tanta forza e grinta in un momento decisamente difficile della sua vita, ha saputo rinascere in neroverde: un silenzioso trascinatore fuori, ma soprattutto dentro il campo, dove sa unire ottime doti difensive ad un’ottima capacità in fase di impostazione.  

Se ti dico che domenica il Sassuolo vincerà, cosa mi rispondi?
Guardando anche il recente passato non la trovo una cosa campata per aria, anzi… Certamente la voglia di ben figurare contro la squadra che da 6 anni domina in Italia e che da qualche anno è tornata a fare parte del Gotha europeo è sicuramente uno sprone per tutti i ragazzi terribili di Mister Bucchi.
Provando però a leggere la partita in anticipo credo che la voglia di rifarsi dei bianconeri potrà avere la meglio anche se sicuramente il Sassuolo saprà vendere cara la pelle come ha sempre dimostrato in queste stagioni. Che vinca il migliore! Grazie per le vostre domande e un grande saluto ai lettori di CanaleSassuolo!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

sassuolo-cagliari numeri statistiche

I numeri di Sassuolo-Cagliari 1-1: neroverdi arrembanti, sardi attenti in difesa

Sassuolo-Cagliari 1-1, prima giornata della serie A 2020/2021, è stata una partita capace di regalarci …