venerdì , 22 ottobre 2021
Home / Notizie Neroverdi / Para tutto, o quasi, anche con la nebbia…

Para tutto, o quasi, anche con la nebbia…

Ma dove lo ritrova un portiere che ti para tutto, o quasi, anche in mezzo alla nebbia?

Ci sentiamo di fare un appello al tecnico della nazionale Roberto Mancini, che a quanto pare ha già direzionato il suo radar verso i neroverdi. Stiamo parlando del nostro Andrea Consigli, cresciuto nell’Atalanta, un portiere esperto. Se è in giornata non lascia passare nulla (anche con la nebbia) e poi ti para anche i rigori. A Sassuolo è quasi un difensore aggiunto (come ha chiesto l’allenatore), imposta il gioco, i suoi lanci lunghi spesso mettono in difficoltà gli avversari. Ogni tanto, come è normale che sia, qualche erroruccio lo fa pure lui, ma diciamo che per il Sassuolo è ormai una garanzia.

Leggi anche > Sassuolo: tre tesserati positivi al Covid-19

Certamente al Sasol i nazionali non mancano, a parte i tre italiani Berardi, Locatelli e Caputo, Chiriches è capitano della Romania, Kaan Ayhan e Mert Müldür sono in forza alla Turchia, Filip Djuricic è con la Serbia, Giorgos Kyriakopoulos con la Grecia, Mehdi Bourabia con il Marocco, Lukas Haraslin con la Slovacchia e Jérémie Boga gioca nella Costa d’Avorio, mentre Pedro Obiang è stato chiamato dalla nazionale della Guinea Equatoriale.

Sono quindi 12 i neroverdi attivi nelle nazionali maggiori, per non parlare dei tanti giovani che militano in quelle minori.

Crediamo quindi che mister Mancini sul nostro 47 possa farci un pensierino, se poi c’è anche la nebbia…

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Cristian Casali

Non sono mai stato un vero appassionato di calcio, di quelli che battezzano una squadra e se la portano dietro fino alla bara. Guardavo qualche partita qua e là, preferivo ascoltarmi un cd. Ma poi è arrivato il richiamo del Sassuolo, il ranocchio che diventa principe, così mi sono detto "proviamo". Ho iniziato a seguire la squadra allo stadio, e ora non riesco più a farne a meno. Sono stato catapultato involontariamente in questo mondo, sono diventato un tifoso. E poi adesso, grazie al Sassuolo, mi sento un po' principe anch'io.

Potrebbe Interessarti

Raiolacrew bologna

Sassuolo eSports: Raiolacrew (FIFA) saluta e passa al Bologna

Dopo l’addio di TeamPEDA1911, alias Pietro Lorusso, il Sassuolo eSports perde anche il secondo player …