mercoledì , 28 ottobre 2020
Home / Campionato / Mister De Zerbi prima di Spezia-Sassuolo: “Giocare come contro la prima in classifica”

Mister De Zerbi prima di Spezia-Sassuolo: “Giocare come contro la prima in classifica”

Domani alle ore 12:30 andrà in scena il match Spezia-Sassuolo, che si disputerà sul “neutro” di Cesena a causa dei lavori di adeguamento dell’impianto ligure non ancora pronto ad ospitare gare di Serie A. Saranno dunque i neorverdi a tenere a battesimo gli Aquilotti, al loro esordio in Serie A (i liguri, infatti, non hanno giocato la prima di campionato, contro l’Udinese, rinviata al 30/09). Una partita, dunque, all’apparenza non proibitiva, ma che in realtà potrebbe presentare diverse insidie per il Sassuolo, come sottolineato da mister Roberto De Zerbi in occasione della conferenza stampa della vigilia.

Per i neorverdi, quello di domani, sarà a tutti gli effetti il secondo impegno in campionato e le prime parole dell’allenatore sono un’analisi del pareggio per 1-1 mautarato al debutto stagionale con il Cagliari: “Il pareggio con il Cagliari va letto nella maniera giusta: abbiamo creato tanto e subito pochissimo contro una squadra organizzata e con ottimo calciatori. Di sicuro potevamo fare di più, sia a livello tecnico-tattico, sia a livello di motivazione e fisico. C’è ancora qualcosa da aggiungere, lavorando su tutti gli aspetti; sappiamo che scardinare una difesa chiusa è più difficile che giocare in spazi aperti, ma ormai siamo abituati a trovare squadre che ci affrontano in questo modo. Anche in difesa non abbiamo fatto male, nonstante il gol preso.”

Dal passato al futuro prossimo, contro lo Spezia appunto: Noi rispettiamo lo Spezia, che è una squadra che gioca bene e avrà l’entusiasmo della debuttante, ma noi dobbiamo giocare come fosse la prima in classifica. La partita di domani è uno step decisivo per valutare il nostro livello, sono cusrioso di vedere che prova faremo.”

De Zerbi, inoltre, si dice alla ricerca del giusto assestamento e auspica un definitivo salto in avanti per il Sassuolo: “La ripresa del campionato è stata particolare per il breve periodo di stop estivo e anche per le tante richieste di mercato arrivate a molti nostri giocatori e questo può distrarre; allo stesso modo abbiamo 13 nazionali, alcuni all’esordio e anche questo può fare perdere un po’ di concentrazione. Ora è il momento di migliorare definitivamente: dobbiamo vedere se ne siamo capaci tutti, dai giocatori, all’allenatore, passando per società e staff. Non possiamo accontentarci di essere arrivati ottavi, dobbiamo fare uno step ulteriore e la partita di domani servirà anche a questo: per vedere a che punto siamo come maturità.”

Capitolo indisponibili: “Rogerio è fuori per diverse settimane, Haraslin ha avuto qualche problema, come anche Traorè, però quelli che siamo sono giusti per fare bene domani. Defrel si è allenato, ma è rientrato da sole 3 settimane, meglio aspettare di averlo al 100%.”

In conclusione una battuta sulle questioni di calciomercato: “Il mercato ci ha gratificato molto, viste le tante offerte arrivate per molti giocatori. E’ chiaro che se esce qualcuno- e ciò accadrà- allora spero arrivi qualcun altro a sostituirlo. Del resto, se vogliamo alzare il livello, è necessario farlo anche nelle scelte di mercato, pur nel rispetto delle politiche societarie. Nei limiti del possibile cercehremo di rinforzare la squadra.”

 

 

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Gandolfi

Gabriele Gandolfi
Studente di Giurisprudenza, vive a Sassuolo e tifa Sassuolo, al Mapei è una presenza fissa. Scrive di calcio per passione e lo fa solo sulle nostre pagine.

Potrebbe Interessarti

I numeri di Sassuolo-Torino 3-3: spettacolare rimonta nella nebbia

Nella nebbia di Reggio Emilia, il Sassuolo fornisce un’altra prestazione convincente e compie la seconda …