giovedì , 2 Febbraio 2023
Magnanelli Day
foto: sassuolocalcio.it

Magnanelli Day, al Ricci una serata da incorniciare – FOTORACCONTO

Il Magnanelli Day doveva essere fantastico: è stato meraviglioso. Tantissime persone, come non se ne vedevano da tempo, hanno gremito la Tribuna Coperta dello Stadio Ricci per salutare come si deve Francesco Magnanelli, unico Capitano, condottiero in campo per 520 volte, deciso nello spogliatoio e al contempo umile nel rapporto con la città di Sassuolo, dove lo si vede girare come una persona qualsiasi.

La serata è iniziata con una mezz’ora di ritardo per permettere a tutti, anche ai ritardatari, di prendere posto. A dare il via alle danze è stato Alessandro Balestri, cantautore sassolese, chiamato sul palco da Magnanelli in persona per interpretare la sua personale rivisitazione di “Caro il mio Francesco”, canzone che Ligabue aveva dedicato ad un altro grande Francesco, Guccini. A seguire, il confermatissimo Marco Nosotti – ormai un punto fisso degli eventi organizzati dal Sassuolo – ha chiamato sul palco il Puma con quattro amici e pilastri del Sassuolo: Gaetano Masucci, Simone Missiroli, Alberto Pomini e Gennaro Troianiello. Ognuno dei quali, a modo suo, ha riservato un ricordo a Magnanelli.

Magnanelli Day
foto: sassuolocalcio.it

Sono poi scesi in campo tantissimi giocatori che hanno fatto la storia del Sassuolo per la partita “Magnanelli & Friends”: per la cronaca, la partita è finita 3-2 per i neroverdi. Un Horacio Erpen in grande spolvero ha deciso l’amichevole, disputata in un clima di festa, con una doppietta: una pennellata su punizione prima, un mancino sul secondo palo poi. Ad aprire le marcature è stato Andrea Catellani di tacco: per i bianchi sono andati a segno proprio Francesco Magnanelli, con un rigore segnato ad Alberto Pomini (come promesso), e Mario Titone. Questa la lista completa delle persone che hanno partecipato al Magnanelli Day: Alessandro Andreini, Davide Biondini, Matteo Brighi, Andrea Catellani, Raman Chibsah, Roberto Colussi, Nicolò Consolini, Horacio Erpen, Raffaele Franchini, Massimiliano Fusani, Alessandro Gambadori, Marcello Gazzola, Cris Gilioli, Edevaldo Grimaldi, William Jidayi, Alessandro Longhi, Simone Missiroli, Federico Peluso, Filippo Pensalfini, Marco Piccioni, Alberto Pomini, Andrea Tarozzi, Mario Titone, Gennaro Troianiello, Michele Troiano, Marco Vianello, Marlon, Gaetano Masucci, Luca Mazzitelli, Luca Mondini, Tiziano Polenghi, Antonino Ragusa, Luca Morellini, Stefano Romano, Fabrizio Tafani, Alberto Bartoli, Rino Gandini, Nicandro Vizoco, Franco Gianmartino, Giancarlo Marini, Francesco Tomei e Danilo Pierini. Allenatori: Eusebio Di Francesco, Giuseppe Iachini, Andrea Mandorlini e Gian Marco Remondina.

Magnanelli Day
3 quinti di Occasionale

Spettacolo anche a bordo campo con i cinque ragazzi dell’Occasionale, autori del podcast Caffè Sconcerto, primo e unico podcast “Di Sassuolo, a Sassuolo, per il Sassuolo”. Nel salotto occasionale (tra divano e poltrone, non lo si può definire in altro modo) si sono susseguiti Di Francesco, Missiroli, Chibsah, Troianiello, Pensalfini e tanti altri ancora, tra domande a bruciapelo e ricordi del Sassuolo che fu. Tra il primo e il secondo tempo si è esibito Filippo Neviani, in arte Nek, con l’inno del Sassuolo “Neroverdi”: la sua presenza è stata la prima delle tante sorprese della serata. La partita si è interrotta proprio nel momento in cui Massimiliano Allegri, collegato in videochiamata dagli USA, ha voluto salutare Magnanelli. Così come hanno salutato Magnanelli il Comune di Sassuolo, nella persona del Sindaco Francesco Menani, e i gruppi organizzati della Curva Nord, Sasol Club e Sic Ex Murice Gemmae, che hanno consegnato al Puma una targhetta.

Magnanelli Day
Horacio Erpen, autore di una doppietta, e Marcello Gazzola (foto: sassuolocalcio.it)

 

Magnanelli Day
Magnanelli “sfotte” Pomini dopo il rigore segnato (foto: sassuolocalcio.it)

La serata è poi proseguita con la presentazione della Prima Squadra Femminile e Maschile, che si apprestano a disputare un altro campionato in Serie A: a salire sul palco per prime sono state le ragazze di mister Gianpiero Piovani, seguite dal gruppo di mister Alessio Dionisi, dal Comune con il Sindaco Francesco Menani, dalla dirigenza con il Presidente Carlo Rossi e con l’Amministratore Delegato Giovanni Carnevali, e anche dalla proprietà Mapei con i fratelli Marco e Veronica Squinzi. Tra i ricordi per Magnanelli (dovuti) e le domande di rito sul mercato (forse evitabili, almeno in questa sede), ma sempre con la colonna sonora del tifo organizzato, che non ha smesso di celebrare Magnanelli e la squadra per tutta la durata dell’evento.

Magnanelli Day
Prima Squadra Femminile al Magnanelli Day (foto: sassuolocalcio.it)

 

Magnanelli Day
Prima Squadra Maschile al Magnanelli Day (foto: sassuolocalcio.it)

Durante la bellissima cerimonia di ritiro della maglia numero 4, ogni componente della squadra ha sventolato una casacca del Puma, mentre il pubblico partecipava ad una coreografia con bandierine, fumogeni e bandiere nere e verdi. Il tutto in una cornice coreografica davvero fantastica. A chiudere la serata è stato l’inossidabile Remo Morini, non solo delegato ai tifosi ma anche storico alzatore di lavagnette luminose, che ha fatto simbolicamente uscire Magnanelli dal campo per l’ultima volta.

Magnanelli Day
Francesco Magnanelli alza al cielo la sua maglia numero 4 (Magnanelli Day, foto: sassuolocalcio.it)

 

Magnanelli Day
Magnanelli viene sostituito per l’ultima volta da Remo Morini (foto: Canale Sassuolo)

E proprio mentre il popolo sassolese defluiva verso le uscite, i gruppi organizzati del tifo hanno svelato la loro sorpresa a Magnanelli: una sorpresa lunga ben 20 metri, un bellissimo murale che ritrae il Puma e la città di Sassuolo. L’idea originale, nata dai ragazzi di Sic Ex Murice Gemmae che da lunedì hanno lavorato alla buona riuscita della serata, è stata poi appoggiata in pieno anche dalla Curva Nord Sassuolo e dal Sasol Club: a realizzarlo nel pratico è stato Marcello Roveda, alias Hello Marte, uno dei più conosciuti artisti italiani di graffiti. A sovvenzionarlo, numerose aziende locali: quindi la città di Sassuolo. Anche noi di Canale Sassuolo abbiamo contribuito economicamente e siamo fieri e onorati di restare nella storia di questo murale e di questa serata.

Magnanelli Day

Segui CS anche su Instagram!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio e di sport in generale, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione curo la sezione del settore giovanile. Per contattarmi, scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it.

Potrebbe Interessarti

kyriakopoulos bologna

Sassuolo, il saluto di Kyriakopoulos: “Addio necessario per quello che stavo passando”

Giorgos Kyriakopoulos ha lasciato Sassuolo dopo tre anni e mezzo. Pescato dall’Asteras Tripolis dall’allora tecnico …