giovedì , 22 ottobre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Le altre di A: in testa e in coda nulla cambia, esordio per Pinamonti
Fonte: profilo Instagram Andrea Pinamonti

Le altre di A: in testa e in coda nulla cambia, esordio per Pinamonti

Con Lazio-Milan, terminata sull’1-1 con le firme di Biglia e Suso, è andata in archivio la 24^ giornata della Serie A. Dopo i recuperi della settimana ora le squadre viaggiano “alla pari”, avendo tutte giocato il medesimo numero di incontri. Al di là del recupero, che lascia sostanzialmente invariata la situazione delle squadre di Inzaghi e Montella, a caccia di un posto in Europa, la riflessione principale che emerge scorrendo i risultati è la permanenza nelle loro posizioni dei terzetti di testa e di coda: Juventus, Roma e Napoli hanno rispettivamente battuto Cagliari, Crotone e Genoa, mentre il Palermo e il Pescara sono usciti sconfitti dalle gare contro Atalanta e Torino, così come i calabresi di mister Nicola, sconfitti dai giallorossi di Spalletti.

L’Inter di Pioli riprende il filotto di vittorie interrotto la scorsa settimana superando l’Empoli pur non potendo contare sugli squalificati Icardi e Perisic: da segnalare l’esordio in Serie A del giovanissimo Andrea Pinamonti, uno degli attaccanti emergenti più interessanti del panorama giovanile italiano. Da segnalare la terza sconfitta consecutiva del Bologna, che al Ferraris si è fatta rimontare dalla Sampdoria lasciando lo strascico delle parole al vetriolo di mister Donadoni, furioso per l’assegnazione di un rigore ai padroni di casa a suo dire del tutto inventato.

Fonte: profilo Instagram Andrea Pinamonti
Fonte: profilo Instagram Andrea Pinamonti

 

Prosegue poi l’ottimo campionato dell’Atalanta di Gasperini, vera sorpresa della stagione, che come accennato ha battuto fuori casa il Palermo trascinata ancora una volta dal Papu Gomez, autore di un gol e di un assist. Il Torino ha battuto il Pescara con un rocambolesco 5-3, evidenziando ancora qualche problema difensivo che fa da contraltare a un Belotti sempre abile nello sfruttare gli spazi concessi dalle retroguardie avversarie.

Un ultimo appunto riguarda il prossimo avversario del Sassuolo, ovvero l’Udinese di Delneri, incappato in una sconfitta per 3-0 sul campo della Fiorentina pur avendo giocato una partita più che dignitosa. La voglia di riscatto dei friulani non tarderà a manifestarsi nel prossimo incontro, e starà dunque agli uomini di Di Francesco non farsi cogliere impreparati e puntare con decisione alla terza vittoria esterna consecutiva.

Leggi anche > SASSUOLO-CHIEVO 1-3: CI ERAVAMO ILLUSI, MA IN DIECI NON SI PUO’

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

diretta Sampdoria-Sassuolo

Marcello Gazzola lascia il calcio giocato: ecco il messaggio di addio

Marcello Gazzola ha annunciato ufficialmente il suo addio al calcio. L’ex terzino del Sassuolo lo …