giovedì , 1 ottobre 2020
Home / Campionato / Le pagelle di Sassuolo-Fiorentina 2-2: altri due punti al vento
Stefano Sensi
foto: repubblica.it

Le pagelle di Sassuolo-Fiorentina 2-2: altri due punti al vento

E’ tornato il Sassuolo delle grandi occasioni: contro la Fiorentina Berardi e co. danno spettacolo ma, in una giornata grigia tanto quanto la prova dei viola, non riescono a battere i toscani. All’iniziale vantaggio di Chiesa, arrivato dopo un rigore sbagliato da Kalinic e uno (netto) negato al Sassuolo, hanno risposto Politano su calcio di rigore (espulso Rodriguez nella circostanza) e Iemmello di testa. Ad onor del vero, pochi minuti prima, l’assistente di Gavillucci ha ingiustamente annullato per fuorigioco un gol di Bernardeschi, mentre, nel capovolgimento di fronte, l’altro assistente vede bene e annulla per lo stesso motivo la rete a Berardi. A tempo scaduto, il Sassuolo esagera e non gestisce il 2-1: il gol di Bernardeschi all’ultimo secondo è diretta conseguenza di una frettolosa ripartenza neroverde. In evidenza Stefano Sensi, migliore in campo della partita, che ha offerto al pubblico tantissimi tocchi da giocatore vero; Berardi e Politano giocano da signori, maluccio Ragusa che viene sostituito dopo un solo tempo di gioco.

Stefano Sensi
foto: repubblica.it

 

LE PAGELLE DI SASSUOLO-FIORENTINA 2-2

Andrea CONSIGLI 7: il rigore parato e la prodezza sulla successiva respinta su Kalinic valgono da soli un punto in più.

Claud ADJAPONG 5,5: in fase di spinta è più che positivo, dietro qualche posizionamento errato viene punito dalla Fiorentina. Causa il rigore per un fallo su Bernardeschi e rischia più volte l’espulsione.

Paolo CANNAVARO 6+: nel primo tempo salva il risultato sulla linea di porta, poi cala alla distanza

Francesco ACERBI 6,5: tante chiusure in ogni dove della metà campo difensiva. Giocatore sontuoso.

Federico PELUSO 6: non si fa vedere molto spesso, nonostante al cross ci arrivi in più occasioni.

  • Stefano SENSI 7,5: questo è il potenziale di Sensi. Partita ai limiti della perfezione, trova sempre la soluzione migliore quando ha la palla tra i piedi.

Alberto AQUILANI 6: amministra il gioco senza mai andare in affanno. L’equilibratore in mezzo ad un mare di talenti ispirati (dal 79′ Federico RICCI SV).

Alfred DUNCAN 6,5: sfiora il gol in ben due occasioni nel primo tempo, recupera una quantità industriale di palloni nonostante qualche volta pecchi di precisione in fase di rifinitura.

Domenico BERARDI 7: gioca una grandissima partita, precisissimo nei tocchi di fino in cui di solito esagera e ispirato davanti. Rinuncia alla battuta del rigore lasciandola a Politano.

Alessandro MATRI 6: si muove molto e spesso anche bene, ma il più delle volte è colto in fuorigioco. Bene nelle sponde per i compagni (dal 71′ Pietro IEMMELLO 7: entra benissimo nel match contro la sua ex squadra, prima sfiorando il gol e poi trovandolo con un colpo di testa su calcio d’angolo).

  • Antonino RAGUSA 5+: gli riesce poco e niente nei 45 minuti a disposizione dopo la panchina di Empoli. Rimedia anche un’ammonizione che gli farà saltare la trasferta con l’Inter (dal 46′ Matteo POLITANO 7: cambia la partita in positivo. Accompagna l’azione con costanza, ritrova il gol sul rigore lasciatogli da Berardi e batte l’angolo del 2-1. La voglia di strafare, tuttavia, lo porta a sbagliare il sanguinoso passaggio per Ricci che alimenta il contropiede viola chiuso in rete da Bernardeschi). 
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Crotone, l’arbitro è Ivano Pezzuto: ecco precedenti e squadra arbitrale

Sarà Ivano Pezzuto della Sezione AIA di Lecce l’arbitro di Sassuolo-Crotone, sfida valida per la …