lunedì , 21 settembre 2020
Home / Campionato / Le pagelle di Sassuolo-Hellas Verona 3-3: il fendente di Rogerio stoppa i gialloblu
sassuolo lecce pagelle

Le pagelle di Sassuolo-Hellas Verona 3-3: il fendente di Rogerio stoppa i gialloblu

LE PAGELLE DI SASSUOLO-HELLAS VERONA 3-3

Andrea CONSIGLI 6: impegnato unicamente nella costruzione del gioco palla a terra nel primo tempo, è invece costretto a raccogliere il pallone in fondo al sacco per ben tre volte in un tempo.

Mert MULDUR 5+: dopo l’exploit di San Siro, al terzino turco era richiesta una prestazione a tutto tondo, bloccando Lazovic senza però fare a meno delle consuete sovrapposizioni. Prima di sfiorare il primo gol in A con un bel mancino, apre la strada al 2-1 veronese steccando l’intervento in scivolata su Lazovic.

Giangiacomo MAGNANI 6+: mette subito un argine alla foga agonistica del Verona con l’intercetto decisivo sul cross basso di Lazovic, sul quale era già pronto ad avventarsi Stepinski. Si gioca il cartellino giallo ingenuamente allungandosi un pallone che era sotto il suo controllo ma, nel complesso, la sufficienza se la prende ampiamente (dal 75′ Vlad CHIRICHES SV).

Federico PELUSO 5,5: primo tempo pulito, senza particolari sussulti se non un intervento in area su Stepinski su cui Giua ha giustamente sorvolato. Suo malgrado, è protagonista del terzo gol ospite dopo che il suo rilancio, letteralmente schermato da Bourabia, permette a Pessina di involarsi a rete.

Giorgos KYRIAKOPOULOS 6: classica partita da solista sulla fascia. Tiene a bada Adjapong puntando costantemente il terzino avversario in proiezione offensiva. Meno preciso del solito al cross (dal 46′ ROGERIO 6,5: mette la firma sul pasticcio del 3-1 e si vede poco nella fase più calda della partita, se non per un taglio alle spalle di Adjapong al 93′. Poi, dal nulla, si accentra e scarica col destro, il suo piede peggiore, un tiro al sette imparabile anche per l’impeccabile Silvestri che gli vale l’ampia sufficienza).

  • Mehdi BOURABIA 5: un po’ approssimativo nelle poche palle giocate, il giro palla spesso non lo vede partecipe. Un suo intervento errato, con conseguente rimpallo su Peluso, regala al Verona il 3-1 (dall’82’ Pedro OBIANG 6+: aiuta i suoi a mantenere costante la pressione offensiva e va ad un passo dal 3-3).

Manuel LOCATELLI 5,5: un po’ in ombra rispetto a come ci ha abituati. Legge un paio di situazioni complicate in difesa e le districa al meglio, ma dalla metà campo in su il suo contributo scarseggia. Alza il baricentro negli ultimi venti minuti, quando il Sassuolo cerca disperatamente il pari.

Domenico BERARDI 6+: come suo solito, preferisce innescare Muldur – ma anche aprire su Kyriakopoulos sull’altro lato – piuttosto che con le due punte, Caputo e Defrel, impegnate in un duetto tutto di prima per gran parte della partita. Nel finale, ha anche l’occasione di segnare per due volte, ma Silvestri gli nega l’undicesimo centro stagionale.

Gregoire DEFREL 6: il ruolo di trequartista/seconda punta gli calza a pennello, al contrario della breve parentesi da esterno alla Roma. Si trova a suo agio sia nei movimenti senza palla sia con la pressione di Kumbulla alle spalle, dialoga con Caputo come se fosse suo compagno di squadra da anni. Meno nel vivo del gioco ad inizio ripresa, quando il Verona gli prende le misure (dal 72′ Junior TRAORE’ 6: partecipa, senza risaltare particolarmente, al fitto reticolo di passaggi di prima che caratterizza gli ultimi venti minuti di partita).

Lukas HARASLIN 6: lo slovacco si presenta bene alla sua prima da titolare, costruendo l’unica azione da gol del Sassuolo nel primo tempo con un’azione individuale. Qualche episodio tradisce ancora un po’ di inesperienza, come il fallo su Amrabat dal limite non sfruttato dal mancino di Veloso.

  • dal 46′ Jeremie BOGA 7,5: gli sono bastati 45 minuti di panca per fargli tornare la verve che ha caratterizzato la prima metà di stagione. Prima una staffilata di sinistro, poi il destro morbido a giro, a dimostrazione che nel suo repertorio non ci sono solo i dribbling.

Francesco CAPUTO 6,5: tanto movimento senza palla e un’ottima intesa con Defrel che, nonostante i molti passaggi riusciti, non ha fruttato alcun gol. Partecipa al 2-3 di Boga intercettando la bomba di Rogerio in area e appoggiandola al numero 7.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

sassuolo-cagliari numeri statistiche

I numeri di Sassuolo-Cagliari 1-1: neroverdi arrembanti, sardi attenti in difesa

Sassuolo-Cagliari 1-1, prima giornata della serie A 2020/2021, è stata una partita capace di regalarci …