sabato , 18 settembre 2021
Home / Campionato / Le pagelle di Hellas Verona-Sassuolo 2-3: tris al Bentegodi, ma che sofferenza
pagelle hellas verona sassuolo 2 3
foto: diretta.it

Le pagelle di Hellas Verona-Sassuolo 2-3: tris al Bentegodi, ma che sofferenza

Le pagelle di Hellas Verona-Sassuolo 2-3

Andrea CONSIGLI 6: viene subito chiamato in causa da Barak e risponde presente, poi ringrazia la traversa che respinge il colpo di testa di Kalinic. Rispetto all’anno scorso, in fase d’impostazione è meno coinvolto e spesso impreciso. Non può nulla su i due gol di Zaccagni.

Jeremy TOLJAN 5: nel primo tempo è chiamato solamente a difendere e lo fa abbastanza bene. Si fa sorprendere alle spalle da Zaccagni e provoca il rigore che rimette in gara il Verona.

Vlad CHIRICHES 5,5: non è ancora in condizione e si vede. Soffre molto il fisico di Kalinic ed è poco lucido in fase di impostazione (dal 91′ Kaan AYHAN SV).

Gian Marco FERRARI 6: concreto. Spesso sbaglia anche lui in fase di appoggio, ma non tira mai indietro la gamba nel momento del bisogno. E’ lui il leader difensivo di questa squadra.

ROGERIO 5,5: così come Toljan, nel primo tempo è poco incisivo in fase offensiva. Anche nella ripresa non spinge come al solito, ma siamo solo alla prima partita stagionale e c’è ancora tempo per crescere.

Davide FRATTESI 7: non è abituato a fare il palleggiatore e soffre parecchio. Ma, quando riesce a strappare con o senza palla, mette in mostra tutte le sue qualità. A volte è troppo frenetico nelle scelte, ma crescerà e sarà un valore aggiunto per questa squadra (dall’84’ Francesco MAGNANELLI SV).

Maxime LOPEZ 6: soffre moltissimo la fisicità del centrocampo del Verona, ma quando ha la palla tra i piedi è una gioia per gli occhi. Da una sua verticalizzazione arriva il raddoppio di Djuricic, poi gestisce bene il finale. Quest’anno sarà lui il faro dei neroverdi.

Filip DJURICIC 7,5: i primi venti minuti li gioca sulla destra, poi Dionisi lo riporta alle spalle di Caputo. Disegna un arcobaleno che manda in porta Raspadori per il gol del vantaggio e, non contento, ad inizio ripresa sigla il gol del raddoppio. E’ un gran inizio per lui, quest’anno sarà uno degli osservati speciali (dall’ 84′ Gregoire Defrel SV).

Giacomo RASPADORI 7: dopo i primi venti minuti di difficoltà mister Dionisi lo sposta sulla destra e cambia la partita. Sfrutta un movimento di Caputo e si inserisce alle spalle della difesa sbloccando il match. Sfiora la doppietta con una punizione che viene deviata dalla barriera (dal 67′ Hamed Junior TRAORE 6,5: si presenta con un gran bel gol. Quest’anno le aspettative su di lui sono molte, meglio di così non poteva cominciare).

Jeremie BOGA 5: partita sottotono dell’ivoriano. Mai in partita, spesso disconnesso dal gioco e poco incisivo. Ha il pregio di servire a Traore l’assist per il gol, ma non basta.

Francesco CAPUTO 6,5: è sua la prima occasione per il Sassuolo dopo 12 minuti, poi soffre molto il miss match fisico con i difensori dell’Hellas. Da un suo movimento nasce l’azione del gol di Raspadori, poi chiude il triangolo con Djuricic che regala il doppio vantaggio (dal 91′ Gianluca SCAMACCA SV).

Alessio DIONISI 8: esordio in Serie A e vittoria. Nella prima mezz’ora Di Francesco mette in difficoltà la manovra dei neroverdi, ma dopo il vantaggio la squadra si sblocca. La superiorità numerica ha facilitato il compito, ma quello che ha colpito è stata la gestione in corso d’opera. Chi ben comincia…

Unisciti al gruppo Telegram di CS!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

sassuolo-torino djuricic

Sassuolo-Torino 0-1: la strameritata randellata di Juric

Che Sassuolo-Torino non sarebbe stata una gara facile lo sapevano tutti. Lo sapevano i tifosi …