domenica , 28 novembre 2021
Home / Campionato / Le pagelle di Atalanta-Sassuolo 1-1: Vrsaljko e Magnanelli pedine chiave
fonte: repubblica.it

Le pagelle di Atalanta-Sassuolo 1-1: Vrsaljko e Magnanelli pedine chiave

Il pareggio raccolto a Bergamo in casa di un’Atalanta sicuramente non nel pieno della forma ha evidenziato un passo in avanti per i neroverdi. La prestazione è stata infatti globalmente di livello ben superiore a quella di domenica scorsa contro il Bologna: tuttavia sul versante offensivo ci si poteva attendere qualcosa di più, con particolare riguardo, banalmente, al numero di conclusioni verso lo specchio della porta. Ad ogni modo la mole di gioco espressa dai neroverdi, in parte penalizzati da un arbitraggio di certo non esemplare, fa ben sperare per il futuro.

I rientri di Vrsaljko e Magnanelli, assenti nella scorsa giornata di campionato, sono stati una boccata d’ossigeno per la fluidità del gioco. Positive le prestazioni di Longhi e soprattutto di Antei, che dopo quasi un anno ha impattato bene con il ritorno in campo, peraltro dal primo minuto.

LE PAGELLE DI ATALANTA-SASSUOLO 1-1

Andrea CONSIGLI 6: riesce a respingere il rigore di Denis ma non la ribattuta del partente argentino. Poco impegnato per il resto della partita.

  • Sime VRSALJKO 7: sempre presente in ogni azione pericolosa dei neroverdi, lascia fare ben poco ai suoi diretti marcatori sulla fascia sinistra dell’attacco atalantino.

Luca ANTEI 6,5: mezzo punto in più per il bentornato in campo. Discreto primo tempo con alcune chiusure di buona fattura, sbaglia qualcosa nella ripresa in fase di impostazione ma sul versante difensivo ma gli si può rimproverare davvero poco.

Francesco ACERBI 6,5: come sempre è un faro per la difesa del Sassuolo, prestazione senza acuti ma contraddistinta dalla consueta precisione.

Alessandro LONGHI 6: ha giocato poco quest’anno ma commette poche sbavature, Cala nella ripresa, vittima di una comprensibile stanchezza.

Davide BIONDINI 6: lotta come di consueto su ogni pallone, riesce anche a dare il via a qualche spunto interessante.

Francesco MAGNANELLI 7: macina un gran numero di palloni e fornisce almeno due aperture semplicemente stupende che, non a caso, danno il via ad azioni pericolose. Il suo apporto si sente, inutile negarlo.

  • Alfred DUNCAN 5,5: si danna l’anima ma perde diversi palloni in zone nevralgiche del campo e nel secondo tempo è troppo nervoso. Può fare meglio.

Domenico BERARDI 6: merita la sufficienza per il gol, di nuovo ritrovato su azione. E pensare che potevano e dovevano essere due… Purtroppo, però, è schierato a sinistra e paga enormemente, in termini di precisione, il lavorare su una fascia diversa dalla sua zona d’azione abituale (dall’89’ Matteo POLITANO SV).

Diego FALCINELLI 6,5: probabilmente il migliore del tridente d’attacco titolare. Partita di grande sacrificio, pressa senza sosta e crea gioco per i compagni (dal 71′ Marcello TROTTA 6: sufficienza d’incoraggiamento, in poco più di venti minuti fa vedere di aver una grande fame di campo).

Gregoire DEFREL 5,5: schierato da esterno, che come andiamo ripetendo da mesi è il suo vero ruolo, fa molto lavoro sporco ma la sua pericolosità non è granché (dal 71′ Nicola SANSONE 6: una serpentina e poco più, ma quando entra immediatamente la velocità media della squadra va ad aumentare).

fonte: repubblica.it
fonte: repubblica.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

diretta milan sassuolo

DIRETTA Milan-Sassuolo: dalle 14 il live

Benvenuti sulla diretta di Milan-Sassuolo, gara valida per la 14^ giornata di Serie A in …