mercoledì , 30 settembre 2020
Home / Campionato / Il Sassuolo segna poco: quanto hanno dato gli attaccanti nelle prime 13 giornate

Il Sassuolo segna poco: quanto hanno dato gli attaccanti nelle prime 13 giornate

Abbiamo un problema. Il Sassuolo segna poco.Ma quanto hanno dato effettivamente gli attaccanti in queste prime tredici giornate di serie A?

Senza contare le irrisorie apparizione dei giovani Pierini e Scamacca, abbiamo rivisto i gol degli altri cinque attaccanti neroverdi: Alessandro Matri, Antonino Ragusa, Matteo Politano, Diego Falcinelli e Domenico Berardi.

Delle otto reti messe a segno dalla compagine di Bucchi, gli attaccanti ne hanno siglate sei, di cui due su calcio di rigore. Matri e Politano sono a quota due, Falcinelli e Berardi a quota uno, Ragusa a quota zero.

Leggi anche > LOMBARDI (PIANETA STREGA): “SALVEZZA PER NOI E’ UTOPIA, MA IL SASSUOLO NON SI ILLUDA

Il Sassuolo segna poco

Matteo Politano – È attualmente il giocatore che sta messo meglio, almeno lì in attacco. Le sue due reti sono state messe a segno contro Juventus e Spal, rispettivamente alla quarta e alla nona giornata. Rete abbastanza inutile la prima, fondamentale per la vittoria la seconda. A condire il tutto c’è l’assist per Falcinelli nel momentaneo pareggio del San Paolo…

Diego Falcinelli – È quello che ha deluso di più. Tornato a Sassuolo con la fama di rapace d’area e di uomo-salvezza del Crotone, sembrava avere i numeri per non far rimpiangere Defrel, Dieguito non ha reso quanto ci si aspettava da lui. La punta ha difatti confermato lo scarso feeling con la maglia neroverde. Una sola rete in 11 presenze, arrivata nella preventivabile sconfitta napoletana. Se il Sassuolo segna poco, la colpa è anche un po’ sua…

Alessandro Matri – L’attaccante lodigiano è quello che, rispetto alle attese, ha fatto di più. Due reti (una su rigore) più un rigore sbagliato. Non si contano invece le occasioni da lui sprecate. Non chiediamo il ritorno del “Mitra” dei tempi di Cagliari e Juventus, ma almeno una rivoltella. Finora ha portato bene: nelle partite che ha segnato, il Sassuolo ha sempre vinto.

Antonino Ragusa – Corre tanto, Ragusa, ma poco altro. Zero reti, zero assist. La cosa più notevole, oltre a tanti chilometri macinati in campo, è data finora dall’aver causato l’espulsione di Letizia nella recente trasferta sannita.

Domenico Berardi – Mimmo non è più lui: semplicemente non pervenuto. Il fuoriclasse ammirato nelle passate stagioni sembra quasi l’ombra di se stesso. Il secondo rigore stagionale sbagliato a Benevento è l’immagine della sua attuale condizione. Quello realizzato, però, è arrivato contro la Lazio, nel giorno della tortorata dell’Olimpico. Al contrario, quando Mimmo ha sbagliato un rigore, il Sassuolo ha sempre vinto. Aspettiamo con ansia il suo ritorno.

Abbiamo un problema e lo sappiamo: il Sassuolo segna poco.

Mantenendo questa media (0,62 reti per partita), alla fine del campionato la formazione di Bucchi avrà fatto solo 23 gol. Quanti ne ha segnati la Roma di Eusebio Di Francesco fino ad oggi, con una partita in meno.

Leggi anche > IL SASSUOLO VINCE A BENEVENTO. E ADESSO?

Domenico Berardi

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

I numeri di Spezia-Sassuolo 1-4: Caputo vede i 40 gol in Serie A

La prima vittoria del Sassuolo 2020/2021 non ha tardato ad arrivare: alla seconda uscita stagionale, …