venerdì , 24 maggio 2019
Home / Campionato / I numeri di Sassuolo-Udinese 1-1: amuleto Dacia Arena per Sensi

I numeri di Sassuolo-Udinese 1-1: amuleto Dacia Arena per Sensi

Risale ad un anno e un mese fa l’ultima vittoria per 2-1 del Sassuolo sull’Udinese alla Dacia Arena: allora fu proprio Stefano Sensi a deciderla con il suo secondo gol stagionale, la seconda gioia dopo il momentaneo 1-0 siglato in contropiede contro l’Atalanta (allora in panchina sedeva Bucchi), punti arrivati anche grazie all’autogol di Ali Adnan del primo tempo. Ieri, a restituire all’Udinese il punto negatole l’anno scorso dopo l’1-0 di Sensi – anche ieri in rete per la seconda volta in stagione – ci ha pensato un altro autogol, ma di uno dei nostri, Pol Lirola, che ci ha impedito di sfondare il tetto dei 40 punti (quasi) equivalente alla tranquillità.

LEGGI ANCHE > UDINESE-SASSUOLO 1-1: I NEROVERDI DOMINANO E GESTISCONO, MA BASTA UNA DISTRAZIONE

Il match report della Lega ci regala una panoramica della partita alquanto chiara: ieri il Sassuolo ha tenuto a bada l’Udinese per gran parte della gara, ma ai punti i bianconeri sono usciti e hanno avuto più occasioni di noi per segnare (10 tiri a 6, 4 occasioni da gol a 3). La percentuale di possesso palla neroverde è lievemente superiore a quella bianconera (51 a 49), ma mentre la nostra è dovuta prevalentemente al controllo del gioco, quella friulana è frutto di un’ultima mezzora giocata a mille all’ora nella trequarti d’attacco. Non è un caso se il giocatore che ha compiuto più passaggi nella partita è Magnanelli (manco a dirlo) con 55, dieci in più del secondo (che è Ferrari) e ben ventuno in più del terzo (Bourabia); e non è neanche un caso che il baricentro del Sassuolo sia di otto metri inferiore rispetto a quello dell’Udinese, indipendentemente da chi abbia il possesso della palla.

LEGGI ANCHE > LE PAGELLE DI UDINESE-SASSUOLO 1-1: NON BASTA IL GOL DI SENSI

Pochi dati ma rappresentativi di un’idea condivisa da molti tifosi: una volta andato in vantaggio, il Sassuolo non riesce a chiudere le partite, si affida al controllo palla e al contropiede (se solo Boga non avesse temporeggiato su quel passaggio di Berardi…) e si espone al forcing dell’avversario, anche se questo occupa la quintultima posizione in classifica ed ha il terzo peggior attacco della Serie A dopo Chievo e Frosinone.

Stefano Sensi e Jeremie Boga
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

davide biondini atalanta-sassuolo

Davide Biondini su Atalanta-Sassuolo: “Tanti ricordi in neroverde ma voglio l’Atalanta in Champions”

In occasione di Atalanta-Sassuolo parla Davide Biondini, doppio ex della gara, che racconta i suoi ricordi in maglia neroverde e nerazzurra

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi